Lanciano nel girone B di Prima Categoria

Il Lanciano ormai è con più di un piede e mezzo in Prima Categoria: la Figc Abruzzo ha ufficializzato oggi i gironi del terzo campionato regionale, che vedono i rossoneri inseriti nel raggruppamento B, lo stesso nel quale nella scorsa stagione ha militato la Marcianese. L’unica piccolo spiraglio per un ripescaggio last minute resta sempre il ritiro di un club già regolarmente iscritto in Promozione.




Certo, la speranza è sempre l’ultima a morire, ma il tempo passa e il lumicino della categoria superiore è sempre più flebile. E anche il torneo di Prima Categoria presto o tardi inizierà: è quindi bene che la società prepari un “piano B” per affrontarlo, nel caso i giocatori con richieste da divisioni superiori vogliano accasarsi altrove. L’unica certezza infatti è che oggi il Lanciano deve fare i conti con un campionato diverso da quello per il quale il presidente Fabio De Vincentiis ha allestito un organico più competitivo.




Nel girone B di Prima Categoria ci sarà la stracittadina con l’Athletic Lanciano, club che ha ripreso il titolo sportivo del Guastameroli. Altra novità rispetto al campionato della Marcianese è lo spostamento dell’Orsogna dal girone C. Le neopromosse sono Atessa e Atletico Cupello; le retrocesse Vasto Marina e Virtus Ortona. Di seguito l’organico completo del girone B di Prima Categoria:

ATESSA MARIO TANO
ATHLETIC LANCIANO
ALETICO CUPELLO
FRESA
LANCIANO
ORSOGNA
PAGLIETA
REAL MONTAZZOLI
ROCCASPINALVETI
SAN VITO 83
SCERNI
SPORTING SAN SALVO
TOLLESE
TRIGNO CELENZA
VASTO MARINA
VIRTUS ORTONA

Coppa Abruzzo 2017-2018, iscritte 105 squadre

Il Lanciano non è tra le 105 squadre che si sono iscritte all’edizione 2017-2018 della Coppa Abruzzo, la competizione riservata alle formazioni di Prima e Seconda Categoria. Il club rossonero, che non rinuncia alla prospettiva di essere ammesso in Promozione anche dopo la compilazione dei gironi, non ha presentato la domanda che andava fatto entro lo scorso 27 luglio.




Le 55 squadre di Prima Categoria che si sono iscritte alla competizione sono Alanno, Alba Tortoreto, Atessa Mario Tano, Athletic Lanciano, Atletico Cupello, Atri, Casoli, Castellamare Pescara Nord, Cellino, Cepagatti, Cermignano, Cugnoli, Elicese, Federlibertas Bugnara, Fresa, Genzano, Giuliano Teatino, Giulianova Annunziata, Hatria, Il Moro Paganica, Insula Falchi, Manoppello Arabona, Morronese, New Team Pizzoli, Orsogna, Paglieta, Pennese, Popoli, Pro Celano, Pro Nepezzano, Real Carsoli, Real Villa Carmine, Roccaspinalveti, Sant’Anna, San Vito 83, San Benedetto Venere, San Donato, San Giovanni Teatino, Scafa Cast, Scerni, Silvi, Tollese, Torricella Sicura, Vallelonga, Varano, Vasto Marina, Verlengia, Villa Bozza Montefino, Villa Real, Villa San Sebastiano, Villa Santangelo, Virtus Ortona, Vis Cerratina, Vis Montesilvano e Za Mariola Tirino Bussi.




Sono invece 50 i club di Seconda Categoria che giocheranno in Coppa Abruzzo: Amatori Vis Farindola, Atletico Francavilla, Atletico Roccascalegna, Arielli, Campli, Canistro, Capestrano, Carunchio, Casalincontrada, Casemolino, Castrum, Città Sant’Angelo, Civitellese, Collarmele, Di Santo Dionisio, Dinamo Roccaspinalveti, Fara Filiorum Petri, Forconia, Gissi, Lettese, Lo Schioppo, Loreto Aprutino, Nereto, Odorisiana, Ornano, Ortigia, Ovidiana, Palena, Paterno Tofo, Pianella, Preturo, Quadri, Rapid, Real Bellante, Real Casale, Real Castellalto, Rocca Santa Maria, Roseto, San Buono, San Marco, San Martino sulla Marrucina, Sansalvese, Sim Pontevomano, Sporting Altino, Sporting Vasto, United Piane, Usac Corropoli, Villanova, Virtus Pescara e Virtus Rocca San Giovanni.

