Le immagini di Marcianese-Guastameroli 0-2





I gol segnati da Edoardo Iarlori che domenica al Biondi hanno permesso al Guastameroli di espugnare il campo della Marcianese Lanciano con il risultato di 0-2. QUI l’articolo completo sulla partita.

CLICCA QUI per risultati della 29esima giornata e classifiche
CLICCA QUI per calendario completo in pdf con risultati e classifiche

Marcianese Lanciano 0
Guastameroli 2




Forlani, Morena, F. Di Campli (11’ st Dushkaj), Rullo [C], Di Martino, Carpineta, Marongiu (30’ st Troilo), Ruffilli [VC], Aielli, Del Peschio, Cianci (30’ Abate Chechile). A disposizione: L. Di Campli, Samake, Bah. Allenatore: Piero D’Orazio
Del Bello, Di Campli Sanvito, Casalanguida, Annecchini, Di Camillo [C], Ciarelli, Pagano (32’ st Labbrozzi), Fischio [VC], Sciarrino, Di Girolamo (40’ st Salvatore), Iarlori (44’ st Lanci). A disposizione: La Pietra, Angelucci, Mancinelli, Sgrignoli. Allenatore: Matteo Pasquini
ARBITRO Jacopo Fabrizio di Vasto
RETI 20’ pt e 11’ st Iarlori
NOTE 42’ pt Del Bello para un calcio di rigore a Rullo; ammoniti Di Campli Sanvito, Annecchini, Del Bello; angoli 6-3; recupero 0’ pt 3’ st; spettatori 150 circa; in corsivo i fuori quota

Il saluto tra le due squadre prima del fischio d’inizio

Una Marcianese senza più obiettivi cede il passo al Guastameroli nell’ultima partita interna stagionale. Gli ospiti, a caccia di una vittoria indispensabile per sperare nei play off, cercano il successo con più convinzione e lo ottengono con merito: a decidere l’incontro è una doppietta di Iarlori che, con un gol per tempo, fissa il risultato sullo 0-2.




L’inizio di gara è quanto mai moscio. Ciarelli e Fischio rompono il ghiaccio al 17’ e al 19’ con un paio di tentativi fuori bersaglio dal limite. Alza il livello della gara un gran gol di Iarlori che al 20’ porta in vantaggio i nerarancio: da applausi è soprattutto il lancio col contagiri di Di Girolamo per l’attaccante, che si fa trovare smarcato al limite dell’area piccola e fulmina al volo Forlani, che fa a malapena in tempo ad abbozzare la parata.

La prima rete segnata da Iarlori su assist di Di Girolamo

Al 28’ si vedono finalmente i padroni di casa: Cianci trova libero in area Del Peschio, che dalla sinistra prova un tiro a giro sul secondo palo, ma tira debolmente e Del Bello ci arriva senza troppi patemi. Cinque minuti dopo Di Campli, nella stessa posizione, grazie a un rimpallo si ritrova la palla tra i piedi, ma calcia malamente e non centra la porta.




Il Guastameroli è di nuovo pericoloso al 35’: su calcio d’angolo Annecchini di testa colpisce la parte superiore della traversa. I padroni di casa si accendono prima del riposo, ma falliscono il pari dagli undici metri: incursione di Morena che dal fondo serve Aielli sottoporta, Del Bello si oppone, e sul successivo contatto tra portiere e attaccante l’arbitro decide per il rigore: Rullo angola alla sinistra del portiere, che però si distende bene e devia in angolo. È il terzo penalty stagionale neutralizzato dall’estremo difensore nerarancio.

La ripresa inizia con i nerarancio due volte vicinissimi al raddoppio, sventato in due occasioni da Di Martino: al 2’ sulla linea respinge una conclusione di Pagano; al 7’ in scivolata quando intercetta un diagonale di Sciarrino probabilmente destinato alla rete. Dall’altro lato al 9’ strappa applausi Cianci: lanciato verso il fondo, si libera con un tacco di prima intenzione del diretto avversario e serve Aielli, ma anche stavolta Del Bello è superlativo ed evita il gol.




