Fresa, tre squalificati e gara di Cupello non omologata

Il Fresa avrà tre giocatori squalificati nella gara interna della 14esima giornata con il Tre Ville: dopo l’incontro di domenica scorsa con l’Atletico Cupello sono stati infatti fermati per due turni Daniele Ottaviano, e per uno Alfredo Ottaviano e Matteo Delle Donne.



Inoltre il risultato della partita, finita 2-2, non è stato omologato, perché la società cupellese ha preannunciato reclamo per la violazione della regola dei fuori quota da parte dei biancorossi: la Figc si pronuncerà nei prossimi giorni.



Oltre ai tre fresani, il giudice sportivo ha squalificato per una giornata anche l’orsognese Giuseppe Lasalandra, espulso sabato contro il Lanciano, e Alessio D’Adamo del Vasto Marina; va in diffida Moreno Del Roio dell’Atessa Mario Tano; il presidente della Tollese Francesco Ciccotelli è stato sanzionato con l’inibizione fino al 20 dicembre.

Le partite della 14esim giornata
(domenica 10 dicembre 14:30)
Atessa Mario Tano-Orsogna (15:00)
Fresa-Tre Ville
Lanciano-Scerni
Paglieta-Tollese
Roccaspinalveti-Athletic Lanciano
San Vito 83-Trigno Celenza
Vasto Marina-Virtus Ortona (sabato 9)
riposa Atletico Cupello

IL CALENDARIO DEL GIRONE B IN PDF

Calciomercato: portieri, Veleno all’Athletic e Lanci a San Vito; altre partenze dall’Orsogna

Angelo Veleno l’anno scorso tra i pali della Marcianese

L’ex portiere della Marcianese Angelo Veleno torna in Prima Categoria: passa dal Fossacesia (Promozione) all’Athletic Lanciano. Nuovo arrivo anche tra i pali del San Vito 83, che nei giorni scorsi ha svincolato il portiere Luigi Nenna: è stato preso dall’Orsogna l’estremo difensore Federico Lanci (1994), una presenza in questo campionato.



Dall’Orsogna si registrano anche altre due partenze, oltre a Lanci e a Matteo Di Piero passato al Tre Ville: il difensore Emanuele Cianci (1992), ex Spal Lanciano e giovanili Virtus Lanciano, è in procinto di passare al Piazzano, in Promozione; il centrocampista Alex Primiterra (1989) va al Guardiagrele, nel girone E di Seconda Categoria.



L’Atessa Mario Tano rinforza il centrocampo con Alessio Di Francesco (1993), 12 presenze finora col Roccaspinalveti. Dalla Tollese invece si libera il capitano Matteo D’Eusanio. In casa Vasto Marina, dopo gli arrivi di Giuseppe Luciano ed Eriberto Ottaviano, da segnalare due movimenti in uscita: hanno lasciato i biancorossi i difensori Alessandro Di Lillo (1986) e Vitale Piermattei (1993).

TUTTE LE SQUADRE
ARRIVI E PARTENZE NEL GIRONE B DI PRIMA CATEGORIA
IL CALENDARIO DEL GIRONE B IN PDF

 

Calciomercato: Di Piero al Tre Ville, il Vasto Marina pesca nell’Atletico Cupello

L’attaccante Matteo Di Piero (1996) passa dall’Orsogna al Tre Ville, dove ritrova il tecnico Antonio Bucci che lo ha allenato l’anno scorso alla Marcianese. All’Orsogna va invece un altro ex Marcianese, il difensore Simone Abate Chechile (1995), che ha iniziato il campionato in Seconda Categoria con la Virtus Rocca San Giovanni.

Di Piero l’anno scorso con la maglia della Marcianese

Il Vasto Marina, come annunciato dal presidente Pino Travaglini, comincia a fare la voce grossa sul mercato di dicembre: passano dall’Atletico Cupello al club biancorosso il centrocampista Eriberto Ottaviano (1988) e l’attaccante Giuseppe Luciano (1995), rispettivamente 11 e 12 presenze nella prima parte della stagione.




Dallo Scerni parte il difensore Mario D’Angelo (1980), 3 partite coi rossoblù, che si trasferisce nella Promozione molisana, al Castelmauro. La Tollese invece si rinforza con Davide Galasso (1988), difensore in arrivo dal Giuliano Teatino, girone C di Prima Categoria.

TUTTO IL CALCIOMERCATO DEL GIRONE B

Le dichiarazioni degli allenatori Del Grosso e D’Orazio dopo Orsogna-Lanciano

«L’inizio mi è piaciuto, il resto un po’ meno: loro erano in dieci e dovevamo schiacciare sull’acceleratore»: la prova del Lanciano soddisfa a metà il tecnico Alessandro Del Grosso, che nella ripresa, con l’Orsogna in inferiorità numerica, avrebbe voluto una gara più “cattiva” da parte dei suoi.