Anticipo al sabato, richieste in Promozione e Prima Categoria

Entro il 23 agosto le società iscritte nei campionati regionali abruzzesi devono presentare richiesta per giocare le gare casalinghe in giorni e orari diversi da quelli ufficiali, o per disputare gare solo nelle date fissate dal calendario.




In caso di ripescaggio del Lanciano in Promozione, tra le squadre che sarebbero nello stesso girone dei rossoneri, hanno deciso che giocheranno solo in giorni e orari ufficiali Casalbordino, Fossacesia, Il Delfino Flacco Porto di Pescara e Val di Sangro; stessa istanza hanno avanzato Luco e Raiano, che pure potrebbero finire nel raggruppamento del Lanciano. Sempre in Promozione, finora hanno chiesto di anticipare al sabato due club della provincia di Teramo che potrebbero giocare nel girone B, Cologna e Mutignano.




L’anticipo è automatico quando anche gli ospiti hanno espresso la volontà di scendere in campo di sabato, o non hanno avanzato istanze. Quando si ospita chi vuole giocare solo nel giorno stabilito dal calendario, che solitamente è la domenica, salvo particolari accordi tra le società, si gioca sempre di domenica.




In Prima Categoria, il campionato che il Lanciano sarà costretto a disputare se non arriva il ripescaggio, nel girone frentano hanno deciso che resteranno ancorati al calendario ufficiale Athletic Lanciano, Atletico Cupello, Paglieta e San Vito 83. Tra le formazioni già virtualmente nello stesso girone hanno invece chiesto di disputare le gare interne di sabato Tollese, Vasto Marina e Virtus Ortona.


Leggi anche
Il campionato 2017-2018 del Lanciano: le ipotesi di girone in Promozione e in Prima Categoria

Ripescaggi, tra lunedì e martedì i verdetti sulle iscrizioni

Tra lunedì e martedì sono attesi i verdetti sulle iscrizioni ai campionati regionali di Eccellenza e Promozione, che il Lanciano aspetta con ansia per sapere quante possibilità ha concretamente il club rossonero di essere ripescato in Promozione.




Venerdì a mezzogiorno è scaduto il termine per iscriversi ad Eccellenza, Promozione e Prima Categoria: da lunedì il comitato abruzzese della Figc analizzerà le domande e ne verificherà la regolarità. Un primo responso potrebbe quindi arrivare già in serata o per martedì mattina.




Il Lanciano è reduce dal campionato di Prima, dove ha partecipato come Marcianese. Nella graduatoria per i ripescaggi però i rossoneri sono preceduti da Fater Angelini di Pescara e Sportland Celano, che hanno un punteggio maggiore soprattutto grazie al piazzamento in campionato e alla disputa dei play off.




Un posto però è stato già liberato dal ripescaggio del Francavilla in D, che a sua volta consente all’Amiternina (unico club che chiede il ritorno in Eccellenza) di rientrare nel massimo torneo regionale. I frentani devono sperare in altri due forfait per avere la certezza di entrare in Promozione. Più difficile che si liberi un altro posto con l’ammissione in D del Paterno in D, molto più indietro del Francavilla nella graduatoria per i ripescaggi dall’Eccellenza.

È uscito l’almanacco della Marcianese Lanciano 2016-2017

L’almanacco della Marcianese Lanciano 2016-2017… ad maiora!

Ci scusiamo per il ritardo con il quale diamo alle stampe questa pubblicazione annunciata già qualche settimana fa, e chiudiamo definitivamente la stagione 2016-2017 con un almanacco che ripercorre il campionato della Marcianese. La società era nata come club di contrada nel 2007, e in quest’annata così particolare per il calcio cittadino è stata la prima squadra di Lanciano: le ragioni per le quali la nostra testata ha seguito regolarmente i rossoneri le abbiamo spiegate qualche mese fa in questo articolo.




