Allo Scafa Cast la Coppa Abruzzo




Lo Scafa Cast ha vinto oggi la sua seconda Coppa Abruzzo consecutiva, battendo 1-0 il Castelnuovo Vomano nella finale ospitata sul neutro di Ortona. La rete decisiva è stata segnata da Vettese.

Il club della provincia di Pescara nel triangolare di semifinale aveva elminato Atessa Mario Tano e Scerni, e centra così la doppietta, avendo già ottenuto il passaggio in Promozione: gli scafesi nella prossima stagione dovrebbero ritrovarsi nello stesso girone del Lanciano.

L’undici titolare scafese contro il Castelnuovo Vomano (da ASD ScafaCast 2017)

La finale di Coppa Abruzzo ospitata a Ortona




La finale di Coppa Abruzzo, la competizione riservata alle squadre di Prima e Seconda Categoria, sarà ospitata mercoledì 25 aprile alle 16:00 allo stadio Comunale di Ortona. Ad affrontarsi saranno il Castelnuovo Vomano e lo Scafa Cast, che nel triangolare di semifinale ha eliminato Atessa Mario Tano e Scerni, le ultime due formazioni del girone B rimaste in lizza. In caso di parità dopo 90 minuti sono previsti supplementari ed eventuali calci di rigore.

Coppa Abruzzo: Atessa eliminata, la finale sarà Scafa Cast-Castelnuovo Vomano




L’Atessa Mario Tano è stata sconfitta oggi 0-1 al Fonte Cicero dallo Scafa Cast nella gara che chiudeva uno dei triangolari di semifinale di Coppa Abruzzo: a passare in finale è così la formazione che ha vinto il girone C di Prima Categoria, e che nella prossima stagione il Lanciano dovrebbe ritrovare nel girone B di Promozione.

Gli scafesi hanno così elminato Atessa e Scerni, e nella finale della Coppa, che mette in palio l’iscrizione al prossimo campionato di competenza, se la vedranno con il Castelnuovo Vomano, capolista del girone D che oggi ha sconfitto l’Elicese: l’incontro sarà disputato mercoledì 25 aprile in campo neutro.

L’Atessa passa a Scerni: per la finale di Coppa Abruzzo deve battere Scafa al Fonte Cicero




L’Atessa Mario Tano ha vinto in casa dello Scerni nella seconda gara del triangolare di semifinale di Coppa Abruzzo. La rete decisiva è stata segnata nella ripresa da Del Roio, che aveva da poco preso il posto di Barry. Gli atessano ora dovranno vedersela con lo Scafa Cast, che ha battuto lo Scerni con due gol di scarto: la squadra di Farina è quindi obbligata a vincere per guadagnare la finale in programma il 25 aprile.

SCERNI-ATESSA MARIO TANO 0-1 (0-0)
MERCOLEDÌ 11 APRILE 2018 – 18:00 – GIUSEPPE DI VITTORIO DI SCERNI
Cianci, Zinni, Pollutri, Lupo (21’ st E. Di Virgilio), Ciancaglini (25’ pt Marrollo), Monteferrante, Ferrante, Matt. D’Ercole, Monachetti, Farina, Di Candilo (43’ st Di Fabio). A disposizione: C. Di Virgilio, Mincone, Lazzaro, Cognata. Allenatore: Nicola Di Martino
Cericola, Spinelli, Zinni, Manzone, Mainella, Vitullo, Quintiliani (30’ st Fioriti), Caruso (23’ st Djolo), Di Laudo, Di Francesco, Barry (1’ st Del Roio). A disposizione: Iachini, Iannone, Staniscia, E. Russi. Allenatore: Gabriele Farina
ARBITRO Christian D’Alessandro di Vasto
RETE 12’ st Del Roio
NOTE Ammoniti Manzone e Fioriti dell’Atessa Mario Tano

Scerni ko a Scafa in Coppa Abruzzo: mercoledì ospita l’Atessa Mario Tano

Nella gara che inaugura uno dei due triangolari di semifinale della Coppa Abruzzo, lo Scerni è stato sconfitto 3-1 in casa dello Scafa Cast, capolista del girone C di Prima Categoria. Mercoledì prossimo gli scernesi ospiteranno quindi l’altra formazione del girone B rimasta in corsa, l’Atessa Mario Tano, che a sua volta giocherà al Fonte Cicero con lo Scafa il 18 aprile.