«Nel secondo tempo ci siamo adattati al loro ritmo», spiega Del Grosso a fine partita, «con l’avversario in dieci invece avremmo dovuto martellare: per questo dico bene il primo tempo ma ripresa da rivedere. Certo, l’abbiamo gestita bene», aggiunge il tecnico, »ma avrei preferito vedere i miei spingere con decisione sull’acceleratore».

Del Grosso è soddisfatto dei primi rinforzi arrivati col mercato di dicembre, De Santis sceso in campo e Avantaggiato che è in procinto di firmare. E non ha fretta per ulteriori innesti: «Per ora va bene così», dice, «aspettiamo e se c’è qualche occasione interessante, e in quel caso non ci faremo cogliere impreparati».

Uno dei battibecchi fra il tecnico orsognese D’Orazio e l’allenatore del Lanciano Del Grosso durante il primo tempo: dopo la gara tutto è finito con una stretta di mano fra i due

«Nel primo tempo non abbiamo sfigurato contro una formazione che non ha nulla a che vedere con questa categoria», dichiara invece il tecnico orsognese Paolo D’Orazio, «noi purtroppo non eravamo al massimo, ma fino all’inferiorità numerica abbiamo fatto la nostra parte».

«Nella ripresa ci abbiamo provato, e per questo devo elogiare i miei ragazzi», continua D’Orazio, «dovevamo cercare di non abbassarci troppo perché, se pensi solo a metterti dietro, contro una squadra del genere rischi di prendere un’imbarcata e fare brutte figure. Diciamo che una partita del genere mi piacerebbe rigiocarla con la squadra in una condizione migliore e con tutti gli uomini a disposizione…».




«L’obiettivo dell’Orsogna restano i play off, anche se in questo momento siamo un po’ distaccati», afferma poi l’allenatore, «dobbiamo ricompattarci ed essere bravi a non disperdere punti ed energie. Il mercato? Ci confrontiamo con la società per vedere cosa e dove attingere per migliorare la rosa», conclude D’Orazio, «non dobbiamo abbatterci, ma rimboccarci le maniche e fare il più punti possibile per rientrare in zona play off».

L’ARTICOLO SU ORSOGNA LANCIANO

Le immagini dei gol di Orsogna-Lanciano 0-3





Le immagini dei gol del Lanciano nella gara vinta 0-3 con l’Orsogna a Guardiagrele: le reti sono di Mario Quintiliani, Alessio Natalini e Francesco Di Gennao. Il filmato è stato realizzato da Alessandro Di Biase.
CLICCA QUI PER L’ARTICOLO SULLA PARTITA

Lanciano sbanca Guardiagrele: 0-3 e dodicesima vittoria stagionale

I tifosi del Lanciano sulla tribuna del Tino Primavera

ORSOGNA-LANCIANO 0-3 (0-2)
SABATO 2 DICEMBRE 2017 – 14:30 – TINO PRIMAVERA DI GUARDIAGRELE
Pichiecchio, A. Primiterra (25’ st Marongiu), Abbonizio (16’ st Campanella), Iarlori, Cianci, Luciano, Di Nardo, Di Meco, Sferrella, Barone (42’ st Daja), Lasalandra. A disposizione: Lanci, Valentini, Pierantoni, Mastria. Allenatore: Paolo D’Orazio
Di Vincenzo, Boccanera (42’ ST Rullo), Shipple (40’ st Vitali), Quintiliani, Scudieri, Natalini, Val (30’ st De Santis), Petrone, Tarquini (16’ st Giancristofaro), Di Gennaro, Cianci. A disposizione: Di Florio, Zela, De Rentiis. Allenatore: Alessandro Del Grosso
ARBITRO Manuel Franchi di Teramo
RETI 10’ pt Quintiliani, 40’ pt Natalini, 34’ st Di Gennaro
NOTE 45’ pt espulso Lasalandra per doppia ammonizione; ammoniti Lasalandra, A. Primiterra, Barone e Di Meco dell’Orsogna, Val del Lanciano; recupero 2’ pt 0’ st; angoli 1-6; spettatori 300 circa

Natalini esulta dopo il gol del raddoppio

Un Lanciano poco spettacolare ma concreto espugna il Tino Primavera di Guardiagrele, dove l’Orsogna ha ospitato i rossoneri per la gara della 13esima giornata del campionato di Prima Categoria.

La formazione di Alessandro Del Grosso capitalizza al massimo le occasioni da rete costruite nei 45 minuti iniziali, e nella ripresa si preoccupa soprattutto di tenere a bada gli orsognesi, che in inferiorità numerica non rinunciano a provarci, ma trovano pochi sbocchi negli ultimi metri.




In avvio di gara ci prova Cianci: si accentra, scambia con Tarquini al limite, e va alla conclusione che si spegne a lato. Dall’altro lato ci prova Di Nardo, che approfitta di una palla persa a centrocampo dal Lanciano e conclude dalla distanza, con Di Vincenzo pronto a bloccare.

