Coppa Abruzzo: c’è Virtus Ortona-Vasto Marina. Atessa e Trigno Celenza corsari negli anticipi




Mercoledì 17 gennaio torna la Coppa Abruzzo con le gara di andata del terzo turno, nel quale sono impegnate cinque formazioni del girone B. Due club che giocano nello stesso campionato del Lanciano hanno però anticipato i propri impegni: Atessa Mario Tano e Trigno Celenza.

L’atessano Sciarrino, decisivo nell’1-2 dei rossoblù a Palena (foto AbruzzoWebTv)

I rossoblù hanno vinto 1-2 a Palena con reti di Ermanno Russi e Carmelo Sciarrino. I celenzani, che partecipano all’unico triangolare di questo turno, invece hanno espugnato 2-3 Roccaspinalveti contro la Dinamo, il club del paese che milita in Seconda Categoria. A segno per i biancazzurri sono andati Andrea Madonna, Donato Di Pardo e William Di Nocco.

L’ingresso in campo nella gara di campionato tra Vasto Marina e Virtus Ortona

Mercoledì quindi l’unica partita che vedrà scendere in campo formazioni del girone B è quella fra la Virtus Ortona, fresca di vittoria sul Lanciano, e il Vasto Marina, che invece sarà ospite al Biondi per il prossimo turno di campionato. Gli incontri di ritorno, salvo diversi accordi tra le società, sono fissati da calendario per mercoledì 31 gennaio alle 15:00.



TERZO TURNO DI COPPA ABRUZZO
andata mercoledì 17 gennaio

Casalincontrada-Giuliano Teatino [19:30]
Castellamare Pescara Nord [19:30]
Castelnuovo Vomano-Cermignano [19:30]
Virtus Pescara-Elicese [14:30]
Giulianova Annunziata-Nereto [20:00]
Hatria-Silvi 0-2 [giocata il 7 gennaio]
Il Moro Paganica-Tornimparte [14:30]
Insula Falchi-Miano [giocata il 10 gennaio]
Palena-Atessa Mario Tano 1-2 [giocata il 7 gennaio]
Real Carsoli-Pro Celano [14:30]
San Benedetto Venere-Federlibertas Bugnara [18:00]
Villanova-Scafa Cast 2017 [17:00]
Virtus OrtonaVasto Marina [17:00]
triangolare
Dinamo Roccaspinalveti-Trigno Celenza 2-3 [giocata il 29 dicembre]
Scerni-Dinamo Roccaspinalveti [24 gennaio 14:30]
Trigno CelenzaScerni [31 gennaio 15:00]

Atessa a -2 dal Lanciano, risalgono Vasto e Scerni, zona Cesarini decisiva per Rocca e Tollese

Il Comunale di Celenza sul Trigno dove oggi l’Atessa Mario Tano si è imposto 0-2

Missione compiuta per l’Atessa Mario Tano: i rossoblù capitalizzano al massimo il passo falso del Lanciano nell’anticipo a Ortona, e accorciano a -2 dalla capolista. A Celenza sul Trigno a sbloccare il risultato è Sciarrino, che in un’azione di contropiede dialoga con Barry e segna.




Con il Trigno Celenza che resta in dieci poco dopo lo svantaggio, per l’Atessa la strada è in discesa: il raddoppio lo sigla al rientro in campo Del Roio, che dopo Sciarrino è il miglior marcatore della squadra di Farina: cross di Spinelli dalla tre quarti e deviazione vincente di sinistro.

Biancorossi e sanvitesi schierati a centrocampo prima dell’incontro alla Marina di Vasto

Alle spalle di atessani e ortonesi sale il Vasto Marina, che con due reti nel secondo tempo batte il San Vito 83. In avvio di ripresa sblocca su rigore Vasiu; chiude i conti in contropiede nei minuti di recupero Madonna, uno degli arrivi della “rivoluzione” di dicembre che, in casa biancorossa, ha fatto registrare ben undici movimenti in entrata e nove in uscita.




Il quarto posto dei vastesi però al momento è solo virtuale: in settimana infatti è atteso il 3-0 a tavolino di Athletic LancianoAtletico Cupello, al secondo forfait consecutivo e prossimo al ritiro. Con il comunicato di giovedì i rossoneri riceveranno i tre punti d’ufficio e guadagneranno una posizione nella griglia play off. Nel frattempo questo pomeriggio la formazione di Pasquini ha ovviato alla mancata partita con un’amichevole in famiglia.

