Archivi categoria: Stagione 2019-2020

Il Lanciano batte 3-0 la Casolana nella terza amichevole estiva




LANCIANO 3 (4-3-3) Forti (25’ st Di Cencio), F. Malvone (18’ st Melchiorre), Lucarino, Natalini, De Santis (8’ st Tidiane); Verna (28’ st Luciani), Sassarini (12’ Predescu), Quintiliani (31’ st L. Fiamminghi); La Selva (5’ st Shipple), Gragnoli (5’ st Polisena), Sardella (10’ st Cupido). Allenatore: Alessandro Del Grosso
CASOLANA (4-3-3) Napoli (1’ st Pietropaolo); Colabattista, Ianieri, Di Giuseppe, A. De Camillis (1’ st Renilton); S. Trisi (1’ st Di Renzo), R. De Camillis (32’ pt Acani), La Morgia; Capuzzi (23’ st Zulli), Di Falco (1’ st Peralta), Malandra. Allenatore: Vincenzo Di Rado
ARBITRO Montefusco del Csi Lanciano
RETI 15’ pt Verna, 12’ st Cupido, 43’ st Shipple
NOTE angoli 8-2; spettatori 300 circa

Una conclusione di La Selva dopo pochi minuti

Il Lanciano supera 3-0 la Casolana nella terza amichevole estiva ospitata al Biondi. Rossoneri costantemente in attacco fin dai primi minuti, con La Selva che ci prova subito con un diagonale da pochi metri. Ma la prima occasione netta da rete è degli ospiti, che sfiorano il vantaggio grazie a un pallone perso ingenuamente dalla difesa di casa.




Il Lanciano va invece vicino al vantaggio al 10’, quando La Selva lancia sulla destra Malvone, che crossa per la testa di Gragnoli che conclude di poco alto. Subito dopo Sardella è pericolo prima con tiro deviato dal portiere, e poi con una conclusione che sfiora il palo.

Gragnoli a caccia del pallone tra due avversari

Il vantaggio viene firmato da Verna con un pallonetto a tu per tu col portiere. I rossoneri sfiorano più volte il raddoppio, in particolare con un’altra conclusione di Sardella e una di Gragnoli parate, e con un tiro alto di Verna su un pallone respinto dalla difesa.




Nella ripresa l’estremo difensore gialloblù nega la doppietta a Verna al 6’, mentre all’8’ Sardella da pochi passi manda alto su assist di Polisena. Il raddoppio lo segna Cupido, da poco entrato, con un altro pallonetto a tu per tu col portiere.

Un passaggio di Quintiliani per De Santis

Al 18’ il giovane Cupido potrebbe andare ancora a rete, ma servito da Polisena conclude troppo debolmente. Al 30’ Quintiliani salta il portiere, ma non trova lo specchio della porta, mentre al 41’ un difensore salva sulla linea una conclusione di Polisena. Nei minuti finali completa il tris Shipple, che da destra trafigge il portiere ospite.

LE AMICHEVOLI ESTIVE DEL LANCIANO
Lanciano-ScafaPassocordone 2-0
Lanciano-Racing Aprilia 1-0
PROSSIME AMICHEVOLI
Lanciano-Pineto giovedì 8 agosto 20:30
Lanciano-Casalbordino lunedì 12 agosto 16:30

Trisi e La Morgia passano alla Casolana




Il difensore Gianmarco Trisi (2000) e il centrocampista Manuele La Morgia (1999) passano dal Lanciano alla Casolana, con cui giocheranno nel prossimo torneo di Promozione. Trisi, esterno difensivo, nell’ultima stagione ha collezionato in rossonero 17 presenze in campionato e 4 in Coppa Italia, realizzando anche una rete contro il Villa 2015 al Biondi nel recupero della 20esima giornata.




La Morgia, impiegato soprattutto nella Juniores, quest’anno ha giocato invece solo una partita, in Coppa Italia e proprio contro la Casolana. Nella stagione in Prima Categoria sono state invece 4 le presenze del centrocampista lancianese. La Casolana sabato alle 16:30 è ospite al Biondi per la terza amichevole estiva del Lanciano.




