Coppa Abruzzo: c’è Virtus Ortona-Vasto Marina. Atessa e Trigno Celenza corsari negli anticipi




Mercoledì 17 gennaio torna la Coppa Abruzzo con le gara di andata del terzo turno, nel quale sono impegnate cinque formazioni del girone B. Due club che giocano nello stesso campionato del Lanciano hanno però anticipato i propri impegni: Atessa Mario Tano e Trigno Celenza.

L’atessano Sciarrino, decisivo nell’1-2 dei rossoblù a Palena (foto AbruzzoWebTv)

I rossoblù hanno vinto 1-2 a Palena con reti di Ermanno Russi e Carmelo Sciarrino. I celenzani, che partecipano all’unico triangolare di questo turno, invece hanno espugnato 2-3 Roccaspinalveti contro la Dinamo, il club del paese che milita in Seconda Categoria. A segno per i biancazzurri sono andati Andrea Madonna, Donato Di Pardo e William Di Nocco.

L’ingresso in campo nella gara di campionato tra Vasto Marina e Virtus Ortona

Mercoledì quindi l’unica partita che vedrà scendere in campo formazioni del girone B è quella fra la Virtus Ortona, fresca di vittoria sul Lanciano, e il Vasto Marina, che invece sarà ospite al Biondi per il prossimo turno di campionato. Gli incontri di ritorno, salvo diversi accordi tra le società, sono fissati da calendario per mercoledì 31 gennaio alle 15:00.



TERZO TURNO DI COPPA ABRUZZO
andata mercoledì 17 gennaio

Casalincontrada-Giuliano Teatino [19:30]
Castellamare Pescara Nord [19:30]
Castelnuovo Vomano-Cermignano [19:30]
Virtus Pescara-Elicese [14:30]
Giulianova Annunziata-Nereto [20:00]
Hatria-Silvi 0-2 [giocata il 7 gennaio]
Il Moro Paganica-Tornimparte [14:30]
Insula Falchi-Miano [giocata il 10 gennaio]
Palena-Atessa Mario Tano 1-2 [giocata il 7 gennaio]
Real Carsoli-Pro Celano [14:30]
San Benedetto Venere-Federlibertas Bugnara [18:00]
Villanova-Scafa Cast 2017 [17:00]
Virtus OrtonaVasto Marina [17:00]
triangolare
Dinamo Roccaspinalveti-Trigno Celenza 2-3 [giocata il 29 dicembre]
Scerni-Dinamo Roccaspinalveti [24 gennaio 14:30]
Trigno CelenzaScerni [31 gennaio 15:00]

Atessa a -2 dal Lanciano, risalgono Vasto e Scerni, zona Cesarini decisiva per Rocca e Tollese

Il Comunale di Celenza sul Trigno dove oggi l’Atessa Mario Tano si è imposto 0-2

Missione compiuta per l’Atessa Mario Tano: i rossoblù capitalizzano al massimo il passo falso del Lanciano nell’anticipo a Ortona, e accorciano a -2 dalla capolista. A Celenza sul Trigno a sbloccare il risultato è Sciarrino, che in un’azione di contropiede dialoga con Barry e segna.




Con il Trigno Celenza che resta in dieci poco dopo lo svantaggio, per l’Atessa la strada è in discesa: il raddoppio lo sigla al rientro in campo Del Roio, che dopo Sciarrino è il miglior marcatore della squadra di Farina: cross di Spinelli dalla tre quarti e deviazione vincente di sinistro.

Biancorossi e sanvitesi schierati a centrocampo prima dell’incontro alla Marina di Vasto

Alle spalle di atessani e ortonesi sale il Vasto Marina, che con due reti nel secondo tempo batte il San Vito 83. In avvio di ripresa sblocca su rigore Vasiu; chiude i conti in contropiede nei minuti di recupero Madonna, uno degli arrivi della “rivoluzione” di dicembre che, in casa biancorossa, ha fatto registrare ben undici movimenti in entrata e nove in uscita.




Il quarto posto dei vastesi però al momento è solo virtuale: in settimana infatti è atteso il 3-0 a tavolino di Athletic LancianoAtletico Cupello, al secondo forfait consecutivo e prossimo al ritiro. Con il comunicato di giovedì i rossoneri riceveranno i tre punti d’ufficio e guadagneranno una posizione nella griglia play off. Nel frattempo questo pomeriggio la formazione di Pasquini ha ovviato alla mancata partita con un’amichevole in famiglia.

