Allievi e Giovanissimi, ecco le squadre iscritte ai tornei provinciali

Nei prossimi comunicati ufficiali della delegazione provinciale della Figc saranno resi noti anche i gironi dei campionati locali Allievi e Giovanissimi, dopo che oggi è stato ufficializzato l’organico del torneo Juniores che prende il via il 14 ottobre. La Federazione oggi ha comunque già annunciato le società finora iscritte alle competizioni provinciali delle due categorie.




ALLIEVI
Aquilotti San Salvo
Atessa Mario Tano
Cupello
Giovanile Chieti
Lanciano
Lupi Marini Torino di Sangro
Miglianico
Ortona
Piazzano
Quadri
Sambuceto
San Salvo
Trigno Celenza
Val di Sangro
Valle Aventino
Vastese
Virtus Castel Frentano




GIOVANISSIMI
Aquilotti San Salvo
Atessa Mario Tano
Casalbordino
Casalingamba
Chieti
Cupello
Giovanile Chieti
La Cantera Gissi
Lanciano
Miglianico
Ortona
Paglieta
Rapino
Ripa
River Chieti
Sambuceto
Sant’Anna
San Salvo
Val di Sangro
Val di Sangro
Valle Aventino
Vastese
Vigor Don Bosco Vasto
Virtus Castel Frentano
Virtus Lanciano
Virtus Ortona

Juniores, il 5 ottobre i calendari e il 14 si parte

La prima classificata viene promossa direttamente nel campionato regionale élite, la seconda va agli spareggi col girone pescarese


Il campionato regionale Juniores, che vedrà protagoniste le formazioni di Lanciano e di altri centri del comprensorio frentano, avrà inizio sabato 14 ottobre. Giovedì 5 ottobre, alle 18:00 all’hotel Cristina di contrada Santa Calcagna a Rocca San Giovanni, vengono presentati i calendari, nel corso di una riunione che sarà presieduta dal presidente del comitato abruzzese della Figc Daniele Ortolano. Nella stessa occasione saranno ufficializzati pure i calendari dei due gironi provinciali di Terza Categoria.




Come annunciato, questo l’organico del girone gestito dalla delegazione provinciale di Chieti: Atessa Mario Tano, Athletic Lanciano, Bucchianico, Casolana, Fossacesia, Lanciano, Ortona, Piazzano, Sant’Anna, San Vito 83, Scerni e Villa 2015. Tra queste società, hanno chiesto di giocare sabato alle 15:00 Athletic Lanciano e San Vito 83; vogliono invece scendere in campo di lunedì Atessa Mario Tano, Bucchianico (16:00), Casolana (18:00), Fossacesia (15:30) e Ortona.




Le squadre classificate al primo posto in ciascuno dei quattro gironi acquisiscono, per la stagione 2018-2019, il diritto di iscrizione al campionato Juniores regionale d’élite, dal quale retrocedono le ultime tre di ognuno dei due gironi regionali. Altre due promozioni in élite vengono determinate dagli spareggi tra le seconde classificate: il girone delle formazioni frentane è destinato a incrociarsi con chi conquista la piazza d’onore nel raggruppamento pescarese.

Juniores, ecco il girone dei rossoneri

Sono stati ufficializzati oggi i quattro gironi provinciali del campionato regionale Juniores. I rossoneri sono inseriti nel raggruppamento gestito dalla delegazione Figc di Chieti, che è composto da 12 squadre:



Atessa Mario Tano (prima squadra in Prima Categoria)
Athletic Lanciano (Prima Categoria)
Bucchianico (Promozione)
Casolana (Promozione)
Fossacesia (Promozione)
Lanciano (Prima Categoria)
Ortona (Promozione)
Piazzano (Promozione)
Sant’Anna (Prima Categoria)
San Vito 83 (Prima Categoria)
Scerni (Prima Categoria)
Villa 2015 (Promozione)





Al campionato possono partecipare i calciatori nati dal primo gennaio 1999 in poi che abbiano compiuto il 15esimo anno di età. Nei gironi abruzzesi si possono impiegare fino a un massimo di quattro calciatori “fuori quota”, nati dal primo gennaio 1997.

Tre giorni di open day al Biondi per tutte le squadre giovanili del Lanciano

Lunedì 28, martedì 29 e mercoledì 30 agosto lo stadio Biondi ospita tre giorni di open day della scuola calcio del Lanciano. L’appuntamento è sempre dalle 17:30 alle 20:00, ogni volta per una diversa fascia d’età.




