Festa Piazzano: va alla finale per la Promozione senza play off. Pierri capocannoniere

Non ci saranno i play off nel girone B di Prima Categoria: il Piazzano ha strapazzato il Roccaspinalveti a Montemarcone, portando a 12 i punti di distacco dalla terza classificata. I biancorossi vanno perciò direttamente alla fase degli spareggi con gli altri gironi. Il 28 maggio e il 4 giugno affronteranno, con ritorno in casa, chi la spunterà nel gruppo E: in ballo ci sono Elicese, San Donato, Fater e Hatria.




Poiché sono due le promozioni previste quest’anno, in quanto non sono retrocesse squadre abruzzesi dalla Serie D, al Piazzano basterà aggiudicarsi questa semifinale-finale per salire nel campionato di Promozione, obiettivo che il club della Val di Sangro ha fallito lo scorso anno, quando ha perso la semifinale col Raiano.

Pierri esulta coi compagni e i tifosi piazzanesi dopo un gol (immagine Abruzzowebtv.it)

Nell’ultimo incontro della stagione regolare i biancorossi hanno battuto 6-2 il Roccaspinalveti grazie alle reti di Pasquale Schieda, Nicola Carunchio, Emilio Pasquini e Francesco Pierri, quest’ultimo autore della sua quarta tripletta stagionale. Pierri, con 31 reti, si aggiudica quindi il titolo di capocannoniere del girone, mentre il Piazzano con questi 6 gol si afferma come attacco più prolifico del campionato.

La rosa dello Scerni che ha affrontato il Guastameroli

Alla fine la terza piazza, traguardo quanto mai effimero, se la dividono Real Montazzoli e Scerni. I biancazzurri erano costretti al turno di riposo, mentre gli scernesi hanno espugnato 1-2 il campo di Colle della Fonte, infliggendo al Guastameroli la seconda sconfitta interna stagionale. Per i padroni di casa ha segnato Carmelo Sciarrino, che si afferma perciò come miglior marcatore stagionale dei nerarancio.

Il gol della bandiera nerarancio siglato da Sciarrino

Lo Sporting San Salvo coglie la vittoria più larga della giornata, rifilando ben sette reti al Trigno Celenza. Tollese e San Vito 83 chiudono la stagione pareggiando 2-2 al Di Pillo (Nicola Moretti e Osman Prince per i sanvitesi), mentre, dopo la salvezza matematica, chiude in bellezza il Paglieta che va a vincere a Fresagrandinaria 0-1 (gol di Alex Verna).




I fresani domenica giocano in casa lo spareggio salvezza per la permanenza in Prima Categoria, ospitando il Real Porta Palazzo nella gara secca di play out. I gialloneri hanno finito il campionato vincendo a Mozzagrogna con il già retrocesso Tre Ville grazie alle reti di Lanfranchi, Menabuoni e Priolo.

CLICCA QUI per risultati della 30esima giornata e classifiche
Miglior attacco Peggior attacco
86 Piazzano
84 Ortona
48 Marcianese Lanciano
20 Fresa
20 Tre Ville
29 Trigno Celenza
Miglior difesa Peggior difesa
25 Real Montazzoli
27 Scerni
30 Ortona
69 Real Porta Palazzo
61 
Tre Ville
55 Trigno Celenza
Miglior differenza reti Peggior differenza reti
+54 Ortona
+52 Piazzano
+18
 Real Montazzolli
-43 Tre Ville
-29 Real Porta Palazzo
-26 Trigno Celenza

Real Montazzoli ko a Ortona: Piazzano vede gli spareggi regionali, speranze di Guastameroli e Scerni al lumicino





Il Real Montazzoli cade a Ortona e rischia di veder andare in fumo il sogno play off. Il Piazzano, grazie alla larga vittoria sul Fresa, si è infatti portato a +9 dai biancazzurri; se i biancorossi vincono domenica prossima, quando il Real riposa, vanno direttamente agli spareggi con gli altri gironi. Tenere accesa la fiammella dei play off tocca al già salvo Roccaspinalveti: se strappa punti a Montemarcone, e una tra Guastameroli e Scerni (che si affrontano a Colle della Fonte) accorcia a -9, si giocano gli spareggi anche nel girone B.