Scampato il pericolo, gli ospiti raddoppiano, di nuovo con Iarlori, che conclude uno scambio con Pagano trafiggendo Forlani da distanza ravvicinata. La migliore occasione della Marcianese per accorciare è un tiro di Rullo a botta sicura al 19’, ma stavolta è un difensore nerarancio a salvare la porta. I rossoneri nella ripresa alzano il baricentro, ma con poca fortuna: gli ospiti sono decisamente più determinati e corrono pochi pericoli.

Il raddoppio di Iarlori nella ripresa

CLICCA QUI per risultati della 29esima giornata e classifiche
CLICCA QUI per calendario completo in pdf con risultati e classifiche

Per Marcianese-Guastameroli designato Jacopo Fabrizio di Vasto





Marcianese-Guastameroli, ultima partita stagionale al Biondi della squadra di Lanciano, sarà diretta da Jacopo Fabrizio della sezione di Vasto. Fabrizio quest’anno ha arbitrato i rossoneri nel debutto stagionale a San Salvo, quando la Marcianese è stata sconfitta 2-0, e il Guastameroli quando, sul neutro del San Paolo di Vasto, è stato battuto dal Roccaspinalveti 5-0.

L’arbitro Fabrizio all’ingresso in campo con Guastameroli e Roccaspinalveti a Vasto

Nella stagione in corso Fabrizio ha diretto complessivamente 28 partite: 20 in Prima Categoria (11 nel girone B, 3 nel C e 6 in quello E), 5 nel torneo Juniores, 2 nella Serie C femminile e 1 in Coppa Abruzzo. Con lui in campo ha vinto 14 volte la squadra di casa e 10 quella ospite; nelle gare di Prima Categoria arbitrate dal fischietto vastese sono invece 10 i successi dei padroni di casa e 6 quelli degli ospiti.

Fabrizio, che ha esordito in Prima Categoria nel gennaio 2015, nelle stagioni passate ha incontrato 4 volte la Marcianese e due il Guastameroli: la formazione di Lanciano nel campionato 2015-2016 conta 2 vittorie, 1 pareggio e 1 sconfitta con Fabrizio; i nerarancio invece 1 sconfitta nel 2015-2016 e 1 pareggio nel 2014-2015.




Le designazioni della 29esima giornata
Marcianese Lanciano-Guastameroli Jacopo Fabrizio di Vasto
Paglieta-Sporting San Salvo Mirko Mennilli di Lanciano
Real Montazzoli-Tollese Antonio Bruno di Lanciano
Real Porta Palazzo Fresa Matteo Cavacini di Lanciano
Roccaspinalveti-Tre Ville Serena De Michele di Vasto
San Vito 83-Piazzano Manuel Giorgetti di Vasto
Trigno Celenza-Ortona Ennio Torricella di Vasto




Le gare dirette da Fabrizio in questa stagione
8 aprile Prima Categoria B Ortona-Sporting San Salvo 5-0
5 aprile Coppa Abruzzo Fater Angelini-Elicese 0-2
3 aprile Juniores reg. San Salvo-River Chieti 65 2-3
2 aprile Prima Categoria E Borgo Santa Maria-Virtus Montesilvano 1-0
26 marzo Prima Categoria B Tre Ville-Scerni 0-0
19 marzo Prima Categoria B Trigno Celenza-Piazzano 3-2
13 marzo Juniores reg. Fossacesia-Miglianico 0-2
19 febbraio Serie C femm. Audax-Ripalimosani 4-0
13 febbraio Juniores reg. Cupello-Francavilla 4-2
12 febbraio Prima Categoria C Scafa Cast-San Martino S.M. 2-1
4 febbraio Prima Categoria C Canosa-Alanno 2-1
29 gennaio Prima Categoria B Roccaspinalveti-Guastameroli 5-0
18 dicembre Serie C femm. Audax-Real Bellante 4-1
11 dicembre Prima Categoria B Real Montazzoli-Piazzano 0-0
4 dicembre Prima Categoria B Real Porta Palazzo-Roccaspinalveti 1-3
27 novembre Prima Categoria E Torrevecchia-Hatria 1-3
21 novembre Juniores reg. Cupello-Casalbordino 1-3
20 novembre Prima Categoria B Fresa-Scerni 0-1
13 novembre Prima Categoria C Canosa-Il Moro Paganica 2-1
6 novembre Prima Categoria B San Vito 83-Real Montazzoli 0-0
31 ottobre Juniores reg. Vasto Marina-Fossacesia 1-0
29 ottobre Prima Categoria E Virtus Montesilvano-Real Treciminiere 1-1
23 ottobre Prima Categoria E Moscufo-Borgo Santa Maria 1-0
16 ottobre Prima Categoria E San Donato-Verlengia 1-2
8 ottobre Prima Categoria E Fater Angelini-Castellammare Pe Nord 1-2
2 ottobre Prima Categoria B Trigno Celenza-Scerni 0-1
25 settembre Prima Categoria B Paglieta-Tre Ville 3-0
18 settembre Prima Categoria B Sporting San Salvo-Marcianese 2-0