Lunedì 28 agosto è riservato a Juniores (classe 1999 e 2000) e Allievi (2001 e 2002); martedì 29 a Giovanissimi (2003 e 2004) ed Esordienti (2005 e 2006); mercoledì 30 a Pulcini (2007 e 2008), Primi calci (2009 e 2010), Piccoli amici (2011 e 2012) e Percorso formativo (2013 e 2014 destinati a un progetto didattico-formativo che sarà avviato nella palestra Anxa Gym).

L’ex Spal Panico lascia il settore giovanile del Lanciano e va al Casalbordino





Salvatore Panico, ex allenatore della Juniores della Spal Lanciano, non farà parte dello staff del settore giovanile del Lanciano nato dall’unione del club rossonero con l’Accademia Calcio Frentana e la Spal. In occasione della presentazione nell’ex Casa di conversazione era stato elencato tra i componenti dell’organigramma delle giovanili lancianesi, ma nei giorni scorsi Panico è stato nominato responsabile tecnico del settore giovanile del Casalbordino, club che partecipa al campionato di Promozione.

Primi allenamenti per tutte le giovanili del Lanciano

Giovedì 10 e venerdì 11 agosto allo stadio Biondi si svolgono due allenamenti delle squadre giovanili del del Lanciano. Giovedì alle 18:30 è il turno di Allievi e Juniores, mentre venerdì, sempre alla stessa ora, appuntamento per Piccoli Amici, Primi Calci, Pulcini, Esordienti e Giovanissimi.




Le due giornate calcistiche hanno lo scopo di far svolgere ai ragazzi un allenamento con esercitazioni tecnico-tattiche e iniziare a conoscere da vicino tutto lo staff tecnico in vista della stagione 2017-2018.

Doppio allenatore e responsabile di fascia sono le novità del settore giovanile del Lanciano

Due sono le novità proposte dal settore giovanile rossonero nato dalla collaborazione tra Lanciano, Accademia Calcio Frentana e Spal Lanciano: la presenza di due allenatori per squadra e il responsabile di fascia. Nella serata di ieri è stato presentato in maniera ufficiale ciò che nei giorni addietro era stato sancito da una informale stretta di mano tra il presidente Fabio De Vincentiis e i responsabili delle altre due società.




Le formazioni Juniores, Allievi, Giovanissimi ed Esordienti avranno ognuna due tecnici, ma in nessuna formazione lavoreranno le stesse persone. «Quest’alternanza di partner», spiega Giuseppe Di Pasquale, uno dei fondatori dell’Accademia, «ha l’obiettivo di far sì che non siano la mano ed il carattere di un unico istruttore a fare breccia nella singola squadra, ma che si veda la mano di più allenatori, andando a creare un legame collettivo più ampio».

Di Pasquale illustra la struttura del settore giovanile

«Questa iniziativa rispecchia a pieno quella che è stata la filosofia dell’Accademia da due anni a questa parte», continua Di Pasquale, «il responsabile di fascia avrà l’onere di coordinare le attività dei vari gruppi per fascia di età, in modo da ottimizzare al massimo il lavoro dell’intero organigramma».




I componenti dello staff sono Giuseppe D’Aloisio, Gianluca Rosato, Thomas Di Campli, Valerio Valerio e Alberto Iezzi che già facevano parte dell’Accademia; Camillo Di Biase proveniente dal Castel Frentano; Donato D’Alicarnasso e Salvatore Panico dalla Spal, e Giuseppe Saltarella dal Fossacesia. Della dirigenza del settore giovanile faranno invece parte Leonardo Di Florio, in qualità di responsabile tecnico, e Andrea D’Orsogna, investito del ruolo di direttore organizzativo.

D’Orsogna, De Vincentiis, Di Florio e Toppeta durante la presentazione

A fare gli onori di casa nell’incontro tenutosi nell’ex Casa di Conversazione è stato Luigi Toppeta, che, prima di passare la parola agli ospiti, battezza l’appuntamento come «il più importante della stagione», definendo il settore giovanile «il punto fondamentale per creare prima di tutto uomini, poi calciatori», e il calcio «veicolo sociale e palestra di vita».




Anche D’Orsogna sottolinea il ruolo anzitutto educativo del settore giovanile, prima di ribadire l’assoluta unità di intenti col presidente De Vincentiis e mettere in evidenza il concetto di «buona condotta scolastica come motore per poter giocare a calcio», facendo notare come questo sia stato il dictat dell’Accademia dal giorno della sua nascita.