Francesco Pierri solo in testa alla classifica marcatori (immagine da Abruzzowebtv.it)

Nel frattempo il recupero della 17esima insomma sorride ai piazzanesi di Angelo Bisci, che rispettano il pronostico superando 4-1 il Fresa. Sugli scudi Francesco Pierri, che firma la terza tripletta in campionato e stacca di due lunghezze in classifica marcatori l’ortonese Stefano Pompilio. Il poker piazzanese viene completato dal 12esimo gol stagionale di Nicola Carunchio; per gli ospiti a segno Admir Vasiu, che dal dischetto porta a 17 il suo bottino personale (8 gol però li aveva fatti fino a novembre con la maglia del Roccaspinalveti).




L’Ortona, nonostante la promozione matematica, non concede nulla al Real Montazzoli, unica formazione che all’andata aveva battuto i gialloverdi (2-1 al Moretti). A determinare il 3-1 dei padroni di casa sono un’autorete e le marcature di Giovanni Bolognini e Stefano Pompilio che, come detto, perde terreno nei confronti di Pierri; il gol della bandiera degli ospiti è di Alessio Di Francesco.

Edoardo Iarlori segna il secondo gol del Guastameroli al San Vito 83

Il Guastameroli liquida il San Vito 83 con le reti di Carmelo Sciarrino ed Edoardo Iarlori, che così salgono a braccetto in doppia cifra. Ma per i nerarancio la possibilità di giocare gli spareggi per la Promozione ormai dipende quasi completamente da quello che succederà a Montemarcone: in ogni caso la squadra di Matteo Pasquini dovrà battere a Colle della Fonte lo Scerni, che tiene in piedi il sogno play off solo per la matematica.




Infatti i rossoblù vanno agli spareggi se domenica vincono a Guastameroli e il Piazzano perde. Intanto gli scernesi incamerano altri 3 punti superando lo Sporting San Salvo sul campo neutro di Montalfano di Cupello: i sansalvesi passano in vantaggio con Nicola Scafetta su calcio di rigore, ma incassano la rimonta con i gol messi a segno da Domenico Ferrazzo, capocannoniere della squadra, e da Andrea Pollutri.

CLICCA QUI per risultati del recupero della 17esima giornata e classifiche
CLICCA QUI per calendario completo in pdf con risultati e classifiche

Piazzano stende Montazzoli e blinda il secondo posto, Scerni stacca Guastameroli





Dopo il passaggio dell’Ortona in Promozione, il Piazzano si aggiudica matematicamente il secondo posto nel girone B di Prima Categoria grazie alla vittoria di oggi sul Real Montazzoli, battuto 4-1 a Montemarcone.

I padroni di casa hanno terminato sul 2-0 il primo tempo con le reti di Luca Caporale e Francesco Pierri; nella ripresa i biancazzurri hanno accorciato con Nicola Vitullo, ma i piazzanesi hanno chiuso la gara con un rigore di Nicola Carunchio e un’autorete. Il Real Montazzoli, miglior difesa del campionato, non aveva mai incassato più di due reti in una partita.

Caporale festeggiato dai compagni (immagine da Abruzzowebtv.it)

Piazzano, dopo aver messo a repentaglio la piazza d’onore, rivede quindi da vicino il passaggio diretto alla seconda fase dei play off, perché il Real nell’ultimo turno di campionato riposa. Perciò i biancazzurri non possono permettersi distrazioni in casa con la Tollese e a Ortona, in quanto se il distacco tra seconda e terza va oltre i 9 punti non si giocano i play off nel girone.




Alle spalle di Montazzoli ora c’è lo Scerni, che si mantiene a -9 dal Piazzano ma domenica prossima resta fermo per il riposo. I rossoblù oggi hanno espugnato Tollo 2-3 con reti di Guido Ferrante, Marco D’Ercole e Michele Marrollo; per i tollesi sono andati in gol Cristiano Cicchitti e Riccardo Vischi. Decisivo per il quarto posto sarà lo scontro diretto nell’ultima giornata tra Scerni e Guastameroli a Colle della Fonte.