Al 10’ arriva il vantaggio: incursione di Cianci sulla destra, cross respinto dalla difesa, e palla sui piedi di Quintiliani che da fuori area infila alla sinistra di Pichiecchio. La gara prosegue senza grossi scossoni: Lanciano prova a fare la partita, ma trova pochi spazi; Orsogna si copre con ordine, ma non sfrutta bene le ripartenze.

Di Vincenzo anticipa Sferrella

Non mancano momenti di tensione in campo: qualche intervento duro provoca discussioni accese tra i giocatori in campo, come pure tra i due tecnici e tre la rispettive panchine. Qualche parola grossa vola, ma finisce là, e a fine gara tutto si conclude con una stretta di mano fra i due tecnici.

Sullo 0-1 Di Vincenzo anticipa Sferrella in uscita, e a 5’ dal riposo Natalini firma il raddoppio: corner di Val da sinistra, e il difensore sul secondo palo in scivolata infila la rete del raddoppio.



Sull’altro fronte gli azzurri ci provano con un paio di conclusioni velleitarie dalla distanza di Sferrella e Di Meco. All’ultimo minuto poi l’Orsogna resta in dieci, a causa del secondo giallo rimediato da Lasalandra per un fallo a centrocampo.

Al ritorno in campo il Lanciano parte forte, ma la pressione degli ospiti scema presto. I rossoneri si preoccupano più di controllare la gara e non alzano il ritmo. Tuttavia le palle gol non mancano: al 12’ Quintiliani ruba palla a centrocampo e lancia Tarquini, che preferisce tentare il tiro da fuori area piuttosto che involarsi verso Pichiecchio, ma la mira non è buona.

Shipple controllato da Campanella

Al 20’ l’estremo difensore azzurro viene impegnato da Shipple, che con l’ingresso di Giancristofaro per Taqruini “sale” sullla linea del tridente. Buona occasione anche per Di Gennaro al 26’, che il tris lo firma però dopo la mezzora: Cianci parte di prepotenza dalla propria metà campo, guadagna l’area di rigore e serve il capitano che fissa il punteggio sullo 0-3.

L’Orsogna, pur in dieci, a tratti costringe l’undici ospite ad abbassarsi, ma agli azzurri manca lo spunto decisivo negli ultimi metri. Degne di nota sono infine una conclusione di Cianci al 38’, che sfiora il palo alla destra di Pichiecchio, e di Petrone, che dal limite impegna il portiere orsognese a terra.

TUTTA LA TREDICESIMA GIORNATA
IL CALENDARIO DEL GIRONE B IN PDF

Franchi di Teramo arbitra Orsogna-Lanciano

La partita della 13esima giornata tra Orsogna e Lanciano, in programma sabato 3 dicembre alle 14:30 a Guardiagrele, sarà arbitrata da Manuel Franchi della sezione di Teramo. Franchi è al debutto stagionale nel girone B, mentre nella scorsa stagione ha diretto due partite della Marcianese: quelle con la Tollese, sia all’andata sia al ritorno. Il fischietto teramano quest’anno è stato finora designato 13 volte, 6 delle quali per incontri tra squadre di Promozione.




IL CALENDARIO DEL GIRONE B IN PDF
STATISTICHE E PARTITE DELL’ORSOGNA

STATISTICHE E PARTITE DEL LANCIANO

PARTITE E ARBITRI DELLA TREDICESIMA GIORNATA
domenica 3 dicembre 14:30
ATHLETIC LANCIANO-PAGLIETA
Lorenzo Vitelli di Vasto
prima designazione nel girone B
ATLETICO CUPELLO-FRESA (11:00)
Patrizio Novelli di Vasto
prima designazione nel girone B
ORSOGNA-LANCIANO (sabato 2 dicembre)
Manuel Franchi di Teramo
prima designazione nel girone B
SCERNI-SAN VITO 83
Riccardo D’Adamo di Vasto
II Athletic Lanciano-Tre Ville 6-0
III Fresa-Scerni 0-3
IV San Vito 83-Atessa Mario Tano 1-5
VI Orsogna-Tollese 4-1
VIII Lanciano-Fresa 8-0
XII Virtus Ortona-Trigno Celenza 4-0
TOLLESE-ATESSA MARIO TANO
Federico Amelii di Teramo
prima designazione nel girone B
TRE VILLE-ROCCASPINALVETI
Elena Bomba di Lanciano
VII Fresa-San Vito 83 2-2
VIII Vasto Marina-Tre Ville 3-0
TRIGNO CELENZA-VASTO MARINA
Antonio Bruno di Lanciano
II Tollese-Atletico Cupello 1-0
V Roccaspinalveti-Vasto Marina 1-3
VIII Scerni-Orsogna 2-0
XII Paglieta-Tre Ville 2-0