Orsogna e Roccaspinalveti si preparano al fischio d’inizio sul terreno di Castel Frentano

Di fatto sono quindi a 4 lunghezze dai play off Scerni e Orsogna. I rossoblù sono tornati alla vittoria che mancava dal 12 novembre (0-1 a Celenza nella decima giornata): ne fa le spese il Paglieta, alla seconda sconfitta di fila dopo una serie utile di sei gare: a decidere la partita, con un gol per tempo, sono Farina ed Erragh.




Gli orsognesi invece, in vantaggio di due reti fino a 5’ dal novantesimo, hanno subito la rimonta del Roccaspinalveti nei minuti finali, conclusa con la prima rete in biancoverde di Costantini, che ha siglato il definitivo 3-3. Da segnalare che Di Nardo dell’Orsogna ha segnato l’unica doppietta di giornata.

Il dopo partita dei giocatori della Tollese che festeggiano la vittoria in extremis sul Fresa

Finale di gara rocambolesco anche a Tollo, dove i padroni di casa agguantano in extremis il secondo successo consecutivo, che consente un bel balzo in avanti lontano dai play out. A metà ripresa il primo gol dell’ex Scerni Ferrazzo con la maglia del Fresa porta in vantaggio gli ospiti; la Tollese però pareggia allo scadere con Scarinci, e firma il sorpasso in pieno recupero con Gningue, anch’egli acquisto di dicembre alla prima rete con la sua nuova squadra.

IL CALENDARIO DI PRIMA CATEGORIA GIRONE B IN FORMATO PDF

TUTTA LA SEDICESIMA GIORNATA

L’Atletico Cupello non si presenta neanche a Lanciano: secondo forfait dei rossoblù

L’Atletico Cupello ha dato forfait anche oggi: i rossoblù non si sono presentati all’Esposito di Lanciano, dove per la prima giornata di ritorno avrebbero dovuto affrontare l’Athletic Lanciano. È la seconda volta che i cupellesi rinunciano a giocare, dopo aver saltato il recupero di domenica scorsa a Mozzagrogna.



La gara dell’Esposito in settimana sarà assegnata 3-0 a tavolino ai rossoneri, e l’Atletico riceverà un altro punto di penalità: se il club di Cupello darà forfait anche domenica prossima, quando i rossoblù sono chiamati a ospitare la Tollese, la squadra sarà esclusa dal campionato. In questo caso tutte le successive gare in calendario con i cupellesi saranno date vinte 3-0 a tavolino agli avversari.

IL CALENDARIO DI PRIMA CATEGORIA GIRONE B IN FORMATO PDF

TUTTA LA SEDICESIMA GIORNATA

Lanciano ko a Ortona: prima sconfitta stagionale per i rossoneri

Le due squadre a centrocampo per i convenevoli pre gara

VIRTUS ORTONA-LANCIANO 1-0 (1-0)
SABATO 13 GENNAIO 2018 – 14:30 – COMUNALE DI ORTONA
Nardone, Pedico (42’ st A. D’Alessandro), F. D’Alessandro, Grossi, Luciani, Giammarino, Di Meco, Ranalli (24’ st D’Aloisio), Del Peschio (38’ st Fregoli), Fedele (36’ st Leone), Dragani. A disposizione: Ciccotelli, Altobelli, Hamza. Allenatore: Alessandro Segalotti
Di Vincenzo, Boccanera (20’ st Giancristofaro), Shipple, Avantaggiato (14’ st Val), Scudieri, Natalini, Quintiliani, Petrone, Tarquini (20’ st Cianci), Di Gennaro, Sardella. A disposizione: Bucceroni, Rullo, De Santis, Zela. Allenatore: Alessandro Del Grosso
ARBITRO Alessio Speziale di Pescara
RETE 43’ pt Fedele
NOTE Ammoniti Fedele, Dragani e Leone della Virtus Ortona, Petrone e Val del Lanciano; angoli 5-9; recupero 0’ pt 7’ st; spettatori 400 circa oltre 200 dei quali ospiti




Mettiamola così: almeno l’avvio del girone di ritorno di questo campionato di Prima Categoria sarà più interessante. Il Lanciano deve però gettarsi subito alle spalle la sconfitta patita a Ortona contro la locale Virtus, terza forza del campionato che, in attesa delle partite di domenica, accorcia a -1 sulla vicecapolista Atessa Mario Tano.