Un tentativo su punizione di Stefano Di Girolamo

I nerarancio però nel frattempo si mangiano le mani perché sono stati fermati in casa dal Trigno Celenza, che ha messo in cassaforte la salvezza e ormai può sognare la Coppa Abruzzo a tempo pieno. Guastameroli invece, con il terzo pareggio consecutivo (secondo a reti bianche) rischia di perdere il treno degli spareggi promozione: per riconquistare il quarto posto deve assolutamente battere la Marcianese domenica prossima al Biondi.

Quasi svanito invece il sogno play off del San Vito 83, protagonista dell’altro 0-0 della giornata: i biancazzurri sono usciti con un solo punto dal campo di Mozzagrogna, e recriminano per un rigore fallito da Bryan Legrady. Per rientrare nel “perimetro” degli spareggi i sanvitesi sono ora costretti a sperare anche in risultati favorevoli dagli altri campi, oltre ovviamente a vincere le ultime tre partite, a partire da quella di domenica al Verì col Piazzano.

Il campo di Fresagrandinaria

Il Tre Ville muove la classifica quel tanto che basta per restare a contatto col Real Porta Palazzo, che chiuderà la stagione regolare proprio a Mozzagrogna. I gialloneri, sul neutro del Bucci di San Salvo, oggi sono stati raggiunti sul 2-2 dal Paglieta: non è bastata la doppietta di Alessio D’Adamo nel primo tempo ai padroni di casa, riacciuffati in pieno recupero grazie ai gol di Davide Tundo e Marco Bosco. Fondamentale per i play out è anche l’incontro di domenica prossima a Vasto del Fresa, che oggi ha superato in casa il Roccaspinalveti con un gol di Admir Vasiu nel primo tempo, e si è portato a +7 dal penultimo posto occupato dal Real.

CLICCA QUI per risultati della 28esima giornata e classifiche
CLICCA QUI per calendario completo in pdf con risultati e classifiche
Miglior attacco Peggior attacco
77 Ortona
73 Piazzano
43 Marcianese Lanciano
17 Fresa
19 Tre Ville
25 Paglieta
Miglior difesa Peggior difesa
21 Real Montazzoli
22 Ortona
25 Scerni
63 Real Porta Palazzo
57 
Tre Ville
46 Marcianese, Trigno Celenza
Miglior differenza reti Peggior differenza reti
+55 Ortona
+44 Piazzano
+19
 Real Montazzolli
-38 Tre Ville
-28 Real Porta Palazzo
-19 Trigno Celenza

Sprint play off: missione difficile ma non impossibile per la Marcianese





A 6 giornate dal termine la corsa play off nel girone B di Prima Categoria coinvolge 7 squadre raccolte in 14 punti. Ci sono fino a 4 posti disponibili, che possono essere ridotti a 3 se tra seconda e quinta ci sono (come oggi) da 10 punti in su. La Marcianese per rientrare nel perimetro deve quindi scavalcare San Vito 83 e Scerni, ma anche accorciare a -9 dal Piazzano: per questo deve assolutamente evitare un risultato negativo a Montemarcone, e in seguito vincere sperando in un paio di mezzi passi falsi dei biancorossi.

Se il Piazzano comunque prende il largo, l’alternativa per la squadra di Lanciano è agguantare il quarto posto senza ritrovarsi a 10 punti dalla terza: ciò significa scavalcare anche il Guastameroli e perdere al massimo altri 2 punti rispetto al terzo posto, attualmente occupato dal Real Montazzoli.

Nel rush finale sono quindi due le partite che valgono doppio per la Marcianese: domenica in casa del Piazzano per non affondare come quinta (e non perdere di vista la quarta); il 23 aprile al Biondi col Guastameroli, che da qui a fine campionato giocherà anche una partita in più.

I rossoneri ovviamente non saranno l’unica formazione che sogna i play off ad avere scontri diretti. Ad averne di più sono Piazzano (unica praticamente certa degli spareggi) e Guastameroli, che oltre a venire a Lanciano, riceve Scerni e San Vito, e ospiterà lo Sporting quando sarà probabilmente fuori dai giochi. I biancorossi se la devono invece vedere in casa col Real Montazzoli, la più diretta inseguitrice, mentre fuori li attendono Scerni e San Vito 83, che giocano su campi in terra che spesso il Piazzano ha sofferto.




