Ortona e San Salvo si sfidano per restare nella scia del Lanciano. Fossacesia e Casolana cercano i primi punti (e il primo gol)

La partita di cartello della terza giornata del girone B di Promozione si gioca al Comunale di Ortona, dove il gialloverdi ricevono il San Salvo: si sfidano due delle tre formazioni (insieme al Lanciano) rimaste a punteggio pieno dopo due giornate.

Da un lato ci sono gli ortonesi, secondi nello scorso campionato, che finora sono stati trascinati dai bomber Pompilio e Dragani, che con una doppietta e una tripletta hanno portato a quota 6 punti la squadra di Sanguedolce; dall’altro i biancazzurri che hanno l’unica difesa imbattuta: a mister Castellano il San Salvo ha affidato il compito di riportare in Eccellenza una formazione retrocessa dopo sette anni nel massimo torneo regionale.




Il Lanciano va a Francavilla per cercare guadagnare punti su almeno una delle contendenti: i rossoneri sono ospiti del Villa 2015, che per l’occasione si sposta dall’Antistadio al Valle Anzuca. I biancorossi sono a quota 4 dopo un pari interno al debutto e l’exploit in casa del fanalino di coda Casolana.

A 4 punti c’è anche un’altra delle formazioni accreditate per un campionato d’alta classifica: la Bacigalupo del capocannoniere Letto (4 gol come il lancianese La Selva) che ha iniziato in perfetta media inglese. Dopo la vittoria in casa al debutto e il pareggio a Sulmona, domenica i biancazzurri ospitano la Fater che viene dal ko interno con Ortona.

Fossacesia-Casalbordino giocata a Mozzagrogna (dalla pagina Asd Fossacesia Calcio)

Nell’anticipo di oggi a Cupello, dove il Casalbordino ha traslocato insoddisfatto delle condizioni del proprio terreno di gioco, si affrontano due squadre che si sono già sfidate in Coppa: nell’occasione i giallorossi, rinforzati in porta e in attacco in chiusura di mercato, hanno eliminato il Piazzano. I biancorossi però hanno iniziato il campionato col piede giusto, e vengono dal pari strappato in rimonta nel derby con la Val di Sangro.

Il River invece, dopo il ko del Biondi, ha già dato ampi segni di ripresa in Coppa andando a vincere a Raiano. I rosanero, retrocessi dall’Eccellenza insieme al San Salvo, tentano di riprendere la marcia pure in campionato ospitando il neopromosso Scafa Cast, che domenica scorsa ha incamerato i primi 3 punti battendo anch’esso il Raiano.




A Loreto Aprutino si incontrano due delle quattro formazioni ancora al palo: il Fossacesia fa visita al Passo Cordone. Gioca per lasciare il fanalino di coda anche la Casolana, che va sul campo dell’imbattuto Sant’Anna: i gialloblù, insieme al Fossacesia, sono anche una delle due squadre che non ha ancora segnato.

La Val di Sangro va a caccia della prima vittoria dopo due pareggi, l’ultimo dei quali ha lasciato non poco amaro in bocca, visto il doppio vantaggio dilapidato nei minuti finali contro il Piazzano. Al Fonte Cicero di Atessa ospite dei ragazzi di Soria sarà il Bucchianico, altra formazione alla quale stare attenti in zona Cesarini, considerato il colpo di coda che nella prima giornata ha fruttato il 3-3 a Francavilla.

Il derby tra Val di Sangro e Piazzano al Fonte Cicero (foto Abruzzo Web Tv)

A dare una forte scossa alla propria stagione è chiamato il Raiano, peggior difesa del torneo, che dopo i 12 gol in due giornate di campionato mercoledì, come detto, ne ha presi altri 4 dal River in casa. I rossoblù ricevono l’Ovidiana Sulmona, altrettanto bisognosa di fare passi avanti dall’1 in classifica.

Sarà anche una sfida particolarmente sentita questa fra le due formazioni della Valle Peligna, che distano meno di venti chilometri. Gli incontri dell’anno scorso finirono con un successo per parte, in entrambe le occasioni con la formazione ospite vincente.