I precedenti di Fabrizio con Marcianese e Guastameroli
2015-2016 Marcianese-Montalfano 1-2
2015-2016 Guastameroli-Fresa 1-2
2015-2016 Gissi-Marcianese 0-1
2015-2016 Marcianese-Fresa 1-1
2015-2016 Marcianese-Sporting San Salvo 3-2
2014-2015 Scerni-Guastameroli 1-1

Da domenica Marcianese in campo alle 16:30: al Biondi è ospite Guastameroli





Da domenica 23 aprile cambia l’orario di inizio delle partite nel campionato di Prima Categoria e in tutti i tornei dilettantistici abruzzesi: fino alla fine della stagione regolare si gioca alle 16:30, mentre i successivi play off e play out cominceranno alle 16:00.




Prenderanno quindi il via alle 16:30 l’incontro tra Marcianese e Guastameroli, ultimo impegno stagionale casalingo dei rossoneri al Biondi, e le successive due partite che concludono la stagione regolare della squadra di Lanciano: a Celenza sul Trigno il 30 aprile e a Ortona il 7 maggio.

CLICCA QUI per calendario completo in pdf con risultati e classifiche

Piazzano stende Montazzoli e blinda il secondo posto, Scerni stacca Guastameroli





Dopo il passaggio dell’Ortona in Promozione, il Piazzano si aggiudica matematicamente il secondo posto nel girone B di Prima Categoria grazie alla vittoria di oggi sul Real Montazzoli, battuto 4-1 a Montemarcone.

I padroni di casa hanno terminato sul 2-0 il primo tempo con le reti di Luca Caporale e Francesco Pierri; nella ripresa i biancazzurri hanno accorciato con Nicola Vitullo, ma i piazzanesi hanno chiuso la gara con un rigore di Nicola Carunchio e un’autorete. Il Real Montazzoli, miglior difesa del campionato, non aveva mai incassato più di due reti in una partita.

Caporale festeggiato dai compagni (immagine da Abruzzowebtv.it)

Piazzano, dopo aver messo a repentaglio la piazza d’onore, rivede quindi da vicino il passaggio diretto alla seconda fase dei play off, perché il Real nell’ultimo turno di campionato riposa. Perciò i biancazzurri non possono permettersi distrazioni in casa con la Tollese e a Ortona, in quanto se il distacco tra seconda e terza va oltre i 9 punti non si giocano i play off nel girone.




Alle spalle di Montazzoli ora c’è lo Scerni, che si mantiene a -9 dal Piazzano ma domenica prossima resta fermo per il riposo. I rossoblù oggi hanno espugnato Tollo 2-3 con reti di Guido Ferrante, Marco D’Ercole e Michele Marrollo; per i tollesi sono andati in gol Cristiano Cicchitti e Riccardo Vischi. Decisivo per il quarto posto sarà lo scontro diretto nell’ultima giornata tra Scerni e Guastameroli a Colle della Fonte.