Forti del +5 sugli atessani, i rossoneri resteranno in testa. Qualcosa da rivedere comunque c’è. È vero che gli avversari, come sottolinea l’allenatore Alessandro Del Grosso, preparano la partita contro il Lanciano meglio delle altre e in campo danno qualcosa in più. Ma è altrettanto vero che una rosa del livello di quella del Lanciano ha in canna in colpi per superare quel di più, che oggi ad Ortona i rossoneri non hanno sparato.

I capitani Giammarino e Di Gennaro con l’arbitro Speziale

Passi per la freschezza atletica: i gialloverdi sono scesi in campi forti anche di una preparazione più leggera durante la sosta natalizia, che ha facilitato quei raddoppi di marcatura in serie che hanno annullato il potenziale offensivo degli ospiti pressoché costantemente. E probabilmente Segalotti la partita l’ha vinta qui, contro un Lanciano apparso appesantito da allenamenti calibrati maggiormente sul lungo termine.

Quello che però una formazione come il Lanciano non può permettersi è di essere superata sul terreno dell’esperienza e dell’astuzia. Già, perché quando nei minuti finali bisognava unire la furbizia alla cattiveria per l’assedio decisivo alla ricerca del pari, hanno vinto gli ortonesi, capaci di rallentare il gioco, addormentare la partita e far cadere gli ospiti nel nervosismo.



A decidere la gara è stata una punizione di Fedele, ex giovanili Virtus Lanciano, che a 2’ dal riposo, a pochi passi dalla bandierina, ha calciato a giro di destro sorprendendo tutti. È la prima volta in questo campionato che i rossoneri vanno in svantaggio, e non riusciranno a rimontarlo.

Fino all’1-0 solo a tratti s’era visto il Lanciano che domina e schiaccia gli avversari: grossomodo al quarto d’ora e alla mezzora la squadra di Del Grosso riesce a chiudere i padroni di casa. Gli uomini di Segalotti tuttavia evitano sempre assedi troppo prolungati, e controbattono arrivando qualche volta a costringere sulla difensiva i rossoneri.

Scudieri supera in elevazione Del Peschio

La chiave tattica, come detto, si gioca sulle marcature raddoppiate e triplicate sugli attaccanti esterni, che non creano mai la superiorità numerica. Lo stesso avviene al centro del tridente su Di Gennaro e sui portatori di palla sulla mediana.

Le prime buone occasioni rossonere non per niente nascono da due corner, al 5’ e al 9, sui quali Quintiliani di testa non inquadra la porta. Al 12’ Nardone respinge un tiro di Sardella da posizione ravvicinata ma defilata. Al 14’ Del Peschio si costruisce una delle palle-gol più nette della partita: si destreggia in area fra Shipple e Natalini, e piazza la palla al sette dove trova il guantone di Di Vincenzo che mette in angolo.



Al 18’, dopo un paio di tiri fuori bersaglio per parte, Shipple lancia Sardella oltre la linea difensiva, ma l’attaccante cicca il pallonetto. Al 35’ Quintiliani, con una punizione dalla tre quarti, imbecca Shipple che dal fondo crossa per Sardella, che stavolta non colpisce bene di testa.

Il Lanciano va al riposo sotto di un gol, e ci si aspetterebbe un avvio di ripresa dirompente dal miglior attacco della Prima Categoria. Invece la squadra è ancora molle, incapace di trovare sbocchi avanti di fronte a una Virtus Ortona chiusa a riccio.

Val contrastato da Di Meco, ultimo acquisto della Virtus Ortona

Ci prova Quintiliani al 3’ dal limite, ma la mira non è buona. Al 7’ Sardella trova Nardone pronto a bloccare un tiro centrale. Al 10’ Petrone calcia al volo, e neanche stavolta va, come quando tenta Tarquini al 18’ e di nuovo Petrone al 27’. il Lanciano sembra sempre lì lì per decollare, e invece non riesce mai a ingranare la quarta.

I cambi di Val per Avantaggiato (che fa tornare Quintiliani play) e Cianci per uno spento Tarquini, non si trasformano in grossi passi avanti. Gli ortonesi rischiano su un corner concluso da un colpo di testa fuori di Natalini, e con un paio di conclusioni di Quintiliani al 44’ e al 52’, sulle quali Nardone è sempre reattivo.



Finisce così con i padroni di casa che al triplice fischio fanno festa non poco, considerato quale impresa è battere una squadra che veniva considerata “da punteggio pieno”. Il Lanciano incassa il primo ko stagionale e per la prima volta esce dal senza aver gonfiato la rete. A fine gara inoltre si registra pure qualche momento di nervosismo e tensione tra giocatori e staff delle due squadre.