CALENDARIO, RISULTATI E MARCATORI

CALENDARIO IN PDF

Pubblicato in Stagione 2018-2019 | Contrassegnato | Lascia un commento

Lanciano ospite del Villa 2015 al Valle Anzuca: il ritorno a casa del diesse Paciarella

Domenica i rossoneri affrontano i biancorossi nello stadio dove l’attuale direttore sportivo ha vinto il campionato da tecnico di prima squadra e Juniores: qui ha allenato Del Grosso e Zucchini, e un grande idolo della tifoseria frentana come Damiani

Paciarella allenatore a Francavilla: di fianco a lui, al centro, c’è Franco Giammartino agli esordi come preparatore atletico, oggi alla Roma nello staff di Eusebio Di Francesco

Il Lanciano si presenta domenica al Valle Anzuca con una folta schiera di “quasi ex”. Tra i rossoneri ospiti del Villa 2015 in parecchi hanno infatti frequentato lo stadio di Francavilla in rappresentanza della prima squadra cittadina: da Fabio De Vincentiis, che prima di arrivare a Lanciano è stato presidente dei giallorossi, a giocatori come Petrone, La Selva o Di Gennaro. Il più “quasi ex” di tutti è però il direttore sportivo Tonino Paciarella, originario di contrada Codacchio di Trivento, che a Francavilla vive ed è stato protagonista da allenatore di prima squadra e giovanili.

Paciarella, per lei giocare a Francavilla non è come giocare in un posto qualsiasi.
«È la città nella quale ho scelto di vivere dal 1988 quando lavoravo a Pescara, dove sono nati e cresciuti i miei figli, e dove ho iniziato a fare prima l’allenatore e poi il direttore sportivo».




Come è iniziata la sua esperienza in panchina?
«Dopo che ho smesso di giocare, all’inizio degli anni ’90 avevo preso il patentino per allenare i giovani, e ho avuto l’opportunità di entrare nel Francavilla. Negli anni successivi ho guidato diverse formazioni giovanili, dove tra l’altro ho avuto come giocatore Alessandro Del Grosso, fino ad arrivare alla prima squadra. Esordii nel 1995-96, anno in cui ero il tecnico più giovane dell’Eccellenza: il debutto fu una sconfitta a Ortona e, ironia della sorte, l’ultima partita da allenatore nel 2012 è stata una vittoria con l’Ortona!».

Giusto vent’anni fa si è tolto anche la soddisfazione di vincere la Promozione.
«Ero tornato al settore giovanile, quando Arturo Bertuccioli (allenatore del Lanciano nel girone di andata 1985-86, ndr) si dimise prima dell’inizio del campionato, dopo aver fatto il ritiro. Venivo dalla vittoria sfiorata con la Juniores e conoscevo bene l’ambiente e la rosa, anche perché in organico c’erano molti ragazzi che avevo seguito. Vincemmo la Promozione nonostante il Montesilvano fosse strafavorito: aveva una vera e propria corazzata, nella quale tra gli altri c’era Marco Antinucci, che oggi allena il Villa 2015. Con noi invece c’era Massimo Zucchini, il secondo di Del Grosso che è stato il suo vice anche nel primo anno in cui ha guidato il Francavilla».

L’attuale diesse del Lanciano giovane calciatore del Nettuno, quando nel 1974 viene premiato come miglior portiere del campionato

Il miglior risultato con le giovanili invece qual è stato?
«Nel 2002-2003 abbiamo vinto il campionato Juniores: per questo posso dire di essere stato l’unico allenatore che a Francavilla ha vinto il campionato sia con una formazione del settore giovanile sia con la prima squadra».

In quegli anni ha mai incontrato il Lanciano da avversario?
«Solo una volta, e purtroppo alla fine non è stata un’occasione piacevole: nel 1998-99 volevamo organizzare un’amichevole per festeggiare la nostra promozione e quella del Lanciano, e per dare più prestigio coinvolgemmo il Pescara che stava lottando per la Serie A. Il primo tempo si giocò tra Lanciano e Francavilla, ma purtroppo nel secondo tra Lanciano e Pescara ci fu quel brutto scontro di gioco tra Colavitto e Terracenere e il triangolare fu sospeso».




Il passaggio dalla panchina al ruolo di dirigente come è avvenuto?
«Nel 2012 a Francavilla si stava formando una nuova società e mi è stato chiesto di dare una mano. Mi proposero di fare l’allenatore, ma accettai solo un incarico a termine per tre mesi: l’ultima partita fu proprio quella con l’Ortona cui accennavo prima. Quando poi nel 2014 arrivò De Vincentiis a Francavilla mi diede l’opportunità di fare il direttore sportivo».

Il trasloco a Lanciano come è maturato?
«Io avevo saputo dell’operazione quando era già stato tutto avviato. Alla proposta di De Vincentiis di venire qui ho accettato subito sia perché conoscevo l’ambiente dal punto di vista sportivo, visto che seguivo il Lanciano quando era in C e in B, sia perché questa è una piazza di grande importanza, che va al di là della categoria».