In teoria il calendario migliore sembra quello del Real: trasferta a Montemarcone a parte, conclude sì col riposo, ma probabilmente affronterà la Tollese già salva e l’Ortona in vacanza. Da non sottovalutare i sanvitesi, che nelle prossime tre giornate affrontano le ultime tre, e dopo le sfide di cartello col Piazzano al Verì e il sentito derby a Guastameroli chiudono a Tollo.

Per restare in corsa, alla Marcianese serve un successo a Montemarcone, dove pure un pareggio sarebbe però meglio di niente: comunque terrebbe acceso il lumicino della speranza, seppur un filino più fioco. Di certo la lotta si preannuncia avvincente, e poco o nulla è scontato. Il finale del film per la corsa ai play off è ancora tutto da scrivere: che per i rossoneri possa essere lieto oggi è tutt’altro che facile, ma non impossibile.

Trigno Celenza ferma Piazzano, Real Montazzoli e Guastameroli si riavvicinano. Quattro doppiette nel 25esimo turno




Il ko del Piazzano a Celenza sul Trigno rianima le speranze di tutte le pretendenti a un posto nei play off: una settimana fa i biancorossi, forti di cinque vittorie consecutive (tra cui l’exploit ad Ortona), erano lanciatissimi verso il traguardo dei 10 punti di distacco sulla terza in classifica, che li avrebbe portati direttamente alla seconda fase degli spareggi; oggi, dopo il successo dei celenzani, i giochi appaiono invece apertissimi.

Il Comunale di Celenza durante la partita col Piazzano

Al Comunale di contrada San Giuliano i padroni di casa passano in vantaggio dopo 10’ con un rigore di Donato Di Parto. I biancorossi pareggiano con una punizione di Nicola Carunchio, ma i celenzani vanno al riposo in vantaggio grazie a un altro calcio piazzato, trasformato in rete da Alessio Pelliccia. Nella ripresa la vicecapolista spinge alla ricerca del pari, ma cede il fianco ai contropiedi biancazzurri: su uno di questi Di Pardo, capocannoniere dei suoi, firma il tris che porta a quota dieci le sue reti in campionato.

Gli ospiti accorciano nel recupero grazie a un’autorete, che non è però sufficiente a evitare la seconda sconfitta in due anni sul campo di Celenza, dove nelle ultime stagioni ha sofferto più d’una formazione d’alta classifica. Dal canto loro i biancazzurri, che mercoledì recuperano con lo Sporting San Salvo, con il quinto risultato utile consecutivo fanno un altro passo considerevole verso la salvezza.

Alle spalle del Piazzano gongola il Real Montazzoli, che torna all’appuntamento con i tre punti dopo due scivoloni consecutivi, e accorcia a 6 lunghezze dalla seconda piazza. I montazzolesi rifilano quattro reti al fanalino di coda Real Porta Palazzo: con il bomber Danilo Venditti squalificato, vanno a segno Alessio Di Francesco (doppietta), Manuele Carapello e Andrea Novello.

Anche il Guastameroli riassapora il gusto della vittoria dopo tre turni a secco tra il riposo e le sconfitte con Piazzano e Tollese. I nerarancio espugnano Paglieta in zona Cesarini: alla marcatura biancazzurra di Marco Bosco rispondono Raffaele Pagano e Roberto Di Pendima, che al novantesimo realizza la sua prima rete con la maglia del Guastameroli, e permette alla squadra di Matteo Pasquini di tenere il Montazzoli “a portata”.

San Vito 83 e Roccaspinalveti sul terreno di gioco del Verì

Davanti alla Marcianese vincono anche San Vito 83 e Scerni. I biancazzurri si impongono al Verì 4-2 sul Roccaspinalveti con doppietta di Amadou Manneh, che sale a 13 nella classifica marcatori, e gol di Federico Catenaro e Nicola Moretti. Per i biancoverdi ancora in rete Loris Della Penna, a segno per la quinta partita consecutiva, stavolta con una doppietta (una rete su rigore) che gli permette di arrivare in doppia cifra.

Lo Scerni liquida il Fresa con il minimo scarto: sul tabellino dei marcatori per i rossoblù c’è Danilo Farina, in rete per l’ottava volta in questo campionato. Dopo un lungo digiuno torna infine a muovere la classifica marcatori Dario Costantini, che segna uno dei due gol (l’altro è un’autorete di Leonardo Anzellotti su cross basso di Federico Argirò) che permette allo Sporting San Salvo di imporsi sulla Tollese (che accorcia con Matteo D’Eusanio su punizione) e di mantenere il ritmo delle formazioni d’alta classifica; i biancazzurri hanno anche mancato il colpo del ko con Roman Aníbal Torres che ha calciato fuori un rigore.