Il 30 agosto ad Atri la presentazione del calendario di Eccellenza




Venerdì 30 agosto viene presentato il calendario del campionato di Eccellenza abruzzese 2019-2020. L’appuntamento è alle 17:30 nella sala consiliare del Palazzo Ducale, in piazza Duchi d’Acquaviva. Nel corso della manifestazione sarà ufficializzato anche il programma dei due gironi di Promozione, e verranno premiati i club che nell’ultima stagione hanno vinto i tornei di Eccellenza, Promozione (quindi anche il Lanciano) e Prima Categoria, i vincitori delle rispettive Coppe Disciplina, e i calciatori che si sono aggiudicati la 15esima edizione del trofeo Giovane Promessa.




Coppa Italia, ecco il tabellone: Lanciano debutta in casa della Virtus Cupello




Il primo impegno ufficiale del Lanciano sarà in Coppa Italia il 25 agosto in casa della Virtus Cupello, mentre il primo settembre è in programma il ritorno al Biondi. La Figc Abruzzo ha pubblicato oggi il calendario della competizione, che terminerà con la finale in gara unica in campo neutro mercoledì 12 febbraio.




Se i rossoneri passano il turno, se la vedranno con la vincente di Torrese-Il Delfino Flacco Porto mercoledì 9 ottobre e mercoledì 13 dicembre. Nell’eventuale semifinale invece i frentani affronteranno chi uscirà vincente dal triangolare al quale accedono le vincenti delle sfide Capistrello-Angizia Luco, Spoltore-Curi Angolana e Paterno-Nerostellati.




TUTTE LE PARTITE DEL PRIMO TURNO
domenica 25 agosto

Capistrello-Angizia Luco
Nereto-Alba Adriatica
Paterno-Nerostellati Pratola
Penne-Acquaesapone Montesilvano
Pontevomano-Castelnuovo Vomano
Sambuceto-Bacigalupo Vasto Marina
Spoltore-Renato Curi Angolana
Torrese-Il Delfino Flacco Porto
Virtus Cupello-Lanciano

Con Casolana, Pineto e Casalbordino le prossime amichevoli del Lanciano




Sono Casolana, Pineto e Casalbordino le squadre che il Lanciano affronterà nelle prossime amichevoli estive. I rossoneri sabato 3 agosto alle 16:30 ospitano al Biondi la Casolana, allenata dal tecnico lancianese Vincenzo Di Rado, che disputerà il torneo di Promozione. Giovedì 8 agosto invece i frentani vanno di nuovo in campo in notturna, e di nuovo con una formazione di Serie D: alle 20:30 a Lanciano c’è il Pineto.




Si gioca infine lunedì 12 alle 16:30, e non domenica come inizialmente programmato, la partita con il Casalbordino, club che quest’anno punta alla vittoria del campionato di Promozione, e che tra i nuovi acquisti annovera l’ex centrocampista rossonero Pablo Val, in forza al Lanciano nella stagione in Prima Categoria.




Polisena in azione nell’amichevole con lo ScafaPassocordone

LE AMICHEVOLI ESTIVE DEL LANCIANO
Lanciano-ScafaPassocordone 2-0
Lanciano-Racing Aprilia 1-0

Il Lanciano supera il Racing Aprilia di rigore




LANCIANO 1 (3-4-3) Di Vincenzo (5’ st Forti); Caniglia, Lucarino, Natalini, De Santis (1’ st F. Malvone); Quintiliani, Sassarini (35’ st E. Zela), Verna (38’ st Luciani); La Selva (1’ st Shipple), Gragnoli (8’ st Polisena), Sardella (10’ st Cianci). A disposizione: Tidiane, Giangiulio, A. Fiamminghi. Allenatore: Alessandro Del Grosso
RACING APRILIA 0 (3-5-2) Saglietti (32’ pt Alfieri, 12’ st Manasse); Corelli (1’ st Mirti), Esposito (1’ st Battisti), Camara (1’ st Ferri); Vespa (1’ st Murasso), Crescenzo (1’ st Rocchino), Ruben Oliveira (1’ st Di Fusco), Lapenna (1’ st Mattia), Fé (1’ st Minzolla, 27’ st rientra Corelli); Spano (1’ st Oriano), Pezone (1’ st Putti, 24’ st Martinelli). Allenatore: Giovanni Greco
ARBITRO Montefusco del Csi Lanciano
RETE 19’ st Quintiliani su rigore
NOTE angoli 3-8; spettatori 400 circa