Sappiamo tutti quanto il salto dalla Serie B alla Prima Categoria sia stato duro. Ognuno ha fatto la sua scelta in questa stagione, che per molti è stata horribilis ma per noi semplicemente particolare. Lancianosport ha scelto di passare dalla tribuna stampa del Biondi al baldacchino della Pista, e di appassionarsi ai ragazzi della Marcianese perché, bene o male, si sono presi l’onore e l’onere di portare il fardello di prima squadra cittadina. Inoltre, in collaborazione con l’associazione Lanciano Rossonera, sono diventati la pietra miliare sulla quale poggiare la rinascita cedendo il titolo sportivo.

Ironia di un anno fa: maglietta «Lancianesi» corretta in «Marcianesi» dopo il forfait Virtus

Noi l’abbiamo vista così, serenamente, senza acredine verso chicchessia. E in ogni caso siamo convinti che sia giunto il momento di stare di nuovo tutti sotto la stessa bandiera per vedere Lanciano ripartire più forte di prima. Il passato è passato, e per la città col cuore rossonero è il momento di guardare al futuro, con la speranza che il nuovo corso del presidente Fabio De Vincentiis dia i frutti sperati.




E mentre aspettiamo con ansia che l’avventura del Lanciano 1920 decolli, diamo alle stampe questo fascicoletto a colori in formato A4 di 28 pagine più copertina in cartoncino, che raccoglie tutti gli articoli sulle partite della Marcianese pubblicati sul sito, parzialmente rivisti e corredati con foto, statistiche della squadra, tutti i risultati del campionato, classifiche generale e marcatori.

La prima partita casalinga della Marcianese alla Pista col Trigno Celenza

È una testimonianza di quest’annata particolare, oltre che un omaggio ai ragazzi che hanno indossato la nostra maglia rossonera, e a tutti quei tifosi che vorranno ricordarsi (perché no?) con un pizzico d’orgoglio di quando la Marcianese è stata la prima squadra di Lanciano… e che per questo resteranno sempre un po’ Marciafans!

Annullato Daspo dato a tifoso lancianese in occasione di Marcianese-San Vito 83





Il Tar di Pescara ha accolto la richiesta di sospensiva del Daspo emesso nei confronti di un tifoso lancianese che aveva acceso un fumogeno in occasione della partita Marcianese-San Vito 83 giocata allo stadio Biondi: a darne notizia è il portale Sportpeople, il quale riferisce che secondo il Tar «come osservato dalla difesa, il Daspo non costituisce un automatismo e che quindi bisogna valutare in concreto se il comportamento è stato o meno pericoloso, cosa che nel caso di specie non lo era».

I tifosi del settore sud durante la partita col San Vito 83





Play off di Prima Categoria: Piazzano prenota un posto in Promozione





Il Piazzano espugna il campo Febo-Ex Gesuiti di Pescara superando 1-2 la Fater Angelini Abruzzo nell’andata della doppia sfida che mette in palio l’accesso in Promozione: nel ritorno in programma tra sette giorni a Montemarcone i biancorossi avranno così due risultati su tre a disposizione per festeggiare il salto di categoria.

La festa di giocatori e tifosi piazzanesi a Pescara dopo il novantesimo


A firmare la vittoria del Piazzano sono stati due dei giocatori più rappresentativi della squadra allenata da Angelo Bisci: il capocannoniere del girone B Francesco Pierri e Mattia Bussoli, che nella stagione regolare hanno messo a segno rispettivamente 31 e 20 gol.



Play off per la Promozione, ecco gli accoppiamenti finali: Piazzano sfida la Fater





Due vittorie e due pareggi nei play off di Prima Categoria completano il quadro delle cinque squadre che si contenderanno altri due posti nel campionato di Promozione 2017-2018: dalla prossima settima si giocano infatti le “semifinali”, diventate di fatto “finali” in quanto i posti per la categoria superiore sono diventati due.

Real Carsoli e Sportland Celano prima del fischio d’inizio (dalla pagina Fb dello Sportland)

Nel raggruppamento B, dove ha militato la Marcianese Lanciano, il Piazzano è andato direttamente al turno successivo in quanto ha staccato di 12 punti le terze classificate. I biancorossi affronteranno la Fater Angelini, con andata a Pescara domenica prossima e ritorno a Montemarcone il 4 giugno. L’altro posto sarà aggiudicato con un triangolare: nella prima gara di questa sfida a tre i chietini del Sant’Anna ospitano lo Sportland Celano; il Piano della Lente inizia col riposo, mentre nella seconda giornata sta fermo chi ha vinto la prima gara o, in caso di pareggio, ha giocato in trasferta.




