Campionato Allievi: Lanciano batte 2-1 Ortona e passa in testa

Il Lanciano batte 2-1 l’Ortona nello scontro diretto della terzultima giornata, e passa in testa alla classifica della fase conclusiva del campionato provinciali Allievi. Con due partite ancora da giocare, i rossoneri conducono ora con 18 punti contro i 16 degli ortonesi, mentre la Vastese è terza a quota 13, e domenica mattina ospita gli Aquilotti San Salvo.




nella gara giocata oggi allo stadio Biondi, a portare in vantaggio i padroni di casa nel primo tempo è stato Ferdinando Malvone. Gli ospiti hanno pareggiato a una decina di minuti dalla fine, ma subito dopo è arrivata la rete di Manolo Di Paolo, che ha legittimato la costante supremazia territoriale della squadra allenata da Gianluca Rosato.




Il Lanciano è atteso ora dagli impegni in casa dell’Atessa Mario Tano e Val di Sangro, mentre l’Ortona deve ospitare la Vastese prima di chiudere con la Valle Aventino. Bastano quindi due vittorie ai rossoneri per essere ammessi a disputare nella prossima stagione il campionato regionale.

Un’azione d’attacco del Lanciano nel secondo tempo

In Serie B è la notte degli ex rossoneri: D’Aversa in A all’ultimo minuto, Castori salvo




Roberto D’Aversa, ex allenatore della Virtus Lanciano e capitano dei rossoneri nell’anno della promozione in Serie B, conquista la promozione in Serie A con il Parma, che già nella scorsa stagione aveva guidato alla vittoria dei play off di Serie C.

D’Aversa nella sala stampa del Biondi quando era l’allenatore della Virtus Lanciano

Nel turno conclusivo del torneo cadetto, giocato stasera, i gialloblù hanno vinto alla Spezia, ma hanno conquistato il secondo posto, e quindi la promozione diretta in A, grazie al Foggia che all’89 ha pareggiato a Frosinone (che sarà così costretto ai play off).




Un altro ex tecnico rossonero ha invece festeggiato la salvezza, Fabrizio Castori, che è tornato a stagione in corso alla guida del Cesena. I bianconeri, alla luce dei risultati dagli altri campi, si sarebbero ugualmente salvati: la squadra di Castori ha comunque chiuso in bellezza la stagione superando la Cremonese al Manuzzi.

Play off: finali di girone in Prima e spareggio decisivo in Promozione




Domenica 20 maggio alle 16:00 si giocano le finali di girone per determinare le semifinaliste che continueranno a inseguire il sogno della Promozione. Dalla Prima Categoria salirà direttamente solo una squadra. Queste le gare in programma con le relative designazioni arbitrali:

A New Team Pizzoli-San Benedetto Venere Loris Carlini di Lanciano
B Atessa Mario Tano-Virtus Ortona Jacopo Di Michele di Chieti
C Sant’Anna-Cugnoli Jacopo Fabrizio di Vasto
D New Club Villa Mattoni-Giulianova Annunziata Federico Zugaro dell’Aquila
E Hatria-Elicese Cristian Di Renzo di Avezzano

Le semifinali regionali saranno giocate con un triangolare tra le formazioni vincenti nei gironi A, C e D, e con lo scontro diretto andata e ritorno tra quelle dei gironi B ed E. La partita decisiva verrà disputata in campo neutro. Destinate a finire sicuramente nello stesso girone del Lanciano, in caso di vittoria finale, sono Atessa Mario Tano e Virtus Ortona già quest’anno avversarie dei rossoneri, e il Sant’Anna di Chieti.




Ma interessa i frentani anche il play out di Serie D tra San Nicolò e Jesina: se a retrocedere saranno gli abruzzesi, bisognerà infatti giocare un ulteriore spareggio salvezza in Eccellenza e in Promozione. Nel primo caso se la vedranno Cupello e Miglianico: chi scende in Promozione viene nel girone del Lanciano.

Per determinare un’altra eventuale retrocessione in Prima Categoria, si affronterebbero invece Tossicia e Sportland Celano, due delle formazioni che hanno vinto i play out, ma che hanno la peggiore posizione in classifica nei rispettivi gironi al termine della stagione regolare.

Al Valle Anzuca di Francavilla infine c’è la finale dei play off di Promozione tra il Pontevomano e la Val di Sangro, che hanno finito al secondo posto nei gironi A e B di Promozione: se la Val di Sangro perde, resterà a fare compagnia al Lanciano nel campionato 2018-2019.