Il Francavilla festeggia la vittoria del campionato di Promozione nel ’99: tra i giocatori alzano l’allenatore, sulla destra, c’è Zucchini

La presidenza De Vincentiis a Francavilla iniziò proprio con la coppia Del Grosso-Zucchini che centrò i play off di Eccellenza: come si è riformata qui a Lanciano?
«Zucchini era rimasto sempre nello staff come secondo dopo la partenza di Del Grosso, ed era ormai praticamente parte integrante del nostro gruppo. In realtà qui inizialmente avevamo pensato di puntare su Silvio Paolucci, poi andato alle giovanili della Ternana. Del resto un anno fa era impensabile proporre a un tecnico come Del Grosso, che veniva da una finale play off in D, di scendere in Promozione… che addirittura poi è stata Prima Categoria! Però ho iniziato a pungolarlo, e scherzando scherzando alla fine gli ho fatto seriamente la proposta che lui ha accettato. Il presidente è stato contentissimo di riaverlo qui insieme a Zucchini».

Difficile non essere contenti di quanto fatto nell’ultimo anno.
«La società, partendo da zero, ha fatto passi da gigante in tutto: dalle giovanili alla prima squadra passando per tutti gli aspetti organizzativi, grazie anche a un presidente che è una persona inesauribile. Questo è il primo aspetto e il più importante: anche un’ottima squadra, se non ha una grande società alle spalle, rischia di non raggiungere gli obiettivi; ma una buona squadra, se dietro ha un’ottima società, ha più possibilità di fare bene».




Il Lanciano è partito fortissimo: se lo aspettava?
«Diciamo innanzitutto che finora non abbiamo fatto nulla, perché sono solo due partite. Non sono sorpreso del fatto che siamo partiti forte, ma allo stesso tempo non do nulla per scontato. Il nostro è un organico di qualità e ampio, con fuori quota all’altezza: abbiamo una rosa molto competitiva non solo per questa categoria, e una società superorganizzata. Sicuramente sono ottimista, ma stiamo attenti a non peccare di presunzione e non diamo niente per scontato: il campionato bisogna giocarlo tutto fino in fondo, come del resto è stato l’anno scorso».

Chi può dare più fastidio ai rossoneri per la corsa verso l’Eccellenza?
«Ci sono diverse squadre forti, come il San Salvo, il Casalbordino o ad esempio il River che abbiamo battuto domenica scorsa: anche se ci abbiamo vinto, restano una formazione competitiva, con un allenatore giovane e bravo, e penso che fino alla fine lotterà al vertice. E non dimentichiamo le sorprese: come quel mio Francavilla lo è stato allora, può venirne fuori una oggi, e quindi non bisogna mai abbassare la guardia».

Paciarella premia Alessandro Damiani a Francavilla, dove l’ex centravanti del Lanciano ha giocato fino al 2004: nel 2004-2005, dopo il ritiro con i giallorossi allenati da Paciarella, fu ceduto all’Ortona

La rosa è cambiata pochissimo rispetto all’anno scorso: pensa che, nel caso arrivi il salto di categoria che tutti si augurano, si procederà su questa linea?
«Oggi è prematuro pensare al futuro in questi termini: dobbiamo concentriamoci sull’attualità. È naturale che la mente di un direttore sportivo ragioni in prospettiva, o quantomeno sull’immediato futuro. Ma questi pensieri non devono sfiorare nessuno: certo, abbiamo già calciatori pronti per la divisione superiore, ma ora pensiamo a questo campionato e basta».

In questo bisogna ripetere quanto avvenuto nella scorsa stagione.
«L’anno scorso ci siamo calati nella categoria, che era la cosa più importante. La Prima era una realtà che molti non conoscevano: basti pensare che tanti dei nostri stanno giocando per la prima volta la Promozione. Un anno fa lo abbiamo fatto alla grande e quest’anno deve essere la stessa cosa: facciamo questa Promozione e pensiamo a farla bene, ché poi il resto verrà da sé. Pensare ora a quello che sarà o potrà essere fra un anno è un lusso che non possiamo permetterci».




Il direttore sportivo in occasione della presentazione della nuova società nel giugno 2017

Pubblicato in Stagione 2018-2019 | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Al bar Micolucci prevendita per Villa 2015-Lanciano

Al bar Micolucci di viale Cappuccini è stata attivata la prevendita per Villa 2015-Lanciano, gara della terza giornata del campionato di Promozione in programma domenica 23 settembre alle 15:00 al Valle Anzuca di Francavilla. I biglietti costano 8 euro in prevendita, ma costeranno 10 euro domenica al botteghino dello stadio.