Il centravanti dello Sporting San Salvo Dario Costantini

CLICCA QUI per risultati della 25esima giornata e classifica
CLICCA QUI per calendario completo in pdf con risultati e classifica




Miglior attacco Peggior attacco
69 Ortona
64 Piazzano
37 Marcianese Lanciano
16 Fresa
19 Tre Ville
23 Paglieta
Miglior difesa Peggior difesa
17 Real Montazzoli
20 Ortona
23 Piazzano, Scerni
56 Real Porta Palazzo
55 
Tre Ville
45 Trigno Celenza
Miglior differenza reti Peggior differenza reti
+49 Ortona
+41 Piazzano
+18
 Real Montazzolli
-36 Tre Ville
-29 Real Porta Palazzo
-20 Trigno Celenza

Il Piazzano allunga sulla terza: play off (e play out) a rischio nel girone B

L’Ortona torna a correre nell’anticipo con la Tollese, ma la squadra del momento nel girone B di Prima Categoria è indubbiamente il Piazzano: i biancorossi, dopo l’exploit di una settimana fa in casa dei gialloverdi e il recupero vittorioso a Roccaspinalveti, tornano a Montemarcone e stendono con una cinquina lo Sporting Salvo.




Al momento la squadra del tecnico Angelo Bisci non solo ha “eliminato” la quinta dai play off, e ha quindi un piede e mezzo direttamente in semifinale, ma rischia di far fuori anche la seconda: è infatti a +9 dal Real Montazzoli, con una partita in meno e lo scontro diretto in casa. Un altro punto e addio spareggi per la Promozione nel girone B!

L’undici titolare del Piazzano in campo a Montemarcone

I piazzanesi che oggi hanno scritto il proprio nome sul tabellino dei marcatori sono Mattia Bussoli (doppietta), Nicola Carunchio, Francesco Pierri e Giuseppe Orsini (primo gol in campionato). Strappare il primo posto all’Ortona resta un’impresa, ma resta apertissima la lotta tra gialloverdi e biancorossi per il titolo di capocannoniere, come pure quella per il miglior attacco del girone (nonché dell’intera Prima Categoria).

Un grosso favore al Piazzano questo pomeriggio l’ha fatto il Roccaspinalveti, che ha fermato il Real Montazzoli: ai biancazzurri, nel derby tra i due comuni confinanti, non è bastata la sedicesima rete stagionale di Danilo Venditti; ad avere la meglio sono stati i biancoverdi con i gol di Samuele Di Paolo e Loris Della Penna, a segno per la quarta partita consecutiva.

Una formazione del Roccaspinalveti

Lo Scerni ha espugnato il campo del Real Porta Palazzo con una doppietta di Danilo Farina (Lorenzo Napolitano su rigore per i gialloneri) ed è tornato al quinto posto, scavalcando il San Vito 83 fermato al Verì sullo 0-0 dal Paglieta. Altra partita a reti bianche è stata quella a Mozzagrogna fra Tre Ville, domenica ospite al Biondi, e il Trigno Celenza: è la terza volta in questo campionato che due partite del girone B finiscono 0-0 nella stessa giornata (era successo nel terzo e nel quarto turno).

Se in testa sono a rischio i play off, lo stesso vale per i play out. Nel nostro raggruppamento saranno due le retrocessioni, e se il distacco del Tre Ville, attualmente penultimo, arriva a 10 lunghezze dalla terzultima, non ci saranno gli spareggi per evitare la Seconda Categoria.