Un tentativo su punizione di Stefano Di Girolamo

I nerarancio però nel frattempo si mangiano le mani perché sono stati fermati in casa dal Trigno Celenza, che ha messo in cassaforte la salvezza e ormai può sognare la Coppa Abruzzo a tempo pieno. Guastameroli invece, con il terzo pareggio consecutivo (secondo a reti bianche) rischia di perdere il treno degli spareggi promozione: per riconquistare il quarto posto deve assolutamente battere la Marcianese domenica prossima al Biondi.

Quasi svanito invece il sogno play off del San Vito 83, protagonista dell’altro 0-0 della giornata: i biancazzurri sono usciti con un solo punto dal campo di Mozzagrogna, e recriminano per un rigore fallito da Bryan Legrady. Per rientrare nel “perimetro” degli spareggi i sanvitesi sono ora costretti a sperare anche in risultati favorevoli dagli altri campi, oltre ovviamente a vincere le ultime tre partite, a partire da quella di domenica al Verì col Piazzano.

Il campo di Fresagrandinaria

Il Tre Ville muove la classifica quel tanto che basta per restare a contatto col Real Porta Palazzo, che chiuderà la stagione regolare proprio a Mozzagrogna. I gialloneri, sul neutro del Bucci di San Salvo, oggi sono stati raggiunti sul 2-2 dal Paglieta: non è bastata la doppietta di Alessio D’Adamo nel primo tempo ai padroni di casa, riacciuffati in pieno recupero grazie ai gol di Davide Tundo e Marco Bosco. Fondamentale per i play out è anche l’incontro di domenica prossima a Vasto del Fresa, che oggi ha superato in casa il Roccaspinalveti con un gol di Admir Vasiu nel primo tempo, e si è portato a +7 dal penultimo posto occupato dal Real.

CLICCA QUI per risultati della 28esima giornata e classifiche
CLICCA QUI per calendario completo in pdf con risultati e classifiche
Miglior attacco Peggior attacco
77 Ortona
73 Piazzano
43 Marcianese Lanciano
17 Fresa
19 Tre Ville
25 Paglieta
Miglior difesa Peggior difesa
21 Real Montazzoli
22 Ortona
25 Scerni
63 Real Porta Palazzo
57 
Tre Ville
46 Marcianese, Trigno Celenza
Miglior differenza reti Peggior differenza reti
+55 Ortona
+44 Piazzano
+19
 Real Montazzolli
-38 Tre Ville
-28 Real Porta Palazzo
-19 Trigno Celenza

Guastameroli riagguanta l’Ortona ma recrimina; Montazzoli tallona Piazzano. Si riaccende la lotta salvezza

Un contrasto aereo tra il capitano nerarancio Angelucci e l’ortonese Battistella

L’Ortona fa un altro piccolo passo verso la Promozione tornando da Guastameroli con un punto. Al campo di Colle della Fonte la capolista del girone B di Prima Categoria va al riposo in vantaggio (testa di Giuseppe Bolognini su assist di Alessio Dragani) ma anche in inferiorità numerica per un fallo di reazione che provoca l’espulsione del portiere Pier Paolo La Barba.




Nella ripresa, a venti minuti dal termine, Dragani raddoppia su punizione. La squadra di Matteo Pasquini non si arrende, e i gialloverdi sono costretti a subire il ritorno dei padroni di casa, che non accorciano con Marco Labbrozzi e pareggiano con Carmelo Sciarrino allo scadere, ma alla fine recriminano anche per non aver conquistato l’intera posta in palio.

Sciarrino scaraventa in rete la palla del 2-2

Il Real Montazzoli espugna Fresagrandinaria e resta a 6 punti dalla vicecapolista Piazzano. I biancazzurri scampano subito un grosso pericolo, perché i fresani falliscono un calcio di rigore dopo pochi minuti. Però al quarto d’ora, con i biancorossi in dieci per l’espulsione del portiere Matteo Gaudino, dal dischetto non sbaglia Dino Di Campli. È sempre Di Campli a raddoppiare nella ripresa, mentre il Fresa chiude la partita addirittura con tre espulsi.