Ad ogni modo il Lanciano ora deve solo guardare avanti e pensare alla prossima gara, non meno impegnativa, contro l’ambizioso Vasto Marina rivoluzionato dal mercato di dicembre. Nel dopo gara il tecnico Del Grosso è stato chiaro, dicendo che la sconfitta non preoccupa, ma anzi può servire per un proficuo bagno di umiltà, per ricordare alla squadra la cattiveria che serve per vincere questo campionato di Prima Categoria.

Una sortita offensiva di Di Gennaro nei minuti conclusivi

IL CALENDARIO DI PRIMA CATEGORIA GIRONE B IN FORMATO PDF

Speziale di Pescara arbitra Virtus Ortona-Lanciano




La gara della prima giornata di ritorno fra Virtus Ortona e Lanciano, in programma sabato 13 alle 14:30, sarà diretta da Alessio Speziale della sezione di Pescara. Nel girone B di Prima Categoria Speziale ha arbitrato finora tre partite. Ha un precedente con ognuna della due squadre: è stato designato per l’incontro casalingo dei rossoneri con il San Vito 83 (4-0), e ha incontrato gli ortonesi quando sono stati sconfitti in casa dell’Atessa Mario Tano (0-1).

Speziale di Pescara in campo al Biondi per Lanciano-San Vito 83

IL CALENDARIO DEL GIRONE B IN PDF

PARTITE E ARBITRI DELLA SEDICESIMA GIORNATA
sabato 13 e domenica 14 gennaio 14:30
ATHLETIC LANCIANO-ATLETICO CUPELLO
Ennio Torricella di Vasto
I Fresa-Tollese 1-1
II Scerni-Roccaspinalveti 3-0
IV Orsogna-Tre Ville 2-1
VII Athletic Lanciano-Trigno Celenza 1-0
IX Fresa-Atessa Mario Tano 0-4
X Lanciano-Tre Ville 4-0
XI Atletico Cupello-Paglieta 0-0
XIII Scerni-San Vito 83 0-1
ORSOGNA-ROCCASPINALVETI
Isabella Mastrippolito di Chieti
VIII Athletic Lanciano-Vasto Marina 3-0
SCERNI-PAGLIETA
Patrizio Novelli di Vasto
XIII Atletico Cupello-Fresa 2-2
XV Virtus Ortona-San Vito 83 3-1
TOLLESE-FRESA
Loris Carlini di Lanciano
prima designazione nel girone B
TRIGNO CELENZA-ATESSA MARIO TANO
Mirko Mennilli di Lanciano
IV Scerni-Atletico Cupello 0-0
X Virtus Ortona-Orsogna 2-1
XI Fresa-Roccaspinalveti 0-2
XIV Paglieta-Tollese 1-1
VASTO MARINA-SAN VITO 83
Chiara Di Fabio di Chieti
X Atessa Mario Tano-Atletico Cupello 2-0
VIRTUS ORTONA-LANCIANO (sabato 13)
Alessio Speziale di Pescara
II Virtus Ortona-Atessa Mario Tano 0-1
III Lanciano-San Vito 83 4-0
VII Atletico Cupello-Vasto Marina 1-2

 

Biglietti in prevendita per Virtus Ortona-Lanciano

I biglietti per la gara tra Virtus Ortona e Lanciano, in programma sabato 13 gennaio alle 14:30 al Comunale di via Giovanni XXIII, possono essere acquistati in prevendita al bar Micolucci di viale Cappuccini. I tagliandi costano 5 euro: ai tifosi rossoneri sarà riservata la tribuna in ferro di fronte alla gradinata coperta.



IL CALENDARIO DEL GIRONE B IN PDF

LA PRIMA GIORNATA DI RITORNO
Athletic Lanciano-Atletico Cupello
Orsogna-Roccaspinalveti
Scerni-Paglieta
Tollese-Fresa
Trigno Celenza-Atessa Mario Tano
Vasto Marina-San Vito 83
Virtus Ortona-Lanciano (sabato 13)
riposa Tre Ville

LA CLASSIFICA
42
Lanciano
37 Atessa Mario Tano
33 Virtus Ortona
26 Athletic Lanciano
25 Vasto Marina
23 Orsogna
21 Scerni
16 Atletico Cupello (-1)
14 Paglieta
12 San Vito 83 e Tollese
10 Roccaspinalveti e Tre Ville
9 Trigno Celenza
7 Fresa