Per seguire la squadra i gruppi del tifo organizzato hanno allestito un pullman al costo di 8 euro: l’autobus parte alle 14:15 da piazza Achille Cuonzo con ritrovo alle 13:45. Ai tifosi ospiti sarà riservato un settore tra curva e distinti ancora da definire.

Pubblicato in Stagione 2018-2019 | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

La campagna abbonamenti del Lanciano continua a prezzi ridotti





La campagna abbonamenti del Lanciano andrà avanti a prezzi ridotti: da oggi la tessera per assistere a tutte le gare interne dei rossoneri in campionato passa da 140 a 130 euro in tribuna e da 70 a 65 euro in curva.

Pubblicato in Stagione 2018-2019 | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Marchetti dell’Aquila arbitra Villa 2015-Lanciano

La partita della terza giornata, in programma domenica 23 settembre alle 15:30  tra Villa 2015 e Lanciano, sarà arbitrata da Manuel Marchetti della sezione dell’Aquila, con il quale collaboreranno le segnalinee Silvia Scipione di Pescara e Giada Di Carlantonio di Teramo. La gara si gioca allo stadio Valle Anzuca anziché all’Antistadio di Francavilla che solitamente ospita gli incontri casalinghi dei biancorossi.




DESIGNAZIONI DELLA TERZA GIORNATA
(domenica 23 settembre 15:30)

  • Bacigalupo Vasto Marina-Fater Angelini
    Ludovico Esposito di Pescara
    segnalinee: Fabio D’Ettorre di Lanciano e Giulia Di Rocco di Pescara
  • Casalbordino-Piazzano (sabato alle 18:00 a Cupello)
    Loris Carlini di Lanciano
    segnalinee: Pierpaolo Salvati di Sulmona e Alessandro Pennese di Pescara
  • Ortona-San Salvo
    Simone Serani dell’Aquila
    segnalinee: Massimo Miccoli di Lanciano e Lorenza Caporali di Pescara
  • Passo Cordone-Fossacesia
    Luca Di Monteodorisio di Vasto
    segnalinee: Fabrizio Aspite di Chieti e Stefano Freno di Chieti
  • Raiano-Ovidiana Sulmona
    Ferdinando Carluccio dell’Aquila
    segnalinee: Diego Carnevale di Avezzano e Matteo Corradi di Avezzano
  • River Chieti-Scafa Cast
    Jacopo Fabrizio di Vasto
    segnalinee: Roberto Di Risio di Lanciano e Ottavio Colanzi di Lanciano
  • Sant’Anna-Casolana
    Manuel Franchi di Teramo
    segnalinee: Francesco Di Marte di Teramo e Stefano Coccagna di Teramo
  • Val di Sangro-Bucchianico
    Benedetta Bologna di Vasto
    segnalinee: Rossella Capirchio di Pescara e Simone Trombetta di Lanciano
  • Villa 2015-Lanciano
    Manuel Marchetti dell’Aquila
    segnalinee: Silvia Scipione di Pescara e Giada Di Carlantonio di Teramo

CLICCA QUI PER IL CALENDARIO COMPLETO IN PDF

Pubblicato in Stagione 2018-2019 | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Turno infrasettimanale, Lanciano-Sant’Anna posticipata alle 20:30





La gara del turno infrasettimanale di mercoledì 26 settembre tra Lanciano e Sant’Anna Chieti, in programma allo stadio Biondi e valida per la quarta giornata del campionato di Promozione, è stata posticipata alle 20:30.




Pubblicato in Stagione 2018-2019 | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Giudice sportivo, un turno a Shipple: salta la gara di Francavilla





Il giudice sportivo ha squalificato per una giornata l’attaccante del Lanciano Omar Shipple, espulso domenica scorsa nella gara contro il River Chieti. Shipple non sarà quindi disponibile per l’impegno del terzo turno, in programma domenica 23 settembre alle 15:30 a Francavilla, dove i frentani sono ospiti del Villa 2015. Nel girone B per un turno è stato fermato anche Simone Amedoro del Raiano, mentre il tecnico dell’Ovidiana Sulmona Joachim Spina è stato sanzionato con un’ammonizione.



