Lo Sporting San Salvo si ritira dalla Prima Categoria: rientra il Tre Ville?

Lo Sporting San Salvo non parteciperà al campionato di Prima Categoria: i biancazzurri, inseriti nel girone B con Lanciano e Athletic Lanciano, nonostante si siano regolarmente iscritti, hanno deciso di non prendere parte al torneo.




I sansalvesi nella scorsa stagione erano partiti con l’obiettivo di bissare la qualificazione ai play off della stagione precedente, ma alla fine, nonostante i rinforzi del mercato invernale, si sono dovuti accontentare di una salvezza tranquilla. Contro la Marcianese hanno vinto sia in casa sia al Biondi.

Sporting San Salvo e Marcianese al debutto nello scorso campionato

Tra i giorcatori più rappresentativi dello Sporting sarà ancora di scena nel girone B di Prima il capocannoniere della squadra, Dario Costantini, passato al Vasto Marina, club che è retrocesso dalla Promozione.




Il ritiro dei sansalvesi dovrebbe consentire il ripescaggio di una formazione per completare il raggruppamento frentano di Prima: il posto lasciato libero dallo Sporting potrebbe spettare al Tre Ville, retrocesso lo scorso anno, che ha presentato domanda di ripescaggio dopo la riapertura dei termini.

Le immagini di Ortona-Sporting e Piazzano-Real Montazzoli





Le immagini dei servizi realizzati da Abruzzowebtv delle due partite che, nell’ultimo turno di campionato, hanno assegnato matematicamente i primi due posti nel girone B di Prima Categoria. L’Ortona, battendo lo Sporting San Salvo, è infatti rimasto a 11 punti dal secondo posto con tre partite da giocare, e si aggiudica il diritto a partecipare al campionato di Promozione 2017-2018.





La vicecapolista Piazzano invece ha sconfitto la diretta inseguitrice, il Real Montazzoli, che è ora a 6 punti ma ha una partita in meno da giocare, e quindi anche raggiungendo i biancorossi sarebbe svantaggiato dalla classifica avulsa (che nei dilettanti vale solo per stabilire griglia play off e play out, mentre che arriva pari al primo o all’ultimo posto gioca uno spareggio).




CLICCA QUI per risultati della 28esima giornata e classifiche
CLICCA QUI per calendario completo in pdf con risultati e classifiche

Sprint play off: missione difficile ma non impossibile per la Marcianese





A 6 giornate dal termine la corsa play off nel girone B di Prima Categoria coinvolge 7 squadre raccolte in 14 punti. Ci sono fino a 4 posti disponibili, che possono essere ridotti a 3 se tra seconda e quinta ci sono (come oggi) da 10 punti in su. La Marcianese per rientrare nel perimetro deve quindi scavalcare San Vito 83 e Scerni, ma anche accorciare a -9 dal Piazzano: per questo deve assolutamente evitare un risultato negativo a Montemarcone, e in seguito vincere sperando in un paio di mezzi passi falsi dei biancorossi.

Se il Piazzano comunque prende il largo, l’alternativa per la squadra di Lanciano è agguantare il quarto posto senza ritrovarsi a 10 punti dalla terza: ciò significa scavalcare anche il Guastameroli e perdere al massimo altri 2 punti rispetto al terzo posto, attualmente occupato dal Real Montazzoli.

Nel rush finale sono quindi due le partite che valgono doppio per la Marcianese: domenica in casa del Piazzano per non affondare come quinta (e non perdere di vista la quarta); il 23 aprile al Biondi col Guastameroli, che da qui a fine campionato giocherà anche una partita in più.

I rossoneri ovviamente non saranno l’unica formazione che sogna i play off ad avere scontri diretti. Ad averne di più sono Piazzano (unica praticamente certa degli spareggi) e Guastameroli, che oltre a venire a Lanciano, riceve Scerni e San Vito, e ospiterà lo Sporting quando sarà probabilmente fuori dai giochi. I biancorossi se la devono invece vedere in casa col Real Montazzoli, la più diretta inseguitrice, mentre fuori li attendono Scerni e San Vito 83, che giocano su campi in terra che spesso il Piazzano ha sofferto.