3 SCAFA CAST Sciavilla, Allegro, D’Ambrosio, Lecini (1’ st Paolini), Sciarretta, Maurizio, Traoré, Vettese (21’ st Fontana), De Melis, Barretta (25’ st Barbagne). A disposizione: Visconti, Dell’Orso, Sangare, Goua. Allenatore: Roberto De Melis
1 SCERNI Moretti, Pomponio, Argirò, Matt. D’Ercole (46’ st Lazzaro), Ciancaglini, Di Martino (23’ pt Mincone, 21’ st Orunesu), Ferrante, Di Virgilio, Monachetti. A disposizione: Del Re, Marrollo. Allenatore: Nicola Di Martino
ARBITRO Antonio Bruno di Lanciano
RETI 13′ pt De Melis (SCA), 14′ pt Traore (SCA), 30′ st Monachetti (SCE), 40′ st Vettese (SCA)
NOTE Ammoniti Leone, Vettese e Fontana dello Scafa, Pomponio, Argirò e Orunesu dello Scerni

Coppa Abruzzo, al via i triangolari di semifinale con Scerni e Atessa Mario Tano




Cominciano oggi le semifinali di Coppa Abruzzo, la competizione riservata alle formazioni di Prima e Seconda Categoria: in lizza restano due squadre del girone B nel quale milita il Lanciano, l’Atessa Mario Tano e lo Scerni, inserite nello stesso triangolare con lo Scafa Cast, capolista del girone C a un passo dalla vittoria matematica del campionato (è a +12 dalla seconda). Nell’altro triangolare ci sono Castelnouvo Vomano (girone D), Elicese (E) e San Benedetto Venere (A). La finale si giocherà mercoledì 25 aprile in gara unica.

Proprio tra Scafa Cast e Scerni si gioca alle 16:00 la prima partita in casa dei biancazzurri, tra l’altro i detentori del trofeo che mette in palio la quota d’iscrizione al prossimo campionato di competenza. In caso di sconfitta, lo Scerni torna in campo mercoledì prossimo, ospitando gli atessani al Di Vittorio. Se invece i rissoblù di Di Martino vincono o strappano un pareggio, fra sette giorni si gioca Atessa Mario Tano-Scafa Cast al Fonte Cicero, mentre la sfida tra le due rossoblù del girone B slitta al 18 aprile.

Travaglini lascia la presidenza del Vasto Marina

Pino Travaglini si è dimesso dall’incarico di presidente del Vasto Marina, formazione quarta in classifica nel girone B di Prima Categoria e in piena lotta per i play off. Travaglini ha rimesso l’incarico dopo l’errore nella presentazione del ricorso per il ritorno della gara del quarto turno di Coppa Abruzzo a Scerni.



I vastesi, al termine dell’incontro perso 2-1 (come all’andata in casa) hanno annunciato reclamo perché i padroni di casa non avevano schierato due fuori quota come imposto alle squadra di Prima in campionato. Il ricorso però è stato inoltrato alla Federazione oltre il termine previsto, e quindi non è stato accolto.



«Di questo errore me ne assumo tutte le responsabilità», ha dichiarato Travaglini, «non sarebbe dovuto accadere, siamo un gruppo dirigenziale composto da uomini veri ancor prima che imprenditori e a nessuno di loro vanno addebitate colpe, per questo motivo mi dimetto dalla carica di presidente a tempo indeterminato».