Lo Scerni fallisce una ghiotta occasione per agganciare il Guastameroli, e domenica si gioca tutte le speranze di rientrare nel perimetro play off nella sfida interna col Piazzano. Nel frattempo i rossoblù non sono andati oltre lo 0-0 a Mozzagrogna, con il Tre Ville ora ultimo perché scavalcato dal Real Porta Palazzo. I gialloneri hanno infatti battuto 4-3 l’altra pretendente al quinto posto, il San Vito 83. Per i vastesi gol di Michele Marchesani (doppietta), Enrico Pegna e Alessio D’Adamo; per i biancazzurri reti di Sada Sanyang, Nicola Moretti e Riccardo Perrucci.

Una formazione del Real Porta Palazzo (foto da zonalocale.it)

Il Real Porta Palazzo rivede così da vicino la possibilità di disputare i play out per evitare di scendere in Seconda Categoria: se posizioni di classifica e distacco dovessero rimanere questi, lo spareggio per non retrocedere sarebbe Fresa-Real Porta Palazzo. Una sorta di “prespareggio” per evitare il fanalino di coda ci sarà però all’ultima giornata, quando a Mozzagrogna il Tre Ville ospiterà proprio i gialloneri (che alla penultima ospitano il Fresa!).




Ha invece ormai acquisito la salvezza il Roccaspinalveti che batte il Paglieta 2-0 (Simone Piccirilli e Stefano Farina) e vola a +12 dalla zona play out. I paglietani dal canto loro devono sudare ancora un po’ per conservare la categoria appena riconquistata, mentre sono più vicini all’obiettivo Tollese e Trigno Celenza, che oggi al Di Pillo hanno pareggiato 1-1: vantaggio biancorosso di Alessandro Luciani nel primo tempo e pareggio di Cristian Antenucci nel secondo.

I giocatori celenzani festeggiano il punto conquistato a Tollo con i propri tifosi

CLICCA QUI per risultati della 26esima giornata e classifiche
CLICCA QUI per calendario completo in pdf con risultati e classifiche
Miglior attacco Peggior attacco
71 Ortona
69 Piazzano
40 Marcianese Lanciano
16 Fresa
19 Tre Ville
23 Paglieta
Miglior difesa Peggior difesa
17 Real Montazzoli
22 Ortona
23 Scerni
59 Real Porta Palazzo
55
Tre Ville
46 Trigno Celenza
Miglior differenza reti Peggior differenza reti
+49 Ortona
+43 Piazzano
+20
Real Montazzolli
-36 Tre Ville
-28 Real Porta Palazzo
-19 Trigno Celenza

Sprint play off: missione difficile ma non impossibile per la Marcianese





A 6 giornate dal termine la corsa play off nel girone B di Prima Categoria coinvolge 7 squadre raccolte in 14 punti. Ci sono fino a 4 posti disponibili, che possono essere ridotti a 3 se tra seconda e quinta ci sono (come oggi) da 10 punti in su. La Marcianese per rientrare nel perimetro deve quindi scavalcare San Vito 83 e Scerni, ma anche accorciare a -9 dal Piazzano: per questo deve assolutamente evitare un risultato negativo a Montemarcone, e in seguito vincere sperando in un paio di mezzi passi falsi dei biancorossi.

Se il Piazzano comunque prende il largo, l’alternativa per la squadra di Lanciano è agguantare il quarto posto senza ritrovarsi a 10 punti dalla terza: ciò significa scavalcare anche il Guastameroli e perdere al massimo altri 2 punti rispetto al terzo posto, attualmente occupato dal Real Montazzoli.

Nel rush finale sono quindi due le partite che valgono doppio per la Marcianese: domenica in casa del Piazzano per non affondare come quinta (e non perdere di vista la quarta); il 23 aprile al Biondi col Guastameroli, che da qui a fine campionato giocherà anche una partita in più.

I rossoneri ovviamente non saranno l’unica formazione che sogna i play off ad avere scontri diretti. Ad averne di più sono Piazzano (unica praticamente certa degli spareggi) e Guastameroli, che oltre a venire a Lanciano, riceve Scerni e San Vito, e ospiterà lo Sporting quando sarà probabilmente fuori dai giochi. I biancorossi se la devono invece vedere in casa col Real Montazzoli, la più diretta inseguitrice, mentre fuori li attendono Scerni e San Vito 83, che giocano su campi in terra che spesso il Piazzano ha sofferto.