Il campo sportivo di Mozzagrogna

CLICCA QUI per risultati della 24esima giornata e classifica
CLICCA QUI per calendario completo in pdf con risultati e classifica
Miglior attacco Peggior attacco
69 Ortona
62 Piazzano
34 Marcianese Lanciano, Roccaspinalveti
16 Fresa
18 Tre Ville
22 Trigno Celenza, Paglieta
Miglior difesa Peggior difesa
17 Real Montazzoli
20 Piazzano
20 Ortona
52 Tre Ville
52 Real Porta Palazzo
43 Trigno Celenza
Miglior differenza reti Peggior differenza reti
+49 Ortona
+42 Piazzano
+14
 Real Montazzolli
-34 Tre Ville
-25 Real Porta Palazzo
-21 Trigno Celenza

Ortona “suona la nona”, solo Piazzano tiene il passo

L’undici titolare schierato da Carinci a Vasto

Ortona e Piazzano continuano a suon di gol la corsa in testa al girone B di Prima Categoria, anche se il passaggio dei gialloverdi in Promozione sembra ormai solo una formalità: a questo punto è difficile pensare che la capolista, dall’alto del suo attuale +10, non festeggi il traguardo con 3 o 4 turni d’anticipo.

La formazione di Donato Carinci oggi ha strapazzato il Real Porta Palazzo al campo San Paolo di Vasto, infilando la nona vittoria consecutiva nonché seconda di fila con 6 marcature, che portano così la media gol sopra a 3,5 a partita.

I tre punti sono arrivati grazie alle doppiette di Giovanni Bolognini e Alessio Dragani, e ai gol di Stefano Pompilio e Lorenzo D’Intino. Da segnalare anche una rete annullata ad Antonio Battistella sull’1-2 e il rigore parato da Pierpaolo La Barba sull’1-3 (è il secondo in due partite) ad Alessio D’Adamo, che è comunque uno dei marcatori gialloneri insieme a Simone Lizzi.

Pierri festeggiato dai compagni dopo la sua terza rete

Il Piazzano non è stato da meno della capolista: l’undici di Angelo Bisci consolida il secondo posto piegando la Tollese di Antonello Crognale con un eclatante 7-1. Per i biancorossi tripletta di Francesco Pierri, doppietta di Luca Caporale, e gol di Nicola Carunchio e Mattia Bussoli. Di Stefano Tacconelli il gol degli ospiti, che vedono avvicinarsi pericolosamente la zona play out.

Il tabellino dei marcatori delle prime due della classe disegna anche la testa della classifica marcatori: Pomilio è sempre avanti, ma è tallonato a una lunghezza da Bussoli e ora anche dal compagno di squadra Bolognini, mentre il piazzanese Pierri è salito al quarto posto.

La punizione di Vasiu che regale il pari al Fresa

Il Guastameroli di Matteo Pasquini deve per ora lasciare la piazza d’onore, perché manca l’appuntamento con i tre punti a Fresagrandinaria. I nerarancio vanno in vantaggio alla mezzora del primo tempo con Raffaele Pagano, ma nella ripresa falliscono il rigore del raddoppio proprio due minuti prima che Admir Vasiu segni su punizione la sua 12esima rete stagionale, la quarta da quando a dicembre è tornato in biancorosso.

Scerni conserva il suo posto in zona play off superando di misura Paglieta (gol di Antonino Cognata) ed evitando così l’aggancio della Marcianese corsara a Montazzoli. I paglietari, che appena un paio di settimane fa avevano fatto capolino nei quartieri alti, vengono invece raggiunti dal San Vito 83, prossimo avversario dei rossoneri al Biondi, che batte il Trigno Celenza sul neutro di Colle della Fonte a causa dell’impraticabilità del Verì.

San Vito 83 e Trigno Celenza a centrocampo (foto dalla pagina Fb Sailors San Vito)

I sanvitesi si sono imposti 3-1 con Andrea Catenaro (di nuovo su rigore), Nicola Moretti e Amadou Manneh; Giuseppe Serafani ha firmato il gol della bandiera ospite. Nei padroni di casa è stato espulso Sada Sanyang, che quindi salta la trasferta a Lanciano.

Ultima squadra che oggi disputerebbe gli spareggi salvezza è il Roccaspinalveti, che però ha superato (e avvicinato in classifica) lo Sporting San Salvo, fu vicecapolista ora costretta a lottare per allontanare i play off. Doppietta di Loris Della Penna e gol di Simone Piccirilli per i biancoverdi; le reti dei sansalvesi sono state di Cleo Rossi e Ramon Aníbal Torres, il primo dal passaggio in biancazzurro a dicembre, poi espulso insieme a Mattia Catalano.