Orsogna e Roccaspinalveti si preparano al fischio d’inizio sul terreno di Castel Frentano

Di fatto sono quindi a 4 lunghezze dai play off Scerni e Orsogna. I rossoblù sono tornati alla vittoria che mancava dal 12 novembre (0-1 a Celenza nella decima giornata): ne fa le spese il Paglieta, alla seconda sconfitta di fila dopo una serie utile di sei gare: a decidere la partita, con un gol per tempo, sono Farina ed Erragh.




Gli orsognesi invece, in vantaggio di due reti fino a 5’ dal novantesimo, hanno subito la rimonta del Roccaspinalveti nei minuti finali, conclusa con la prima rete in biancoverde di Costantini, che ha siglato il definitivo 3-3. Da segnalare che Di Nardo dell’Orsogna ha segnato l’unica doppietta di giornata.

Il dopo partita dei giocatori della Tollese che festeggiano la vittoria in extremis sul Fresa

Finale di gara rocambolesco anche a Tollo, dove i padroni di casa agguantano in extremis il secondo successo consecutivo, che consente un bel balzo in avanti lontano dai play out. A metà ripresa il primo gol dell’ex Scerni Ferrazzo con la maglia del Fresa porta in vantaggio gli ospiti; la Tollese però pareggia allo scadere con Scarinci, e firma il sorpasso in pieno recupero con Gningue, anch’egli acquisto di dicembre alla prima rete con la sua nuova squadra.

IL CALENDARIO DI PRIMA CATEGORIA GIRONE B IN FORMATO PDF

TUTTA LA SEDICESIMA GIORNATA

Giudice sportivo, dieci squalificati e due società multate dopo l’ultima di andata




Dopo l’ultima giornata di andata il giudice sportivo ha squalificato per due turni il capitano dell’Athletic Lanciano, Stefano Di Girolamo, «per offese all’arbitro a fine gara». I rossoneri nel prossimo turno di campionato dovranno fare a meno anche di Mauro Casalanguida, fermato un turno per recidiva in ammonizione.

Nel girone B di Prima Categoria stop di una giornata anche a Marco Caldi e Dino Di Campli (Paglieta), Tommaso Luciano e Bruno Sferrella (Orsogna), Francesco Toppeta (San Vito 83), Andrea Pollutri (Scerni), Tiberiu Kiss (Tollese), Donato Di Pardo (Trigno Celenza). Sono in diffida Simone Annibali (Fresa), Yuri Cancellier (Paglieta) e Simone Serafini (Trigno Celenza).

Stefano Di Girolamo dell’Athletic Lanciano

Per quanto riguarda dirigenti e tecnici, è stato sanzionato con l’inibizione a svolgere ogni attività in seno alla Federazione fino al 3 gennaio il dirigente dell’Athletic Lanciano Gianni Fiorillo; fino alla stessa data è stato squalificato il tecnico della Tollese, Massimo La Barba.

Due infine le società del girone B multate: lo Scerni con 250 euro «per gravi intemperanze nei confronti di un calciatore avversario di un proprio tifoso, che entrava indebitamente, durante la fine del primo tempo, all’interno dell’impianto di gioco»; l’Athletic Lanciano con 20 euro «per assenza di forza pubblica o mancata esibizione della richiesta».



PROSSIME PARTITE
Recuperi (7 gennaio)

Scerni-San Vito 83
Tre Ville-Atletico Cupello
Prima di ritorno (14 gennaio)
Il prossimo turno di campionato
Trigno Celenza-Atessa Mario Tano
Athletic Lanciano-Atletico Cupello
Tollese-Fresa
Virtus Ortona-Lanciano
Scerni-Paglieta
Orsogna-Roccaspinalveti
Vasto Marina-San Vito 83
riposa Tre Ville

IL CALENDARIO DEL GIRONE B IN PDF

 