Risultati delle finali di girone dei play off
girone A: Real Carsoli-SPORTLAND CELANO 1-2
girone C: SANT’ANNA-Scafa Cast 2-0
girone D: PIANO DELLA LENTE-Atletico Lempa 0-0
girone E: FATER ANGELINI-Hatria 1-1

Chi perde il treno di questi play off, per salire di categoria dovrà cercare di salire su quello dei ripescaggi, strada che tenterà anche il Lanciano appena rifondato grazie al titolo sportivo della Marcianese. Per i rossoneri le possibilità rischiano di essere poche, considerati i punti che nella graduatoria dei ripescaggi vengono assegnati con partecipazione ai play off, piazzamento in campionato e Coppa Disciplina, tutte voci dalle quali i frentani raccolgono zero!

Fater Angelini e Hatria sul campo dove sarà di scena il Piazzano domenica

Ad ogni modo il numero delle squadre da ripescare dipenderà da quanti club daranno forfait nelle categorie superiori. Tra l’altro non è detto che tutte le formazioni arrivate ai play off avanzino l’istanza per essere ammesse in Promozione: l’anno scorso a fare domanda di ripescaggio furono in sei per due posti disponibili, poi diventati inaspettatamente tre poco prima dell’inizio del campionato. Teoricamente al momento tutte e cinque le squadre qualificate alle semifinali-finali dei play off di Prima Categoria sarebbero davanti al Lanciano 1920, oltre al Real Carsoli che pure sarebbe tra le favorite.




Su questo argomento ti può interessare anche…
Il prossimo campionato del nuovo Lanciano: ipotesi con e senza ripescaggio

Il prossimo campionato del nuovo Lanciano: ipotesi con e senza ripescaggio

Entrano nel vivo play off e play out dei campionati regionali, e cominciano così a delinearsi quelli che saranno gli organici della prossima stagione. Il nascituro nuovo Lanciano, ovvero il Lanciano 1920 che prenderà il posto della Marcianese, salvo ripescaggi oggi è destinato alla Prima Categoria.

Al momento, senza contare eventuali forfait, delle squadre che vengono solitamente inserite nel girone B di Prima che include l’Abruzzo sudorientale, hanno diritto a iscriversi Fresa, Guastameroli, Paglieta, Real Montazzoli, Roccaspinalveti, San Vito 83, Scerni, Sporting San Salvo, Tollese e Trigno Celenza.




Tra questi club, il principale candidato a emigrare nel raggruppamento “chietino-pescarese” in caso di necessità, è la Tollese. Al contrario, dal girone C, nel caso ci fosse un posto da riempire, potrebbe trasferirsi su quest’altro versante l’Orsogna.

Sono poi già stati determinati alcuni arrivi e partenze. Innanzitutto non ci sarà più l’Ortona (primo classificato) salito in Promozione, né i retrocessi Tre Ville (ultimo) e Real Porta Palazzo, che proprio oggi ha pareggiato 2-2 a Fresagrandinaria nella gara unica di play out: reti nell’ordine di Vasiu (F, rigore 8’ st), D’Adamo (R, rigore 17’), G. Racano (F, 32’ st) e Russo (R, 44’).




Il girone B di Prima Categoria sarà sicuramente integrato dalle due squadre che salgono dal girone F di Seconda: Atletico Cupello e Atessa; nel girone C, dove ha militato la Spal Lanciano, hanno infatti primeggiato formazioni destinate al raggruppamento “chietino-pescarese”.

Con il Real Porta Palazzo che retrocede, un’altra squadra vastese scende però dalla Promozione: il Vasto Marina che si è piazzato all’ultimo posto nel girone B. Anche qui si sono svolti i play out: il Palombaro l’ha spuntato con la Virtus Ortona che, salvo fusioni con l’Ortona promosso, giocherebbe in Prima; lo Sporting Casolana ha eliminato il Silvi, che in Prima non è da girone B.