CLICCA QUI per risultati e classifica della ventesima giornata
Miglior attacco Peggior attacco
60 Ortona
48 Piazzano
30 Scerni
13 Fresa
14 Trigno Celenza
17 Tre Ville
Miglior difesa Peggior difesa
14 Real Montazzoli
18 Ortona, Piazzano, Scerni
44 Tre Ville
39 Trigno Celenza
38 Real Porta Palazzo
Miglior differenza reti Peggior differenza reti
+42 Ortona
+30 Piazzano
+12
Scerni
-27 Tre Ville
-25 Trigno Celenza
-18 Real Porta Palazzo

Marcianese Lanciano 0
Scerni 3

Veleno, Valentini, Morena, Noè (10’ st Bah), Rositi, Carpineta, Dushkaj, Ruffilli [C], Aielli [VC] (42’ st Samake), Del Peschio, Di Piero (17’ st Troilo). A disposizione: L. Di Campli, Falcone, F. Di Campli, Abate Chechile. Allenatore: Antonio Bucci
Cianci, D’Angelo, Del Bonifro, Lupo [VC], Ciancaglini [C], Giordano, P. Pomponio, Ferrante (32’ pt Marrollo), Ferrazzo (43’ st Cognata), Farina, Pollutri. A disposizione: Di Virgilio, Zinni, Tinaro, A. Pomponio, Berarducci. Allenatore: Nicola Di Martino
ARBITRO Giorgio D’Agnillo di Vasto
RETI 12’ pt autorete Carpineta, 30’ st e 41’ st (rigore) Ferrazzo
NOTE 40’ st espulso Valentini per fallo da ultimo uomo; ammoniti Morena della Marcianese e Farina, D’Angelo e Ciancaglini dello Scerni; angoli 5-4; recupero 2’ pt 3’ st; spettatori 400 circa; in corsivo i fuori quota

L’ingresso in campo delle due squadre

Il ritorno della prima squadra di Lanciano al Biondi si conclude con una disfatta patita per mano dello Scerni. Già all’andata i rossoblù avevano inferto alla Marcianese la più pesante sconfitta stagionale, e in occasione del debutto allo stadio rifilano la seconda. Gli ospiti, più cinici in attacco e più accorti in difesa, conquistano sicuramente con merito l’intera posta in palio, nonostante dilaghino solo nell’ultimo quarto d’ora.

I padroni di casa scendono in campo con una difesa d’emergenza: Bucci arretra Carpineta centrale e al suo posto in mediana mette Noè, all’esordio da titolare dopo il secondo tempo di mercoledì. In avanti Aielli torna a far coppia con Del Peschio, con alle spalle Di Piero, autore di buone incursioni seppur mai incisive fino in fondo. Del resto lo Scerni lascia pochi spazi all’attacco rossonero.

Nel settore sud della tribuna tifo organizzato con fumogeni, cori e tamburi

I primi attacchi sono degli ospiti, e dopo un tiro debole di poco al lato di Farina al 10’ già arriva il vantaggio: un traversone a campanile dalla sinistra viene rimesso sui piedi di Ferrazzo che spara sul palo, la palla carambola su Carpineta e si infila in rete per una sfortunata autorete. Tra l’altro è il quarto autogol stagionale a favore degli scernesi, il secondo alla Marcianese dopo quello dell’andata a Scerni.

Al 13’ si vedono di nuovo gli ospiti con un’azione simile: Pollutri crossa per Pomponio che spara alto. La Marcianese guadagna campo, ma al 23’ è ancora pericoloso lo Scerni: un rinvio del portiere, grazie al forte vento, arriva direttamente a Pollutri, che si destreggia tra due difensori prima di tirare fuori.

Un’azione impostata da Ruffilli, capitano al posto dell’infortunato Rullo

Nella seconda metà del primo tempo i padroni di casa iniziano a farsi pericolosi. Al 25’ Di Piero ci prova dalla distanza ma la conclusione è da dimenticare, e due minuti dopo scappa alla difesa rossoblù, ma una volta guadagnato il fondo perde l’attimo per servire al centro. Al 30’ bell’assist di Ruffilli di prima intenzione per Del Peschio, che arriva da solo davanti a Cianci ma manda sul fondo.