Il Lanciano espugna Celenza ed è campione d’inverno

TRIGNO CELENZA-LANCIANO 0-4 (0-1)
DOMENICA 17 DICEMBRE 2017 – 14:30 – COMUNALE DI CELENZA SUL TRIGNO
Gaspari, Sim. Serafini, G. Serafini, Vetta, Michilli, A. Antenucci, Di Nocco (41’ st Peidigrosso), Di Zillo (20’ st Kheirito), Madonna (9’ st D. Di Pardo), N. Di Laudo, C. Antenucci. A disposizione: P. Di Pardo, St. Serafini, O. Di Luado, Vespasiano. Allenatore-giocatore: Paolo Di Pardo
Di Vincenzo, Boccanera (41’ st De Santis), Giancristofaro, Avantaggiato, Scudieri, Natalini, Quintiliani, Petrone (44’ st Rullo), Tarquini, Di Gennaro (45’ st Vitali), Shipple (1’ st Cianci). A disposizione: Bucceroni, De Rentiis, Val. Allenatore: Alessandro Del Grosso
ARBITRO Luca Di Monteodorisio di Vasto
RETI 20’ pt Di Gennaro, 37’ st Scudieri, 40’ st e 43’ Cianci
NOTE 13’ pt annullato a Petrone un gol per fuorigioco; 34’ st espulso D. Di Paro per fallo di reazione; ammoniti Sim. Serafini e Madonna del Trigno Celenza; angoli 2-5; recupero 1’ pt 0’ st; spettatori paganti 184


Non è stato una passeggiata il debutto stagionale della corazzata Lanciano su un campo in terra, il primo vero “campo di Prima Categoria” incontrato dai rossoneri in questa stagione.

Certo, la supremazia degli ospiti a Celenza sul Trigno non è stata mai in discussione, ma il vantaggio acquisito dopo venti minuti di gioco è comunque rimasto in bilico fino a un quarto d’ora dal termine.



I padroni di casa si sono difesi come hanno potuto: squadra chiusa, compatta e determinata, con tanti palloni spazzati senza pensarci due volte. Il tasso tecnico superiore dei rossoneri ha faticato a emergere, e spesso e volentieri anche gli ospiti sono stati costretti alla palla lunga senza andare per il sottile per evitare brutti scherzi.

Così in quest’ultima di andata ne è venuto fuori uno 0-4 che laurea il Lanciano campione d’inverno, impreziosito dal vantaggio sull’Atessa Mario Tano che sale a +5 grazie al pareggio della vicecapolista a Scerni. Il punteggio largo è però maturato solo nella parte conclusiva della gara.

La partita si apre con gol annullato a Petrone: Gaspari si distende per respingere una punizione di Quintiliani dal limite, il centrocampista rossonero è pronto alla ribattuta ma Di Monteodorisio ravvisa l’offside. Due minuti dopo ci prova Shipple, sempre dal limite, ma il portiere celenzano blocca la palla indirizzata nell’angolino alla sua sinistra.

Dopo una punizione facile preda di Gaspari al 18’, arriva il vantaggio siglato da Di Gennaro, che intercetta un lancio dalla trequarti, elude la marcatura e segna. Il primo tempo si chiude di fatto qui: il Lanciano continua a cercare la manovra, ma i risultati stentano ad arrivare, perché tra un contrasto e una scivolata la difesa celenzana ha sempre la meglio.



I padroni di casa provano a insidiare la porta difesa da Di Vincenzo come possono, ma non vanno oltre qualche punizione calciata in area e un paio di corner: l’unico intervento del portiere rossonero è un’uscita a pugni chiusi, mentre la sola conclusione indirizzata in porta dai biancazzurri è un tiro di Di Pardo sporcato da un difensore.

La ripresa comincia con un paio di buone occasioni di Quintiliani, in particolare una al 2’ quando si presenta davanti a Gaspari e leggermente defilato cerca senza fortuna il secondo palo. Al 10’ Giancristofaro prova il tiro di fino a giro, ma non trova la porta. Alla mezzora l’ingresso di Cianci comincia a pesare concretamente, con un assist per Di Gennaro che non inquadra la porta.

Il raddoppio arriva poco dopo l’espulsione di Di Pardo: lo sigla Scudieri deviando di testa un angolo di Quintiliani. La gara di fatto finisce qui, perché il Trigno Celenza, con un uomo in meno, poco o nulla può contro una squadra che sotto l’aspetto tecnico è decisamente superiore.