In teoria il calendario migliore sembra quello del Real: trasferta a Montemarcone a parte, conclude sì col riposo, ma probabilmente affronterà la Tollese già salva e l’Ortona in vacanza. Da non sottovalutare i sanvitesi, che nelle prossime tre giornate affrontano le ultime tre, e dopo le sfide di cartello col Piazzano al Verì e il sentito derby a Guastameroli chiudono a Tollo.

Per restare in corsa, alla Marcianese serve un successo a Montemarcone, dove pure un pareggio sarebbe però meglio di niente: comunque terrebbe acceso il lumicino della speranza, seppur un filino più fioco. Di certo la lotta si preannuncia avvincente, e poco o nulla è scontato. Il finale del film per la corsa ai play off è ancora tutto da scrivere: che per i rossoneri possa essere lieto oggi è tutt’altro che facile, ma non impossibile.

Trigno Celenza ferma Piazzano, Real Montazzoli e Guastameroli si riavvicinano. Quattro doppiette nel 25esimo turno




Il ko del Piazzano a Celenza sul Trigno rianima le speranze di tutte le pretendenti a un posto nei play off: una settimana fa i biancorossi, forti di cinque vittorie consecutive (tra cui l’exploit ad Ortona), erano lanciatissimi verso il traguardo dei 10 punti di distacco sulla terza in classifica, che li avrebbe portati direttamente alla seconda fase degli spareggi; oggi, dopo il successo dei celenzani, i giochi appaiono invece apertissimi.

Il Comunale di Celenza durante la partita col Piazzano

Al Comunale di contrada San Giuliano i padroni di casa passano in vantaggio dopo 10’ con un rigore di Donato Di Parto. I biancorossi pareggiano con una punizione di Nicola Carunchio, ma i celenzani vanno al riposo in vantaggio grazie a un altro calcio piazzato, trasformato in rete da Alessio Pelliccia. Nella ripresa la vicecapolista spinge alla ricerca del pari, ma cede il fianco ai contropiedi biancazzurri: su uno di questi Di Pardo, capocannoniere dei suoi, firma il tris che porta a quota dieci le sue reti in campionato.

Gli ospiti accorciano nel recupero grazie a un’autorete, che non è però sufficiente a evitare la seconda sconfitta in due anni sul campo di Celenza, dove nelle ultime stagioni ha sofferto più d’una formazione d’alta classifica. Dal canto loro i biancazzurri, che mercoledì recuperano con lo Sporting San Salvo, con il quinto risultato utile consecutivo fanno un altro passo considerevole verso la salvezza.

Alle spalle del Piazzano gongola il Real Montazzoli, che torna all’appuntamento con i tre punti dopo due scivoloni consecutivi, e accorcia a 6 lunghezze dalla seconda piazza. I montazzolesi rifilano quattro reti al fanalino di coda Real Porta Palazzo: con il bomber Danilo Venditti squalificato, vanno a segno Alessio Di Francesco (doppietta), Manuele Carapello e Andrea Novello.

Anche il Guastameroli riassapora il gusto della vittoria dopo tre turni a secco tra il riposo e le sconfitte con Piazzano e Tollese. I nerarancio espugnano Paglieta in zona Cesarini: alla marcatura biancazzurra di Marco Bosco rispondono Raffaele Pagano e Roberto Di Pendima, che al novantesimo realizza la sua prima rete con la maglia del Guastameroli, e permette alla squadra di Matteo Pasquini di tenere il Montazzoli “a portata”.

San Vito 83 e Roccaspinalveti sul terreno di gioco del Verì

Davanti alla Marcianese vincono anche San Vito 83 e Scerni. I biancazzurri si impongono al Verì 4-2 sul Roccaspinalveti con doppietta di Amadou Manneh, che sale a 13 nella classifica marcatori, e gol di Federico Catenaro e Nicola Moretti. Per i biancoverdi ancora in rete Loris Della Penna, a segno per la quinta partita consecutiva, stavolta con una doppietta (una rete su rigore) che gli permette di arrivare in doppia cifra.