Dopo l’intervallo la Marcianese chiude lo Scerni, ma senza creare occasioni nettissime: al 7’ Del Peschio si libera e calcia male di sinistro; all’8’ un tiro di Aielli viene bloccato da Cianci, come pure una conclusione centrale di Del Peschio al 10’; al 13’ sempre Del Peschio ci prova su punizione, sfiorando il palo.

Una punizione calciata da Del Peschio nel secondo tempo

Bucci nel frattempo perde Noè per infortunio e mette dentro Bah, che al 23’ e al 34’ di testa su corner sfiora la traversa. Il tecnico rossonero risistema le pedine riportando Carpineta a centrocampo, spostando Dushkaj terzino e Valentini centrale. L’apporto di Carpineta dà buoni frutti all’azione offensiva, ma lo Scerni è sempre bravo a chiudere tutti i varchi, e la Marcianese mai abbastanza rapida a sfruttare i rari pertugi.

Il contropiede ospite alla fine ha la meglio sulla manovra dei padroni di casa: al 30’ arriva il raddoppio di Ferrazzo, che scappa sul filo del fuorigioco e trafigge Veleno in uscita. Una decina di minuti dopo, in un’azione fotocopia, Valentini lo afferra per la maglia rimediando il rosso e causando il rigore che chiude la partita. Per i rossoneri è la quarta espulsione nelle ultime tre partite.

Il rigore di Ferrazzo che ha fissato il punteggio sullo 0-3

Non mancano un paio di occasioni per il gol della bandiera: a parte la già citata inzuccata di Bah, c’è anche una bella sforbiciata di Troilo al 39’ fuori bersaglio, e un esterno destro di Samake a tempo scaduto. Nonostante il pesante ko, la squadra comune è uscita tra gli applausi dei circa 400 spettatori presenti in tribuna: sicuramente una buona risposta e uno stimolo importante per consolidare le basi sulle quali ricostruire il calcio lancianese.

Contro lo Scerni per la Marcianese uomini contati in difesa

La “rifinitura” dei rossoneri venerdì sera allo stadio

Per la partita di domenica 5 febbraio, in programma alle 15:00 allo stadio Biondi contro lo Scerni, il tecnico della Marcianese Antonio Bucci ha convocato Lorenzo Di Campli e Angelo Veleno; Francesco Di Campli, Simone Morena, Niki Rositi e Matteo Valentini; Simone Abate, Bubaccar Bah, Nicolò Carpineta, Arlind Duskaj, Marco Falcone, Alessandro Noè, Carmine Ruffilli e Badra Samake; Simone Aielli, Antonio Del Peschio, Matteo Di Piero e Riccardo Troilo.

Rispetto al recupero di mercoledì con Ortona, Bucci non può contare su Manuel Di Martino e Alessio Cianfarra, mentre Rositi è al rientro dopo due partite a riposo: la coperta dunque in difesa sembra corta, e l’allenatore rossonero potrebbe perciò impiegare nel reparto arretrato qualche elemento solitamente destinato al centrocampo. Tra questi c’è Bah, che già mercoledì è stato utilizzato in difesa dopo l’infortunio di Di Martino. A centrocampo manca ancora Gianluca Rullo, alle prese con uno stiramento che dovrebbe costringerlo a saltare un altro paio di partite.

CLICCA QUI per programma della 19esima giornata e classifica

I rossoneri sul prato del Biondi per preparare lo sfida con lo Scerni

La Marcianese questa sera ha svolto il primo allenamento sul terreno dello stadio Guido Biondi in vista della sfida di domenica con lo Scerni, formazione che insidia i rossoneri ad appena un punto di distanza e che pure lotta per conquistare un posto nei play off.

Per il debutto al Biondi il tecnico Antonio Bucci sarà nuovamente costretto a rinunciare al capitano Gianluca Rullo, alle prese con uno stiramento che dovrebbe tenerlo lontano dal campo per un paio di settimane. In compenso non dovrebbero esserci problemi per il rientro di Simone Aielli dal primo minuto in attacco. In difesa mancherà sicuramente Manuel Di Martino che si è infortunato mercoledì nel recupero con l’Ortona.

Oltre all’allenamento della squadra, questa sera allo stadio sono continuati anche gli ultimi ritocchi per mettere a punto la struttura per domenica, a partire dalla sistemazione delle panchine per staff tecnico e riserve. Pronti anche i primi cartelloni pubblicitari a bordo campo.