In teoria il calendario migliore sembra quello del Real: trasferta a Montemarcone a parte, conclude sì col riposo, ma probabilmente affronterà la Tollese già salva e l’Ortona in vacanza. Da non sottovalutare i sanvitesi, che nelle prossime tre giornate affrontano le ultime tre, e dopo le sfide di cartello col Piazzano al Verì e il sentito derby a Guastameroli chiudono a Tollo.

Per restare in corsa, alla Marcianese serve un successo a Montemarcone, dove pure un pareggio sarebbe però meglio di niente: comunque terrebbe acceso il lumicino della speranza, seppur un filino più fioco. Di certo la lotta si preannuncia avvincente, e poco o nulla è scontato. Il finale del film per la corsa ai play off è ancora tutto da scrivere: che per i rossoneri possa essere lieto oggi è tutt’altro che facile, ma non impossibile.

Sporting San Salvo ko, altro colpo salvezza del Trigno Celenza

Il Trigno Celenza conferma il suo momento di grazia, e dopo il 3-2 inflitto domenica al Piazzano piega anche lo Sporting San Salvo nel recupero della quindicesima giornata, ultima partita ancora da disputare tra quelle che nel girone di andata erano state rinviate per maltempo.




L’incontro è finito 1-0 grazie a una rete di Enrico Michilli, che nel primo tempo ha siglato il suo quarto gol in campionato deviando di testa una punizione battuta a sorpresa da Alessio Pelliccia. Prima del riposo Donato Di Pardo, capocannoniere della squadra, si è fatto parare un rigore che lui stesso si era procurato.

I celenzani salgono così al decimo posto in compagnia della Tollese, e si portano a +1 sul Paglieta quartultimo e a +7 sul Fresa terzultimo, che in questo momento giocherebbe i play out. Ma soprattutto i biancazzurri sono ora a +15 sul Tre Ville penultimo, cioè a più dei fatidici 9 punti che consentono di salvarsi senza play out: nel caso dovesse conservare questa distanza, anche perdendo un paio di posizioni, il Trigno Celenza resterebbe in Prima Categoria.

Vede sfumare invece quella che era forse l’ultima opportunità di rientrare in lotta per i play off lo Sporting San Salvo, comunque sceso in campo con una formazione rimaneggiata. Con un successo i sansalvesi avrebbero infatti scavalcato la Marcianese e agganciato il San Vito 83 a un punto dal quinto posto, dove c’è lo Scerni a quota 36, ma che tuttavia in questo momento è fuori dal perimetro play off perché il Piazzano, secondo in classifica, ha 46 punti.

I calciatori celenzani dopo la vittoria di domenica sul Piazzano

CLICCA QUI per calendario completo in pdf con risultati e classifica

Le immagini di Trigno Celenza-Piazzano e Sporting San Salvo-Tollese




I servizi di Abruzzowebtv di due partite della 25esima giornata del girone B di Prima Categoria: quello sulla vittoria dello Sporting San Salvo con la Tollese, e del Trigno Celenza sulla vicecapolista Piazzano, che domenica ospita la Marcianese al Comunale di Montemarcone.




Trigno Celenza ferma Piazzano, Real Montazzoli e Guastameroli si riavvicinano. Quattro doppiette nel 25esimo turno




Il ko del Piazzano a Celenza sul Trigno rianima le speranze di tutte le pretendenti a un posto nei play off: una settimana fa i biancorossi, forti di cinque vittorie consecutive (tra cui l’exploit ad Ortona), erano lanciatissimi verso il traguardo dei 10 punti di distacco sulla terza in classifica, che li avrebbe portati direttamente alla seconda fase degli spareggi; oggi, dopo il successo dei celenzani, i giochi appaiono invece apertissimi.

Il Comunale di Celenza durante la partita col Piazzano

Al Comunale di contrada San Giuliano i padroni di casa passano in vantaggio dopo 10’ con un rigore di Donato Di Parto. I biancorossi pareggiano con una punizione di Nicola Carunchio, ma i celenzani vanno al riposo in vantaggio grazie a un altro calcio piazzato, trasformato in rete da Alessio Pelliccia. Nella ripresa la vicecapolista spinge alla ricerca del pari, ma cede il fianco ai contropiedi biancazzurri: su uno di questi Di Pardo, capocannoniere dei suoi, firma il tris che porta a quota dieci le sue reti in campionato.