Atessa Mario Tano e Virtus Ortona al Fonte Cicero per la sfida di campionato

A metà giugno stage al Biondi per selezionare i fuori quota




A metà giugno lo stadio Guido Biondi ospiterà uno stage organizzato dal Lanciano per selezionare fuori quota in vista della prossima stagione. Nel campionato di Promozione sarà infatti obbligatorio avere in campo, nell’arco dei novanta minuti, almeno un ’98, un ’99 e un 2000. Alla selezione saranno perciò visionati soprattutto giovani nati tra il ’99 e il 2001 da mettere a disposizione della squadra guidata dall’allenatore Alessandro Del Grosso.

Il Lanciano tornerà al lavoro da fine luglio




Lunedì 23 luglio è la data fissata indicativamente dal Lanciano per l’inizio della preparazione estiva in vista della stagione 2018-2019, che dopo la vittoria del campionato di Prima Categoria vedrà i rossoneri partecipare al torneo di Promozione. Il ritiro, come l’anno scorso, si svolgerà in sede: allo stadio Guido Biondi e in altre strutture di Lanciano e del comprensorio frentano.

Val di Sangro allo spareggio regionale per l’Eccellenza, Casalbordino resta in Promozione




La Val di Sangro ha battuto 3-2 il Casalbordino nella finale play off del girone B di Promozione giocata sul neutro di Cupello. Per i giallorossi, dopo la sconfitta nella Coppa Italia di categoria, finisce così anche il sogno del passaggio in Eccellenza, e quindi saranno avversari del Lanciano nel campionato 2018-2019. La Val di Sangro dovrà vedersela invece nella finale regionale con il Pontevomano, vicecapolista del girone A.

Il Casalbordino in amichevole col Lanciano quest’anno a Mozzagrogna

Ancora in corsa per seguire il Lanciano in Promozione ci sono inoltre la Virtus Ortona e l’Atessa Mario Tano, che domenica prossima si affrontano nella finale di girone: la vincente se la vedrà nella semifinale regionale con chi la spunta tra Hatria ed Elicese, e quindi con l’altra finalista che uscirà del triangolare fra chi si è imposto nei gironi A, C e D.




Play out: il Tre Ville di Bucci supera il Roccaspinalveti e resta in Prima Categoria




TRE VILLE-ROCCASPINALVETI 2-0 (1-0)
DOMENICA 13 MAGGIO 2018 – 16:00 – COMUNALE DI MOZZAGROGNA
Sorrentino, Di Battista, Dushkaj, Sisti, Bettoli, Mezzanello, Romano (44’ pt Noé), D’Ovidio, Memmo (29’ st Kossiakov), Di Pendima (28’ st Di Piero), Pagano (38’ st Valbonesi). A disposizione: Giancristofaro, Di Campli, Di Florio. Allenatore: Antonio Bucci. Allenatore: Antonio Bucci
Suriano, L. Bruno, Gizzi, Cerella (42’ pt Grimaldi), Piermattei, Fanaro, Marino (1’ st S. Farina), L. Battista, Costantini, S. Piccirilli, A. Farina. A disposizione: Passucci, M. Bruno, G. Piccirilli. Allenatore: Alessandro Filippone
ARBITRO Luca Di Monteodorisio di Vasto
RETI 24’ pt Di Pendima, 31’ st Pagano
NOTE 18’ pt Sorrentino para un calcio di rigore a S. Piccirilli; ammoniti Romano e Bettoli del Tre Ville, S. Piccirilli del Roccaspinalveti

IL RIGORE PARATO DA SORRENTINO (VIDEO DI FEDERICA ROSELLI)

Lo spareggio salvezza sorride al Tre Ville: i gialloverdi allenati da Antonio Bucci concludono la lunga e faticosa rincorsa salvezza battendo 2-0 il Roccaspinalveti nel play out giocato oggi al Comunale di Mozzagrogna. A partire forte sono però gli ospiti, che sullo 0-0 colpiscono una traversa con Andrea Farina e sbagliano un rigore con Simone Piccirilli, assegnato da Di Monteodorisio per un fallo di mano di Mezzanello.

Dopo lo spavento il Tre Ville si rianima e passa in vantaggio con capitan Di Pendima: ripartenza dei padroni di casa e palla a Pagano che salta il diretto avversario e crossa per Di Pendima, che di testa infila Suriano. A un quarto d’ora dalla fine il Tre Ville mette in cassaforte la salvezza: Di Piero innesca il contropiede servendo D’Ovidio che offre a Pagano la palla del raddoppio.

I gialloverdi riescono così a chiudere positivamente una stagione iniziata tra mille difficoltà, con la squadra affidata a Bucci solo a ridosso dell’avvio di stagione, e con la rosa completata a campionato in corso. I roccolani pagano invece il calo nel finale di stagione, che negli ultimi due mesi li ha visti sprofondare fino in ultima posizione.




LA FESTA DEL TRE VILLE A FINE GARA (VIDEO DI FEDERICA ROSELLI)