Giovani rossoneri all’opera in piazza dopo l’incontro nell’ex Casa di conversazione

Di Florio pone come obiettivo quello di «sfornare giovani di Lanciano in grado di indossare in futuro la maglia rossonera». Un cenno alla memoria storica viene fatto invece dal direttore Giancarlo Micolucci: «Questa è la casa del calcio frentano: la Frentania storica nell’antichità si estendeva tra i fiumi Fortore e Moro, e la nostra ottica deve essere quella di spaziare in un’area il più grande possibile».




La chiosa spetta al presidente De Vincentiis: «Non esiste una città che non abbia una squadra di calcio, come non esiste una squadra di calcio che non abbia un settore giovanile. Voglio ringraziare», sottolinea il presidente, «l’Accademia e la Spal che ci hanno permesso in brevissimo tempo di mettere su una struttura che possa consentire ai ragazzi di Lanciano di fare calcio ad un certo livello».

Il Lanciano presenta settore giovanile e scuola calcio

Lunedì 7 agosto alle 19:00, nell’ex Casa di conversazione, il Lanciano presenta lo staff del settore giovanile e della scuola calcio nati dall’accordo tra la società del presidente Fabio De Vincentiis e l’Accademia Calcio Frentana, il club lancianese di solo settore giovanile fondato nel 2015.




All’iniziativa di lunedì presenzieranno i dirigenti del Lanciano insieme a istruttori e tecnici del vivaio rossonero. Una parte della manifestazione si svolgerà in piazza del Plebiscito con dimostrazioni e minitornei che vedranno protagonisti tecnici e giovani calciatori.

Provini allo stadio per le formazioni Allievi e Juniores





Venerdì alle 19:00 allo stadio Biondi il Lanciano ha organizzato un nuovo stage per selezionare giovani da aggregare alle formazioni Allievi e Juniores che parteciperanno ai rispettivi campionati di categoria. A essere visionati dai responsabili del settore giovanile rossonero saranno ragazzi nati tra il 2000 e il 2004. Uno stage è stata fatto anche a metà luglio, mirata soprattutto a individuare giovani per la Juniores e fuori quota per la prima squadra.

Accordo tra Lanciano e Accademia Calcio Frentana per il settore giovanile





Il Lanciano avrà un settore giovanile strutturato fino alla scuola calcio già da questa stagione: la società del presidente Fabio De Vincentiis ha concluso ieri un accordo con l’Accademia Calcio Frentana, attiva dal 2015 in città e in diversi comuni del comprensorio. Il club rossonero sarà così rappresentato non solo nel campionato Juniores, obiettivo minimo che si era prefissato, ma anche nei tornei Allievi, Giovanissimi ed Esordienti, e avrà le sezioni Piccoli Amici e Pulcini.

Foto di gruppo tra dirigenti del Lanciano e dell’Accademia: al centro Di Pasquale e De Vincentiis

Tutto lo staff tecnico dell’Accademia passa così sotto la bandiera rossonera, per la quale in molti già avevano lavorato. Saranno allenatori e istruttori del settore giovanile del Lanciano Giuseppe D’Aloisio, Thomas Di Campli, Felice Di Paolo, Giuseppe Di Pasquale, Luca Di Toro, Alberto Iezzi, Roberto Nardone, Gianluca Rosato e Valerio Valerio. L’organigramma sarà comunque definito nei dettagli la prossima settimana.




L’accordo tra De Vincentiis e i suoi collaboratori con i responsabili dell’Accademia è maturato in tempi brevissimi: «Trenta minuti per una stretta di mano», scrive oggi l’Accademia sulla sua pagina Facebook, «vista l’unità di interessi espressa in una comune progettualità, vista la volontà di offrire ai giovani calciatori l’intero percorso calcistico, visto il positivo incontro tra le due società, il tutto ha portato alla convinzione che i tempi fossero ormai maturi per costituire una società che ambisce alla crescita del movimento calcistico frentano».

La presentazione dell’Accademia Calcio Frentana nell’agosto 2015

L’Accademia porta in dote all’ambizioso Lanciano di De Vincentiis un paio di centinaia di iscritti alla scuola calcio. Il club, nato con colori sociali nero e arancio due anni fa, nell’ultima stagione ha partecipato ai tornei Allievi, Giovanissimi, Esordienti e inferiori. Inoltre è stato affiliato al Centro di formazione Arsenal Soccer Schools.




Con l’aggiunta della Juniores, il settore giovanile rossonero dovrebbe arrivare a circa 300 ragazzi. La Juniores dovrebbe essere composta da giovani che vengono direttamente dagli Allievi dell’Accademia, ma anche da qualcuno che in questi anni si è formato nella Virtus e nella Spal Lanciano. Tra l’altro la Juniores spallina ha partecipato in blocco a uno stage che la scorsa settimana è stato organizzato al Biondi.