Gli ospiti accorciano nel recupero grazie a un’autorete, che non è però sufficiente a evitare la seconda sconfitta in due anni sul campo di Celenza, dove nelle ultime stagioni ha sofferto più d’una formazione d’alta classifica. Dal canto loro i biancazzurri, che mercoledì recuperano con lo Sporting San Salvo, con il quinto risultato utile consecutivo fanno un altro passo considerevole verso la salvezza.

Alle spalle del Piazzano gongola il Real Montazzoli, che torna all’appuntamento con i tre punti dopo due scivoloni consecutivi, e accorcia a 6 lunghezze dalla seconda piazza. I montazzolesi rifilano quattro reti al fanalino di coda Real Porta Palazzo: con il bomber Danilo Venditti squalificato, vanno a segno Alessio Di Francesco (doppietta), Manuele Carapello e Andrea Novello.

Anche il Guastameroli riassapora il gusto della vittoria dopo tre turni a secco tra il riposo e le sconfitte con Piazzano e Tollese. I nerarancio espugnano Paglieta in zona Cesarini: alla marcatura biancazzurra di Marco Bosco rispondono Raffaele Pagano e Roberto Di Pendima, che al novantesimo realizza la sua prima rete con la maglia del Guastameroli, e permette alla squadra di Matteo Pasquini di tenere il Montazzoli “a portata”.

San Vito 83 e Roccaspinalveti sul terreno di gioco del Verì

Davanti alla Marcianese vincono anche San Vito 83 e Scerni. I biancazzurri si impongono al Verì 4-2 sul Roccaspinalveti con doppietta di Amadou Manneh, che sale a 13 nella classifica marcatori, e gol di Federico Catenaro e Nicola Moretti. Per i biancoverdi ancora in rete Loris Della Penna, a segno per la quinta partita consecutiva, stavolta con una doppietta (una rete su rigore) che gli permette di arrivare in doppia cifra.

Lo Scerni liquida il Fresa con il minimo scarto: sul tabellino dei marcatori per i rossoblù c’è Danilo Farina, in rete per l’ottava volta in questo campionato. Dopo un lungo digiuno torna infine a muovere la classifica marcatori Dario Costantini, che segna uno dei due gol (l’altro è un’autorete di Leonardo Anzellotti su cross basso di Federico Argirò) che permette allo Sporting San Salvo di imporsi sulla Tollese (che accorcia con Matteo D’Eusanio su punizione) e di mantenere il ritmo delle formazioni d’alta classifica; i biancazzurri hanno anche mancato il colpo del ko con Roman Aníbal Torres che ha calciato fuori un rigore.

Il centravanti dello Sporting San Salvo Dario Costantini

CLICCA QUI per risultati della 25esima giornata e classifica
CLICCA QUI per calendario completo in pdf con risultati e classifica




Miglior attacco Peggior attacco
69 Ortona
64 Piazzano
37 Marcianese Lanciano
16 Fresa
19 Tre Ville
23 Paglieta
Miglior difesa Peggior difesa
17 Real Montazzoli
20 Ortona
23 Piazzano, Scerni
56 Real Porta Palazzo
55 
Tre Ville
45 Trigno Celenza
Miglior differenza reti Peggior differenza reti
+49 Ortona
+41 Piazzano
+18
 Real Montazzolli
-36 Tre Ville
-29 Real Porta Palazzo
-20 Trigno Celenza

Piazzano espugna Rocca. Altro rinvio per Trigno-Sporting. Real fuori dalla Coppa ai rigori

I giocatori del Piazzano in pulmino al ritorno da Roccaspinalveti

Il Piazzano espugna Roccaspinalveti nel recupero della 15esima giornata e fa un altro passo verso la capolista Ortona (è a -10), ma soprattutto mette momentaneamente fuori dai giochi per i play off la quinta classificata. I biancorossi, con l’1-4 rifilato ai roccolani, volano infatti a +12 dal San Vito 83 (e a +14 dalla Marcianese!): se finisce con questo distacco, non si gioca la semifinale play off di girone, e la squadra di Angelo Bisci va direttamente in finale.