Le due squadre a centrocampo prima del fischio d’inizio

Con un calcio di rigore trasformato da Quintiliani nella ripresa il Lanciano si aggiudica l’amichevole giocata al Biondi con il Racing Aprilia, formazione che si prepara ad affrontare il campionato di Serie D. Frentani meglio nella ripresa, quando Del Grosso cambia in parte e gradualmente la formazione iniziale, mentre i biancazzurri rinnovano subito dopo l’intervallo tutti i giocatori di movimento.




I rossoneri sono comunque apparsi in forma dal punto di vista mentale e tattico. La squadra ha sofferto inizialmente contro la mediana più corposa degli ospiti, e coordinata al centro da Ruben Oliveira, regista con lunghi trascorsi in Serie A e B. Gli uomini di Del Grosso sono stati però sempre attenti a chiudere gli spazi e ad arginare gli inserimenti dalle retrovie, e a tratti hanno fatto vedere buone manovre nella metà campo avversaria.

In ogni caso, almeno inizialmente, la differenza di categoria, tra una squadra che ambisce a vincere l’Eccellenza e una che vuole imporsi in D, è stata abbastanza evidente. Le occasioni da rete tuttavia non sono state né numerose né nettissime.

Il rigore trasformato da Quintiliani nella ripresa

L’Aprilia va vicino al gol al 7’, quando un retropassaggio corto di De Santis rischia di essere intercettato da Crescenzo, che poi al 16’ si inserisce imbeccato da Lapenna, e di fronte al portiere rossonero manda a lato. Al 17’ Spano ci prova dalla distanza senza fortuna.

Il Lanciano ci prova al 27’ con una conclusione senza pretese di Sassarini, e soprattutto al 41’, quando Sassarini pesca in area Sardella, che elude la marcatura e va a concludere di fronte all’estremo ospite, senza però centrare lo specchio.




Nella ripresa subito più Lanciano che Aprilia. La prima insidia arriva da Sassarini, che costringe il portiere a una non facile deviazione in angolo con un tiro da fuori area. Al 19’ Quintiliani trasforma il rigore del vantaggio: fallo su Shipple e “cucchiaio” dal dischetto.

Al 27’ viene negato un penalty su Polisena, lanciato a rete in contropiede e atterrato dal portiere, e sempre Polisena al 36’ colpisce il palo su assist di Verna. Allo scadere c’è gloria anche per il giovane Forti: il portiere rossonero al 39’ si oppone a Oriano da distanza ravvicinata, salvando così il risultato.

Ufficiale l’organico dell’Eccellenza Abruzzo 2019-2020: c’è anche l’Angizia




L’Angizia Luco sarà uno degli avversari del Lanciano nel prossimo campionato di Eccellenza, che inizia domenica 8 settembre. Il club marsicano ha completato la documentazione richiesta dalla Figc Abruzzo, che ha così ratificato l’organico del massimo torneo regionale.




È quindi ormai ufficiale l’elenco delle formazioni che giocheranno nell’Eccellenza abruzzese 2019-2020:

  • Alba Adriatica
  • Angizia Luco
  • Acquaesapone Montesilvano
  • Bacigalupo Vasto Marina
  • Capistrello
  • Castelnuovo Vomano
  • Il Delfino Flacco Porto Pescara
  • Lanciano
  • Nereto
  • Nerostellati Pratola
  • Paterno
  • Penne
  • Pontevomano
  • Renato Curi Angolana
  • Sambuceto
  • Spoltore
  • Torrese
  • Virtus Cupello

Scudieri lascia il Lanciano

Scudieri con la fascia da capitano nell’amichevole di sabato scorso con lo ScafaPassocordone

Pierluigi Scudieri non è più un giocatore del Lanciano: dopo una settimana di ritiro e la prima amichevole disputata sabato scorso, il difensore centrale lascia la società rossonera di comune accordo con il club. Nelle ultime due stagioni Scudieri, classe 1990 originario di Napoli, ha giocato coi frentani 66 gare ufficiali tra Prima Categoria, Promozione, Coppa Italia di Promozione e Coppa Mancini, realizzando 4 reti nel primo anno e 2 nel secondo.