Risultato in cassaforte a parte, c’è però ancora tempo per due reti: un bel gol di Cianci che, lanciato da Di Gennaro, beffa Gaspari in diagonale, e una vera e propria perla sempre di Cianci, che si avventa su un cross di De Santis da sinistra e sorprende con un tacco al volo la retroguardia celenzana.

TUTTA LA QUINDICESIMA GIORNATA
IL CALENDARIO DEL GIRONE B IN PDF

Di Monteodorisio arbitra Trigno Celenza-Lanciano

La gara fra Trigno Celenza e Lanciano che chiude il girone di andata sarà diretta da Luca Di Monteodorisio della sezione di Vasto. Al giro di boa Di Monteodirisio è sceso in campo tre volte nel nostro raggruppamento, a partire dalla prima giornata di campionato in cui ha diretto il Lanciano al Biondi contro la Virtus Ortona.




IL CALENDARIO DEL GIRONE B IN PDF
STATISTICHE E PARTITE DEL TRIGNO CELENZA

STATISTICHE E PARTITE DEL LANCIANO

PARTITE E ARBITRI DELLA QUINDICESIMA GIORNATA
domenica 17 dicembre 14:30
ATHLETIC LANCIANO-FRESA
Jacopo Fabrizio di Vasto
III Tre Ville-Tollese 0-1
VIII Atessa Mario Tano-Roccaspinalveti 5-0
ORSOGNA-PAGLIETA
Francesco Cantoro di Pescara
prima designazione nel girone B
SCERNI-ATESSA MARIO TANO
Davide D’Adamo di Vasto
VII Roccaspinalveti-Lanciano 0-8
TOLLESE-ROCCASPINALVETI
Federico Odoardi di Chieti
prima designazione nel girone B
TRE VILLE-ATLETICO CUPELLO
Mirco Monaco di Chieti
VIII Virtus Ortona-Athletic Lanciano 2-1
IX Tre Ville-San Vito 83 2-1
TRIGNO CELENZA-LANCIANO
Luca Di Monteodorisio di Vasto
I Lanciano-Virtus Ortona 5-1
IX Roccaspinalveti-Paglieta 0-2
XII San Vito 83-Orsogna 2-2
VIRTUS ORTONA-SAN VITO 83 (sabato 16)
Patrizio Novelli di Vasto
XIII Atletico Cupello-Fresa 2-2

 

Il giudice sportivo nel girone B di Prima Categoria




Nel girone B di Prima Categoria il giudice sportivo ha fermato per un turno Ambrogio Campanella dell’Orsogna, Moreno Fanaro del Roccaspinalveti, Ernesto Marcovicchio e Vincenzo Travaglini del Vasto Marina. I due vastesi sconteranno la squalifica in occasione della prima giornata di ritorno, in quanto i biancorossi domenica osservano il turno di riposo.

Dopo le ammonizioni ricevute nell’ultima giornata sono invece diffidati Gianmarco Terpolilli (Fresa), Dino Di Campli (Paglieta), Giuseppe Lupo (Scerni), Matteo D’Eusanio (Tollese), Valerio D’Ovidio (Tre Ville), Enrico Michilli (Trigno Celenza), Mattia Nocciolino (Vasto Marina) e Stefano Fedele (Virtus Ortona).

Per quanto riguarda allenatori e dirigenti, sono stati fermati fino al 20 dicembre il presidente dello Scerni Roberto Lazzaro, e i tecnici del Vasto Marina, Luigi Ascatigno, e del San Vito 83, Gianluca Staniscia.



Il Roccaspinalveti è stato multato con 50 euro «perché, nel corso del secondo tempo, un proprio sostenitore entrava indebitamente all’interno dell’impianto di gioco e sostava davanti agli spogliatoi, protestando contro l’arbitro, senza conseguenze», scrive il giudice sportivo nel comunicato, «sanzione limitata per fattiva collaborazione da parte del capitano».

Infine nell’ultima giornata di andata viene anticipata a sabato alle 15:30 la gara tra Virtus Ortona e San Vito 83, mentre la partita tra Orsogna e Paglieta si gioca a Canosa Sannita.

IL CALENDARIO DEL GIRONE B IN PDF