CLICCA QUI per il punto della situazione su play off e play out nel girone B

Grande trascinatore del Piazzano, comunque protagonista di una buona prova di squadra, è stato Francesco Pierri, autore della tripletta che nella classifica marcatori lo porta ad appena una lunghezza dall’ortonese Stefano Pompilio. I biancoverdi erano però passati in vantaggio con un calcio di rigore trasformato da Loris Della Penna, in rete per la terza gara consecutiva. Dopo il pareggio di Pierri, il primo tempo si è però chiuso già sull’1-2 grazie al raddoppio biancorosso di Mattia Bussoli; nella ripresa sono arrivate le altre due marcature del nuovo vicecapocannoniere.

Francesco Pierri (immagine da Abruzzowebtv.it)

L’altro recupero di campionato, quello tra Trigno Celenza e Sporting San Salvo, è stato invece ulteriormente rinviato a causa del forte vento. I sansalvesi sono attualmente a pari punti con la Marcianese, ma in caso di arrivo a pari punti passerebbero avanti nella corsa ai play off perché sono in vantaggio nella classifica avulsa.

Oggi era in programma anche l’ultima partita del terzo turno di Coppa Abruzzo, che vedeva impegnato il Real Montazzoli, alla fine eliminato ai calci di rigore dal Palena, unica squadra di Seconda Categoria rimasta in lizza nella competizione: i montazzolesi hanno riequilibrato il 3-2 dell’andata con i gol di Fabio Appezzato, Danilo Venditti e Francesco Caruso, ma hanno ceduto 6-5 ai calci di rigore.

Il Palena, unica squadra di Seconda ancora in corsa in Coppa Abruzzo

Piazzano a Rocca per “eliminare” la quinta. Le designazioni dei recuperi di campionato e Coppa

Mercoledì 8 marzo si recuperano due partite del girone B e l’ultima gara del terzo turno di Coppa Abruzzo. Occhi puntati su Roccaspinalveti: il Piazzano, dopo la vittoria a Ortona, con un risultato positivo può portare il distacco a 10 o più punti dalla quinta (in questo momento il San Vito 83). In questo caso alla fine della stagione regolare i biancorossi accederebbero direttamente alla finale di girone dei play off, senza passare per la semifinale, eliminando di conseguenza a priori la quinta.

Il Piazzano in campo a Ortona (foto da Abruzzowebtv.it)

Importante in chiave play off è anche l’incontro di Celenza sul Trigno, dove lo Sporting San Salvo va a caccia della vittoria che permetterebbe di rientrare in zona play off, scavalcando appunto i sanvitesi. I celenzani però sono reduci da tre vittorie consecutive, e comunque sempre bisognosi di punti per la salvezza.

In campo scende anche il Real Montazzoli per il terzo turno di Coppa Abruzzo. Quella del Moretti è l’ultima partita del terzo turno rimasta da recuperare: i padroni di casa sono chiamati a ribaltare il 3-2 con il quale a Palena sono stati sconfitti dall’unica squadra di Seconda Categoria rimasta in lizza nella competizione.

Designazione del recupero di Coppa Abruzzo
Real Montazzoli-Palena Manuel Giorgetti di Vasto

Designazioni dei recuperi di campionato
Roccaspinalveti-Piazzano Steven Terrenzi di Pescara
Trigno Celenza-Sporting San Salvo Luca Di Monteodorisio di Vasto

Classifica del girone B
53
Ortona (21 partite giocate)
40
Piazzano (19)
37
Real Montazzoli (21)
35
Guastameroli (21)
31
San Vito 83 (20)
30
Scerni (21)
29 Marcianese Lanciano (21)
, Sporting San Salvo (20)
27
Tollese (20)
26
Roccaspinalveti (20)
25
Paglieta (20)
20
Trigno Celenza (20)
19
Fresa (20)
11
Tre Ville (20), Real Porta Palazzo (20)

Mercoledì ultimi recuperi della 15esima e di Coppa: in campo 5 squadre del girone B

Mercoledì 8 marzo si giocano gli ultimi recuperi della quindicesima giornata di andata, vale a dire le partite ulteriormente rinviate il primo febbraio: ad essere impegnate saranno quattro squadre del girone B, con il Piazzano che va in trasferta a Roccaspinalveti, e il Trigno Celenza che ospita lo Sporting San Salvo.

Oltre alle quattro formazioni alle prese con i recuperi di campionato, in campo scenderà anche il Real Montazzoli che deve disputare l’unica partita rimasta in sospeso del terzo turno di Coppa Abruzzo: i biancazzurri ospitano il Palena, ultima formazione di Seconda ancora in lizza, e sono chiamati a ribaltare il 3-2 dell’andata.

Marcianese Lanciano 0
Sporting San Salvo 1

marcianese-lancianoForlani, Dushkaj (11’ st Marongiu), Morena (25’ st F. Di Campli), Ruffilli [VC], Carpineta, Rositi, Cianci, Rullo [C], Aielli, Del Peschio, Di Piero (1’ st Bah). A disposizione: Abate Chehile, Valentini, Troilo, Falcone. Allenatore: Piero D’Orazio
sporting-san-salvoCilli, Civico, Scafetta, Argirò, Rossi, Ciccarelli, Di Labio, Di Laudo, Torres (34’ st Costantini), Cardarella (47’ st Ciavatta), Lamberti. A disposizione: Giampietro, Torzi. Allenatore: Nicola Marcello
ARBITRO Isabella Mastrippolito di Chieti
RETE 9’ pt Torres
NOTE 40’ pt espulso Rullo per doppia ammonizione; ammoniti Rullo e Rositi nella Marcianese, Rossi e Civico nello Sporting; angoli 10-2; recupero 1’ pt 3’ st; spettatori 120; in corsivo i fuori quota

Le due squadre schierate al momento del calcio d’inizio

È la quarta sconfitta interna consecutiva per la Marcianese, la terza da quando la prima squadra di Lanciano è tornata a giocare al Biondi: la cura D’Orazio, dopo l’exploit di Montazzoli, stenta a dare i frutti sperati. Ad aumentare il rimpianto è il contemporaneo ko dello Scerni con l’Ortona, perché con i tre punti i rossoneri sarebbero rientrati in zona play off.

Ad ogni modo ai lancianesi non resta che piangere sul latte versato. Stavolta a far festa al Biondi è lo Sporting San Salvo, al termine di una gara giocata a ritmi non troppo sostenuti, per di più in inferiorità numerica per un tempo, e priva di grosse emozioni.

Al 3’ rompe il  ghiaccio Argirò con una staffilata da 30 metri che va di poco alta, e al 9’ Torres realizza il gol partita: lancio lungo, sponda e palla all’argentino, che dal limite infila la palla all’angolino. È la seconda rete stagionale di Torres alla Marcianese dopo quella dell’andata con la maglia del Real Porta Palazzo.

Una punizione calciata in porta dalla Marcianese nel primo tempo…

Dopo una punizione alta di Rullo al 10’, la palla migliore del primo tempo capita ad Aielli al 13’: Del Peschio con un pallonetto lo mette davanti al portiere, ma l’attaccante cincischia e alla fine la conclusione non irresistibile è facile preda di Cilli.

Lo Sporting si fa rivedere con una punizione senza pretese di Torres al 25’, e altrettanto fuori bersaglio è un calcio piazzato di Del Peschio al 27’. Rullo ci prova su azione al 31’: si libera al limite ma il suo sinistro non trova la porta. Al 35’ Ruffilli impegna Cilli con un tiro centrale bloccato facilmente dal portiere ospite.

…E una crossata in area nella ripresa

A 5’ dal riposo i padroni di casa restano in dieci: la Mastrippolito è severissima per un’entrata scomposta di Rullo su Cardarella a centrocampo e tira fuori il secondo giallo al capitano. Nella ripresa D’Orazio passa alla difesa a tre alzando Dushkaj sulla linea di centrocampo, ma nonostante la buona volonta e la leggera supremazia territoriale la Marcianese fatica molto ad essere realmente pericolosa.

Poche le occasioni da rete davvero degne di nota: la migliore è probabilmente una bordata dalla distanza di Cianci al 2’ che Cilli alza sulla traversa. Per il resto si segnalano una girata di Del Peschio fuori bersaglio al 31’ e un tiro di Marongiu deviato in corner al 34’, oltre a qualche calcio piazzato insidioso battuto verso centro area.

Domenica i rossoneri fanno visita al Roccaspinalveti, formazione che un passo alla volta sta riavvicinando la zona della salvezza diretta: la squadra di Lanciano è obbligata a riscoprirsi corsara se non vuol vedere i play off allontanarsi più del dovuto.

CLICCA QUI per risultati dei recuperi e classifica