Lo Scerni liquida il Fresa con il minimo scarto: sul tabellino dei marcatori per i rossoblù c’è Danilo Farina, in rete per l’ottava volta in questo campionato. Dopo un lungo digiuno torna infine a muovere la classifica marcatori Dario Costantini, che segna uno dei due gol (l’altro è un’autorete di Leonardo Anzellotti su cross basso di Federico Argirò) che permette allo Sporting San Salvo di imporsi sulla Tollese (che accorcia con Matteo D’Eusanio su punizione) e di mantenere il ritmo delle formazioni d’alta classifica; i biancazzurri hanno anche mancato il colpo del ko con Roman Aníbal Torres che ha calciato fuori un rigore.

Il centravanti dello Sporting San Salvo Dario Costantini

CLICCA QUI per risultati della 25esima giornata e classifica
CLICCA QUI per calendario completo in pdf con risultati e classifica




Miglior attacco Peggior attacco
69 Ortona
64 Piazzano
37 Marcianese Lanciano
16 Fresa
19 Tre Ville
23 Paglieta
Miglior difesa Peggior difesa
17 Real Montazzoli
20 Ortona
23 Piazzano, Scerni
56 Real Porta Palazzo
55 
Tre Ville
45 Trigno Celenza
Miglior differenza reti Peggior differenza reti
+49 Ortona
+41 Piazzano
+18
 Real Montazzolli
-36 Tre Ville
-29 Real Porta Palazzo
-20 Trigno Celenza

Il giudice sportivo nel girone B: due squalificati nel Guastameroli. Real P. Palazzo multato per il forfait in Coppa

Il giudice sportivo ha fermato per due turni Paolo Di Camillo del Guastameroli, espulso contro la Tollese, e Alessio D’Adamo del Real Porta Palazzo, cacciato al Biondi in occasione della partita tra i vastesi e la Marcianese. Inoltre il Guastameroli, che domenica osserva il turno di riposo, al ritorno in campo a Paglieta il 19 marzo dovrà rinunciare anche a Stefano Di Girolamo, fermato per una giornata per recidiva in ammonizione.

Nel girone B di Prima Categoria sono stati squalificati pure Tommaso Di Gregorio dell’Ortona, che domenica va in trasferta a Tollo, e Levino Taraborrelli del Tre Ville, che riceve il Trigno Celenza. Andrea Crognale del Piazzano ha invece già scontato a Roccaspinalveti il rosso rimediato con a Ortona, e quindi sarà disponibile per la sfida dei biancorossi con lo Sporting San Salvo.

Un’immagine della sfida di domenica scorsa tra Guastameroli e Tollese a Colle della Fonte

Dopo l’ultima giornata sono stati diffidati Dritan Puka (Fresa), Carlo Cerella (Roccaspinalveti), Riccardo Perrucci (San Vito 83), Mario D’Angelo e Cesare Del Bonifro (Scerni), Cleo Rossi (Sporting San Salvo) e Daniele Silverio (Tollese). Tra i dirigenti nel girone B è stato sanzionato con ammonizione e diffida Gabriele Bussoli del Tre Ville.

Per quanto riguarda la Coppa Abruzzo infine il Real Porta Palazzo ha ricevuto una multa di 250 euro per la rinuncia all’incontro con il Trigno Celenza, assegnato 3-0 a tavolino ai biancazzurri; ai vastesi inoltre il forfait costerà altri 105 da corrispondere alla società di casa quale indennizzo per mancato incasso.

CLICCA QUI per programma della ventiquattresima giornata
CLICCA QUI per calendario completo in pdf con risultati e classifica

Tollese corsara a Gaustameroli, San Vito 83 a Montazzoli. Ai celenzani lo scontro-salvezza con Fresa

Nella 23esima giornata del campionato di Prima Categoria cadono le roccaforti del girone B: sabato l’Ortona ha patito la prima sconfitta casalinga interna col Piazzano, oggi alla Tollese è riuscita l’impresa di superare il Guastameroli a Colle della Fonte, e il San Vito 83 ha vinto a Montazzoli, imbattuto in casa fino a meno di un mese fa.