TERZA GIORNATA
domenica 23 settembre 15:30

Bacigalupo Vasto Marina-Fater Angelini
Casalbordino-Piazzano sabato 22 alle 18:00 a Cupello
Ortona-San Salvo
Passo Cordone-Fossacesia
Raiano-Ovidiana Sulmona
River Chieti-Scafa Cast
Sant’Anna-Casolana
Val di Sangro-Bucchianico
Villa 2015-Lanciano

CLASSIFICA
6 Lanciano, Ortona, San Salvo
4 Bacigalupo Vasto Marina, Villa 2015, Piazzano, Sant’Anna
3 Scafa Cast, River Chieti, Fater Angelini, Casalbordino
2 Val di Sangro
1 Bucchianico, Ovidiana Sulmona
0 Passo Cordone, Fossacesia, Casolana, Raiano

Pubblicato in Stagione 2018-2019 | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Il portiere Garibaldi alla Val di Sangro





La Val di Sangro ha tesserato il portiere svincolato Andrea Garibaldi (1978), nella scorsa stagione al Casalbordino e in quelle precedenti al Fossacesia. Il club biancazzurro, dopo la scelta del fuori quota Nicola Serrapica di passare al Lanciano, aveva già tesserato Gabriel Iachini, ed è stato costretto a tornare sul mercato a causa dell’infortunio a Mirko Trivilino.

La squadra allenata da Giuseppe Soria oggi ha giocato un’amichevole con il Sangro River, squadra di Sant’Eusanio che milita in Terza Categoria. La partita è finita 8-1 per la Val di Sangro con doppiette di Torres e Del Roio, e gol di Pili, Caporale, Rossetti e Schieda.

Pubblicato in Stagione 2018-2019 | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Coppa Italia: San Salvo fermato a Fossacesia, il River travolge il Raiano, Sulmona ko





Nella prima giornata del secondo turno di Coppa Italia è il River Chieti a conquistare il risultato più eclatante: i rosanero, reduci dal ko al Biondi in campionato, hanno espugnato 1-4 il campo di Raiano, dove i rossoneri avevano maramaldeggiato al debutto.

Dopo lo svantaggio iniziale, i chietini hanno rimontato con Bassi, doppietta di Barbarossa, e Rombini. Ora il River, che il 10 ottobre riposerà, potrà giocarsi la qualificazione alle semifinali in casa con il Real 3C Hatria, club del girone A che oggi riposava, e quinsi nella seconda giornata riceverà il Raiano.




Finisce in parità la sfida tra Fossacesia e San Salvo: nella ripresa Berardi porta in vantaggio i biancorossi, ma a pochi minuti dal novantesimo Molino, entrato a inizio secondo tempo, ribatte in rete una respinta di Ursini per acciuffare il pareggio. Nel finale espulso il sansalvese Bolzan, che sarà squalificato per la decisiva gara casalinga con il Casalbordino.

Quasi fuori dai giochi è invece Sulmona: l’Ovidiana è stata sconfitta 3-0 a San Gregorio, e per sperare di passare il turno deve superare con un largo punteggio l’Angizia Luco al Pallozzi, per poi sperare in un risultato favorevole tra le due formazioni che si affronteranno nella giornata conclusiva.




RISULTATI DELLA PRIMA GIORNATA DEL SECONDO TURNO

  • TRIANGOLARE A
    San Gregorio-Ovidiana Sulmona 3-0
    7’ pt Nanni, 12’ st Valente, 35’ st Fasciocco
    riposava Angizia Luco
  • TRIANGOLARE B
    Raiano-River Chieti 1-4
    17’ pt Murazzo (RA), 21’ pt Barbarossa (RI), 25’ pt Bassi (RI), 26’ pt Barbarossa (RI), 42’ st Rombini (RI)
    riposava Real 3C Hatria
  • TRIANGOLARE C
    Fossacesia-San Salvo 1-1
    30’ Berardi (F), 42’ Molino (S)
    riposava Casalbordino
  • TRIANGOLARE D
    Lanciano-Casolana 2-0
    33’ pt Di Gennaro, 48’ st Verna
    riposava Villa 2015
  • TRIANGOLARE E
    Castelnuovo Vomano-Montorio 88 2-0
    43’ pt De Rosa, 46’ pt Di Tecco
    riposava Borgo Santa Maria
  • TRIANGOLARE F
    Fontanelle-Morro D’Oro 2-1
    32’ pt e 36’ pt Montiel (F), 40’ st Barlafante (M)
    riposava Nuova Santegidiese

Pubblicato in Stagione 2018-2019 | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Le immagini di Lanciano-Casolana 2-0









Pubblicato in Stagione 2018-2019 | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento