Atessa ko di misura ad Atri: fra sette giorni ritorno al Fonte Cicero per conquistare la finale play off




L’Atessa Mario Tano è stata sconfitta 2-1 ad Atri nell’andata della semifinale dei play off regionali di Prima Categoria. Fra sette giorni gli atessani ospitano al Fonte Cicero l’Hatria per ribaltare il risultato e conquistare la finale, da disputare in campo neutro, che mette in palio l’ultimo posto disponibile per passare in Promozione.

Nell’altra semifinale, che si gioca con la formula del triangolare, i chietini del Sant’Anna hanno avuto la meglio 2-1 sul San Benedetto Venere, che quindi domenica prossima ospita il New Club Villa Mattoni. Il 10 giugno a Sant’Egidio alla Vibrata viene ospitata la sfida decisiva tra New Club e Sant’Anna.

Pari con la Virtus Ortona: Atessa ai play off regionali di Prima. La Val di Sangro resta in Promozione




ATESSA MARIO TANO-VIRTUS ORTONA 0-0 (0-0) dts
DOMENICA 20 MAGGIO 2018 – 16:00 – FONTE CICERO DI ATESSA
Cericola, Iannone, Zinni, Manzone, Mainella, Vitullo, Del Roio (25’ pt Quintiliani), Caruso (31’ st Djolo), Di Francesco (15’ st E. Russi), Di Laudo, Barry. A disposizione: Iachini, Cancelmo, Fioriti, D’Ortona. Allenatore: Gabriele Farina
Nardone, Pedico (1’ st A. D’Alessandro), F. D’Alessandro, Grossi (1’ sts Di Lonardo), Luciani, Giammarino, Ranalli (14’ st Dragani), Di Meco, Del Peschio, Fedele, Leone (33’ st D’Aloisio). A disposizione: Vitale, Hamza. Allenatore: Alessandro Segalotti
ARBITRO Jacopo Di Michele di Chieti
NOTE Ammoniti Barry, Zinni e Vitullo dell’Atessa Mario Tano, Pedico, Leone, Giammarino, F. D’Alessandro e A. D’Alessandro della Virtus Ortona

Sarà l’Atessa Mario Tano la squadra del girone B a disputare la fase regionale dei play off di Prima Categoria. I rossoblù oggi hanno pareggiato 0-0 con la Virtus Ortona dopo i tempi supplementari al Fonte Cicero, e grazie al miglior piazzamento nella stagione regolare vanno avanti.

In semifinale gli atessani se la vedranno con l’Hatria, che nella finale del girone E ha sconfitto l’Elicese 1-0. L’altra finalista uscirà dal triangolare fra San Benedetto Venere, Sant’Anna e New Club Villa Mattoni.




Nella finale dei play off di Promozione invece il Pontevomano ha superato 1-0 la Val di Sangro con una rete quasi allo scadere del secondo tempo supplementare. Quindi nella prossima stagione il club di Montemarcone resterà a far compagnia al Lanciano nel girone B.

Il San Nicolò di Fabio Montani ha invece avuto la meglio nel play out di Serie D: non saranno perciò necessari ulteriori spareggi salvezza in Eccellenza, dove si sarebbero dovuti sfidare Cupello e Miglianico, né in Promozione, dove se la sarebbero vista Tossicia e Sportland Celano.

Play off: finali di girone in Prima e spareggio decisivo in Promozione




Domenica 20 maggio alle 16:00 si giocano le finali di girone per determinare le semifinaliste che continueranno a inseguire il sogno della Promozione. Dalla Prima Categoria salirà direttamente solo una squadra. Queste le gare in programma con le relative designazioni arbitrali:

A New Team Pizzoli-San Benedetto Venere Loris Carlini di Lanciano
B Atessa Mario Tano-Virtus Ortona Jacopo Di Michele di Chieti
C Sant’Anna-Cugnoli Jacopo Fabrizio di Vasto
D New Club Villa Mattoni-Giulianova Annunziata Federico Zugaro dell’Aquila
E Hatria-Elicese Cristian Di Renzo di Avezzano

Le semifinali regionali saranno giocate con un triangolare tra le formazioni vincenti nei gironi A, C e D, e con lo scontro diretto andata e ritorno tra quelle dei gironi B ed E. La partita decisiva verrà disputata in campo neutro. Destinate a finire sicuramente nello stesso girone del Lanciano, in caso di vittoria finale, sono Atessa Mario Tano e Virtus Ortona già quest’anno avversarie dei rossoneri, e il Sant’Anna di Chieti.




Ma interessa i frentani anche il play out di Serie D tra San Nicolò e Jesina: se a retrocedere saranno gli abruzzesi, bisognerà infatti giocare un ulteriore spareggio salvezza in Eccellenza e in Promozione. Nel primo caso se la vedranno Cupello e Miglianico: chi scende in Promozione viene nel girone del Lanciano.

Per determinare un’altra eventuale retrocessione in Prima Categoria, si affronterebbero invece Tossicia e Sportland Celano, due delle formazioni che hanno vinto i play out, ma che hanno la peggiore posizione in classifica nei rispettivi gironi al termine della stagione regolare.

Al Valle Anzuca di Francavilla infine c’è la finale dei play off di Promozione tra il Pontevomano e la Val di Sangro, che hanno finito al secondo posto nei gironi A e B di Promozione: se la Val di Sangro perde, resterà a fare compagnia al Lanciano nel campionato 2018-2019.

Atessa Mario Tano e Virtus Ortona al Fonte Cicero per la sfida di campionato

Al via play off e play out di Prima. Promozione ed Eccellenza legate alla salvezza del San Nicolò in D




Domenica 13 maggio cominciano gli spareggi in Prima Categoria. Dopo la stagione regolare, sono cinque le formazioni del girone B chiamate a scendere ancora in campo: Atessa Mario Tano, Vasto Marina e Virtus Ortona giocano per salire in Promozione; Tre Ville e Roccaspinalveti per non scendere in Seconda.

Alle 16:00 a Ortona la Virtus e il Vasto Marina si sfidano per la quinta volta in questa stagione, dopo le due gare di campionato e quelle di Coppa Abruzzo. Gli ortonesi, terzi nella stagione regolare, hanno a disposizione due risultati su tre per andare a sfidare l’Atessa nella finale di girone.

L’ultima sfida di campionato tra Virtus Ortona e Vasto Marina

Chi la spunta domenica 20 maggio al Fonte Cicero se la vede con la vincente dei play off del girone E. Anche qui c’è solo una semifinale, quella in programma tra Elicese e Vis Montesilvano: chi la vince sfida l’Hatria per accedere alla semifinale regionale, che si gioca in andata e ritorno.

Chi si impone nei play off dei gironi A, C e D disputa invece un triangolare dal quale esce l’altra finalista. Alla fine in palio c’è solo un posto per salire in Promozione. Per chi perde questo treno non resta che la speranza dei ripescaggi estivi.



Dall’altro lato della classifica, sempre domenica alle 16:00, a Mozzagrogna il Tre Ville di mister Antonio Bucci ospita il Roccaspinalveti per evitare la retrocessione in Seconda. I padroni di casa in campionato hanno battuto i roccolani sia all’andata sia al ritorno (l’ultima volta appena tre settimane fa sul campo dei biancoverdi). La squadra di Bucci per salvarsi ha a disposizione due risultati su tre.

Il Lanciano nel frattempo getta anche un occhio a quello che succede dalla Serie D in giù. Nel massimo torneo dilettantistico infatti c’è una squadra abruzzese impegnata negli spareggi per non retrocedere: il San Nicolò allenato dall’ex rossonero Fabio Montani se la deve vedere con la Jesina.

Montani un anno fa nella finale play off per la Serie D alla guida del Francavilla

Se retrocedono gli abruzzesi, dall’Eccellenza deve scendere un’altra squadra: in ballo ci sono Cupello e Miglianico, che hanno vinto un primo play out, che quindi non li ha ancora messi in salvo definitivamente. La retrocessa di questo eventuale spareggio finirebbe nel girone B di Promozione con il Lanciano.

La sconfitta del San Nicolò rimetterebbe in discussione a che la salvezza di Fater Angelini e Sportland Celano, che hanno vinto i play out giocati finora nel girone B di Promozione. In questo stesso campionato c’è inoltre la finale Val di SangroCasalbordino: chi perde sarà avversario del Lanciano nel prossimo campionato, mentre chi vince continua a sperare nell’Eccellenza sfidando nella finale regionale il Pontevomano, vicecapolista del girone A.

Atessa aspetta nella finale di girone la vincente di Virtus-Vasto. Festa per il Fresa: il play out è Tre Ville-Roccaspinalveti

L’Atessa Mario Tano affronterà nella finale play off di girone la vincente tra Virtus Ortona e Vasto Marina, che si sfidano nella semifinale in programma domenica 13 maggio in casa dei gialloverdi. Tre Ville e Rossapinalveti invece, sempre domenica prossima, si incontrano a Mozzagrogna per non retrocedere in Seconda Categoria. Sono questi i verdetti del girone B di Prima dopo la promozione matematica del Lanciano maturata alla quartultima giornata.



Gli atessani quindi, battendo lo Scerni 2-1 al Fonte Cicero, hanno definitivamente guadagnato l’accesso alla finale di girone, stroncando così le utime flebili speranze dell’Athletic Lanciano, peraltro sconfitto a Fresagrandinaria 3-1. I rossoblù torneranno in campo ad Atessa il 20 maggio, per vedersela con la vincente tra Virtus Ortona (oggi corsaro a San Vito) e Vasto Marina.

La festa dei giocatori del Fresa dopo la vittoria-salvezza sull’Athletic

Tra l’altro ortonesi e vastesi si sono affrontati già 4 volte in questa stagione fra campionato e Coppa Abruzzo: il bilancio è di 2 vittorie per parte, con successi dei padroni di casa in Coppa e degli ospiti in campionato, con 11 reti segnate dai biancorossi e 10 dai gialloverdi. La squadra che avrà la meglio nella finale play off del girone B se la vedrà con chi la spunterà nel raggruppamento E, dove sono in ballo Hatria (già in finale di girone), Elicese e Vis Montesilvano.



Nella combattuta volata salvezza ad avere la meglio, grazie alla classifica avulsa, è il Fresa, che concede il bis dopo l’entusiasmante rincorsa della scorsa stagione: anche quest’anno i biancorossi a dicembre sembravano spacciati, ma alla fine, battendo oggi 3-1 l’Athletic Lanciano, si sono salvati senza play out. Lo spareggio per non retrocedere quindi se lo giocheranno il Tre Ville di Antonio Bucci e il Roccaspinalveti, che ha chiuso la stagione regolare con il 4-1 alla Tollese: a Mozzagrogna i padroni di casa avranno a disposizione due risultati su tre per restare in Prima Categoria.

TUTTA LA XXX GIORNATA

Corsa a tre per la salvezza: Rocca condannato al play out, Tre Ville spera, Fresa sogna l’impresa




Nel girone B di Prima Categoria servono ancora novanta minuti per decide chi disputerà il play out per non scendere in Seconda: per scongiurare la retrocessione sono in ballo Fresa, Roccaspinalveti e Tre Ville. Certi di giocare lo spareggio sono i biancoverdi, praticamente colati a picco nelle ultime settimane: a parte la vittoria a tavolino con l’Atletico Cupello del 15 aprile, non vincono sul campo dal recupero col San Vito 83 del 7 marzo.

L’esultanza biancorossa dopo il gol vittoria contro il Tre Ville nell’andata a Fresagrandinaria

Da allora i roccolani hanno infilato cinque ko di fila, l’ultimo dei quali domenica scorsa a Lanciano con l’Athletic. Se vincono tutte e tre le squadre ora a 21 punti, il play out si gioca a Mozzagrogna fra Tre Ville e Roccaspinalveti. Se biancoverdi e fresani arrivano a pari punti perdendo o pareggiando, lo spareggio si disputa invece fra queste due squadre a Fresagrandinaria. In pratica, a causa dello svantaggiato nella classifica avulsa, Rocca deve sperare in uno scivolone del Fresa per giocarsi la salvezza in casa.

Con il Tre Ville che incassa il 3-0 a tavolino dall’Atletico Cupello, e i biancoverdi che ricevono l’ormai salva Tollese, la gara più impegnativa è quella del Fresa che ospita l’Athletic Lanciano. I rossoneri hanno ancora qualche residua chance di raggiungere i play off: devono sperare in una sconfitta dell’Atessa Mario Tano, che riceve Scerni al Fonte Cicero.



I biancorossi invece vedono da vicino la seconda salvezza-prodigio consecutiva: come l’anno scorso, a dicembre la formazione di Olivio Stella sembrava spacciata. Con i ritocchi del mercato di riparazione è pero iniziata la rincorsa: nel precedente campionato si è conclusa con il play out vinto con i vastesi del Real Porta Palazzo; stavolta può addirittura terminare senza play out!

A masticare amaro è il Tre Ville di Antonio Bucci, che domenica scorsa aveva la salvezza in pugno: nella decisiva sfida proprio con i fresani, i gialloverdi hanno subito il pari in pieno recupero. Se avesse vinto, la squadra di Mozzagrogna avrebbe potuto già iniziare a pensare al prossimo campionato di Prima: per farlo senza play out, deve sperare che il Fresa non vinca.

Athletic Lanciano-Roccaspinalveti giocata domenica all’Esposito

L’ultimo ostacolo sulla strada del Fresa è, come detto, la sfida con l’Athletic, costretto a sperare in un’improbabile ko casalingo dell’Atessa. Mai dire mai, anche se i rossoblù, dal canto loro, pure sognano il difficile (ma ancora possibile) accesso diretto alla fase regionale dei play off: se battono Scerni e la Virtus Ortona perde a San Vito, la squadra di Gabriele Farina va dritta dritta alla semifinale regionale con chi vince i play off nel girone E.




Ultima giornata (6 maggio)
Atessa Mario Tano-Scerni
Fresa-Athletic Lanciano
Lanciano-Trigno Celenza
Paglieta-Orsogna
Roccaspinalveti-Tollese
San Vito 83-Virtus Ortona
riposano Tre Ville (per ritiro A. Cupello) e Vasto Marina

Classifica
74
Lanciano
64 Atessa Mario Tano
57 Virtus Ortona
56 Vasto Marina
52 Athletic Lanciano
41 Orsogna
35 Scerni
34 San Vito 83
29 Paglieta
26 Trigno Celenza
25 Tollese
21 Fresa, Roccaspinalveti e Tre Ville
Atletico Cupello ritirato

SCARICA IL CALENDARIO IN FORMATO PDF

Play off nel girone B: le squadre in corsa e quello che può ancora succedere

Con il Lanciano matematicamente promosso e cinque squadre fuori da play off e play out, a due giornate dal termine nel girone B di Prima Categoria restano da definire gli spareggi per la Promozione e la salvezza.

L’unica certezza matematica è che l’Atessa Mario Tano giocherà i play off. Per il resto tutto o quasi può ancora succedere: ecco la situazione, dalle ipotesi più probabili alle situazioni quasi impossibili, per quanto riguarda la parte alta della classifica.



61 punti ATESSA MARIO TANO. Agli atessani servono due pareggi (con Orsogna e Scerni) per la certezza matematica del secondo posto. Con un pareggio e una vittoria vanno direttamente in finale di girone. Con due vittorie, e due sconfitte della Virtus Ortona, addirittura passano direttamente alla semifinale regionale con chi vince i play off del girone E.

Il calcio d’inizio di Atessa Mario Tano-Virtus Ortona della 17esima giornata

Ultimi punti a parte, la formazione di Gabriele Farina ha bisogno soprattutto di recuperare lo smalto dei giorni migliori, che l’hanno vista per buona parte del torneo tenere testa alla corazzata Lanciano. Da qualche domenica a questa parte inoltre i rossoblù hanno dovuto fare i conti con qualche infortunato di troppo.



57 punti VIRTUS ORTONA. Ormai per i gialloverdi il secondo posto è una chimera, perché l’Atessa dovrebbe perdere due partite con squadre senza più obiettivi, mentre la Virtus ha pure lo scontro diretto col Vasto Marina. Il terzo posto è comunque in cassaforte, perché i vastesi nell’ultima giornata riposano, e basta un pari per non scivolare a -10 dalla vicecapolista.

Virtus Ortona e Vasto Marina pronti a entrare in campo per una gara di Coppa Abruzzo

Per la squadra di Alessandro Segalotti però non è ancora il momento di fare calcoli al ribasso, perché con due vittorie (nell’ultima giornata va San Vito) può passare direttamente in finale se l’Athletic Lanciano, ancora in corsa per il quarto posto, perde colpi. Di recente i gialloverdi non hanno fatto faville come nella parte centrale del campionato, ma hanno sempre dalla loro un Del Peschio in più.



53 punti VASTO MARINA. Se i vastesi perdono a Ortona rischiano di restare fuori dai play off, sia perché la Virtus può andare a +10, sia perché dietro c’è l’Athletic Lanciano in agguato. Contando il riposo dell’ultimo turno, solo una vittoria può dare la certezza dei play off ai biancorossi: altrimenti, in caso di sconfitta, devono sperare che gli ortonesi non vincano a San Vito, e l’Athletic pareggi almeno una delle ultime due gare.

Vasto Marina e Athletic Lanciano all’Esposito

A compromettere i piani dei vastesi, dopo la brillante rincorsa avviata con l’arrivo in panchina di Roberto Antonaci, è stato lo scivolone interno con il Trigno Celenza della terzultima giornata: un peccato per quella che in questo girone di ritorno è apparsa la squadra più in forma.



49 punti ATHLETIC LANCIANO. Le speranze sono al lumicino, ma ci sono. I rossoneri devono innanzitutto vincere le ultime due partite con squadre in lotta per la salvezza: Roccaspinalveti in casa e Fresa fuori, che al momento hanno bisogno solo della vittoria. Vinte due partite, l’undici allenato da Matteo Pasquini può rientrare nei play off da quinta se Atessa perde una partita, o da quarta se scavalca Vasto Marina.

Una fase di Athletic Lanciano-Atessa Mario Tano 3-2

I rossoneri non arriverebbero certo agli spareggi da favoriti, anche perché giocherebbero semifinale ed eventuale finale in trasferta. Tuttavia non va dimenticato che l’Athletic, nella stagione regolare, in casa ha battuto con merito Vasto Marina, Virtus Ortona e Atessa Mario Tano: non andrebbe a fare lo starring partner, insomma.



Penultima giornata (29 aprile 16:30)
CLICCA QUI PER LE DESIGNAZIONI ARBITRALI
Athletic Lanciano-Roccaspinalveti
Orsogna-Atessa Mario Tano
Scerni-Lanciano
Tollese-Paglieta
Tre Ville-Fresa
Trigno Celenza-San Vito 83
Virtus Ortona-Vasto Marina

Classifica
71
Lanciano
61 Atessa Mario Tano
57 Virtus Ortona
53 Vasto Marina
49 Athletic Lanciano
41 Orsogna
35 Scerni
31 San Vito 83
29 Paglieta
26 Trigno Celenza
22 Tollese
21 Roccaspinalveti
20 Fresa e Tre Ville
Atletico Cupello ritirato

Ultima giornata (6 maggio)
Atessa Mario Tano-Scerni
Fresa-Athletic Lanciano
Lanciano-Trigno Celenza
Paglieta-Orsogna
Roccaspinalveti-Tollese
San Vito 83-Virtus Ortona
riposano Tre Ville (per ritiro A. Cupello) e Vasto Marina

SCARICA IL CALENDARIO IN FORMATO PDF