In queste due annate è stato uno degli elementi sui quali il tecnico Alessandro Del Grosso ha fatto maggiore affidamento: su 66 partite è infatti partito dalla panchina solo in due gare di Coppa, mentre ha ricevuto complessivamente appena 4 sostituzioni. Sempre in campo dal primo all’ultimo minuto in Prima Categoria, in Promozione è stato il giocatore del Lanciano più impiegato per numero di gare (42) e il secondo per minuti giocati (3.629 contro i 3.681 di Natalini).




Due reti del Lanciano allo ScafaPassocordone nel primo test stagionale




LANCIANO 2 Di Vincenzo (1’ st Forti, 34’ st Di Cencio), Tidiane (1’ st Caniglia, 34’ st A. Fiammenghi), Melchiorre (1’ st De Santis, 35’ st F. Malvone), Sassarini (15’ st Giangiulio), Scudieri (1’ st Natalini), Lucarino, E. Zela (1’ st Quintiliani), Luciani (1’ st Verna), Polisena (1’ st Gragnoli, 31’ st Surungiu), Shipple (9’ st G. Malvone), Del Bello (1’ st La Selva, 31’ st L. Fiammenghi). Allenatore: Alessandro Del Grosso
SCAFAPASSOCORDONE 0 Rosano (1’ st Sciavilla), Pastore, Colecchia, Masiello (25’ st Lecini), Sciarretta, Silvaggi, Izzicupo (1’ st Di Biase), Toracchio, Vettese, D’Ancona (7’ st Battistelli), Felli (1’ st Odoardi). Allenatore: Roberto De Melis.
ARBITRO Montefusco del Csi Lanciano
RETI 15’ st G. Malvone, 25’ st Verna
NOTE partita giocata con tempi da 40’; angoli 7-1; spettatori 200 circa

Il Lanciano spuera 2-0 lo ScafaPassocordone nella prima amichevole disputata dai rossoneri dall’inizio della preparazione precampionato. Le reti sono state segnate dai frentani entrambe nel secondo tempo, quando il tecnico Alessandro Del Grosso ha aumentato il numero di giocatori più esperti in campo, e la squadra ha preso maggiormente campo rispetto alla frazione di gioco iniziale.




Poche le emozioni in avvio di gara. Il primo tentativo a rete è degli ospiti: al 10’ D’Ancona calcia alto dal limite. Il Lanciano risponde con un paio di conclusioni simili, pure fuori bersaglio, di Shipple al 15’ e poco dopo di Sassarini. Centra lo specchio della porta il tiro di Zela al 20’, ma ben più insidioso è invece il colpo di testa di Silvaggi che al 35’ sfiora il palo.

Nel secondo tempo il Lanciano passa da cinque a tre under, compreso il portiere. La differenza si vede, in particolare con Gragnoli, che al centro dell’attacco appare da subito incisivo in progressione e negli ultimi metri. Il centravanti colpisce infatti un palo al 3’, mentre al 21’ impegna a terra Sciavilla.




Intanto, fra un tiro di Gragnoli e l’altro, il Lanciano passa: al 15’ un tiro di La Selva viene respinto dal portiere, e sulla ribattuta Gianluca Malvone, da poco entrato, sblocca il risultato. Al 25’ La Selva è di nuovo decisivo: serpentina dall’out destro verso il centro e imbucata per Verna, che a tu per tu con Sciabilla raddoppia.

Negli ultimi minuti Del Grosso dà spazio ad altri cinque under, e i frentani hanno ancora un paio di buone occasioni, in particolare con Augusto Fiammenghi che con un diagonale al volo impegna l’estremo difensore biancazzurro.