Il capitano tollese Simone Criber insegue Danilo Fischio

Il ko dei nerarancio, che hanno concluso la partita in dieci per l’espulsione di Paolo Di Camillo, viene deciso da Antonello Crognale, ex Lanciano e allenatore-giocatore dei tollesi, che nel primo tempo devia di testa in rete un traversone su punizione di Amed Quesada.

La Tollese torna così al successo dopo tre sconfitte consecutive e si tira fuori dalla zona play out. Per il Guastameroli, che vede il secondo posto allontanarsi a 5 punti, è il primo ko dell’anno tra le mura amiche, che nei nove precedenti incontri casalinghi avevano fruttato 6 vittorie e 3 pareggi.

Amadou Manneh controllato da Alessio Cianfarra al Biondi

Il San Vito 83 invece espugna Montazzoli con l’undicesima rete stagionale dell’attaccante gambiano Amadou Manneh. I sanvitesi consolidano la propria posizione in zona play off, e soprattutto lasciano “attiva” la semifinale con la seconda, in quanto il distacco dal Piazzano resta sotto i 10 punti.

Fino al ko con la Marcianese nella 20esima giornata il Real Montazzoli, ora a 3 punti dalla piazza d’onore, in casa aveva sempre vinto e pareggiato una sola volta. Dopo l’Ortona, i biancazzurri sono la squadra che ha conquistato più punti in casa: 25 contro i 28 dei gialloverdi.

Domenico Ferrazzo in campo contro la Marcianese: alle sue spalle Niki Rositi

Lo Scerni perde la quinta posizione a vantaggio del San Vito 83 perché non riesce ad andare oltre il pareggio interno (il nono stagionale, record nel girone) con il Roccaspinalveti. I rossoblù chiudono il primo tempo in vantaggio con Domenico Ferrazzo, che come Manneh è arrivato a quota 11 gol; nella ripresa i roccolani trovano il pareggio con Loris Della Penna, che sette giorni fa aveva deciso l’incontro con la Marcianese.

Resta invece a ridosso della zona play off lo Sporting San Salvo, che nel secondo tempo riesce a piegare il Tre Ville grazie alla prima rete in campionato di Federico Argirò. Ed è al primo appuntamento col gol anche il celenzano Alessio Pelliccia, che a inizio gara ha deciso la sfida-salvezza con il Fresa: appostato sul secondo palo, Pelliccia ha segnato di piede su calcio d’angolo.

Biancazzurri e fresani sul terreno di gioco di Celenza sul Trigno

Se infatti Ortona-Piazzano era il big match di giornata nei quartieri alti, la sfida di cartello per evitare la retrocessione era senza dubbio il derby tra i due Comuni al confine tra Abruzzo e Molise. Con questo successo i biancazzurri infilano la terza vittoria di fila, dopo che avevano patito sei ko consecutivi, e scavalcano in classifica proprio i fresani.

Di contro la squadra di Fresagrandinaria incappa nella seconda sconfitta dopo il mercato di riparazione di dicembre (l’altra è arrivata con l’Ortona), che ha rinforzato i biancorossi e li ha allontanati dal fondo della classifica. Il Fresa, ora terzultimo e a 7 punti dalla salvezza diretta, domenica prossima ospita la Marcianese.

Giocatori e supporters celenzani festeggiano il successo: il terzo su tre partite da quando il tifo organizzato è tornato a sostenere la squadra

CLICCA QUI per risultati e classifica della ventitreesima giornata
CLICCA QUI per calendario completo in pdf con risultati e classifica
Miglior attacco Peggior attacco
67 Ortona
53 Piazzano
33 Marcianese Lanciano
15 Fresa
18 Tre Ville
22 Trigno Celenza, Paglieta
Miglior difesa Peggior difesa
15 Real Montazzoli
19 Piazzano
20 Ortona
52 Tre Ville
50 Real Porta Palazzo
43 Trigno Celenza
Miglior differenza reti Peggior differenza reti
+47 Ortona
+34 Piazzano
+15
Real Montazzolli
-34 Tre Ville
-24 Real Porta Palazzo
-21 Trigno Celenza