Nel frattempo è iniziata la prima fase dei play off di Prima Categoria, che non si gioca nel girone B perché il Piazzano è già qualificato alla seconda fase, dove affronta la vincente del girone E. Se i biancorossi la spuntano, salgono in Promozione insieme a chi vince il triangolare tra i gironi A, C e D.

In caso di domanda di ripescaggio, il Piazzano sarà comunque tra i favoriti. Lo scorso anno, come spiegato in un precedente articolo, i posti liberi per i ripescaggi in Promozione erano due, poi diventati tre alla vigilia del campionato. Il nuovo Lanciano presenterà domanda, ma in realtà non sono molte le chance che ha di essere ripescato.




Nel caso però ci fossero abbastanza posti liberi, e uno spettasse ai rossoneri, in Promozione il Lanciano verrebbe inserito nel girone B che raccoglie la nostra provincia, quella di Pescara e, in caso di necessità, uno spicchio di quella aquilana. Qui ritroverebbe il neopromosso Ortona, e Sporting Casolana e Palombaro salvi ai play out.

In attesa di completare il quadro delle promosse dalla Prima, è ipotizzabile un rimescolamento col girone A, visto che dall’Eccellenza sono retrocessi club più affini a questo raggruppamento: Virtus Teramo, Morro d’Oro e Amiternina. In ogni caso, tra chi quest’anno ha giocato nel gruppo B, hanno diritto a restare Bucchianico, Casalbordino, Castello 2000, Castiglione Valfino, Delfino Flacco Porto, Fossacesia, Passo Cordone, Raiano, Sulmonese OfenaVal di Sangro e Villa 2015,

Festa Piazzano: va alla finale per la Promozione senza play off. Pierri capocannoniere

Non ci saranno i play off nel girone B di Prima Categoria: il Piazzano ha strapazzato il Roccaspinalveti a Montemarcone, portando a 12 i punti di distacco dalla terza classificata. I biancorossi vanno perciò direttamente alla fase degli spareggi con gli altri gironi. Il 28 maggio e il 4 giugno affronteranno, con ritorno in casa, chi la spunterà nel gruppo E: in ballo ci sono Elicese, San Donato, Fater e Hatria.




Poiché sono due le promozioni previste quest’anno, in quanto non sono retrocesse squadre abruzzesi dalla Serie D, al Piazzano basterà aggiudicarsi questa semifinale-finale per salire nel campionato di Promozione, obiettivo che il club della Val di Sangro ha fallito lo scorso anno, quando ha perso la semifinale col Raiano.

Pierri esulta coi compagni e i tifosi piazzanesi dopo un gol (immagine Abruzzowebtv.it)

Nell’ultimo incontro della stagione regolare i biancorossi hanno battuto 6-2 il Roccaspinalveti grazie alle reti di Pasquale Schieda, Nicola Carunchio, Emilio Pasquini e Francesco Pierri, quest’ultimo autore della sua quarta tripletta stagionale. Pierri, con 31 reti, si aggiudica quindi il titolo di capocannoniere del girone, mentre il Piazzano con questi 6 gol si afferma come attacco più prolifico del campionato.

La rosa dello Scerni che ha affrontato il Guastameroli

Alla fine la terza piazza, traguardo quanto mai effimero, se la dividono Real Montazzoli e Scerni. I biancazzurri erano costretti al turno di riposo, mentre gli scernesi hanno espugnato 1-2 il campo di Colle della Fonte, infliggendo al Guastameroli la seconda sconfitta interna stagionale. Per i padroni di casa ha segnato Carmelo Sciarrino, che si afferma perciò come miglior marcatore stagionale dei nerarancio.

Il gol della bandiera nerarancio siglato da Sciarrino

Lo Sporting San Salvo coglie la vittoria più larga della giornata, rifilando ben sette reti al Trigno Celenza. Tollese e San Vito 83 chiudono la stagione pareggiando 2-2 al Di Pillo (Nicola Moretti e Osman Prince per i sanvitesi), mentre, dopo la salvezza matematica, chiude in bellezza il Paglieta che va a vincere a Fresagrandinaria 0-1 (gol di Alex Verna).




I fresani domenica giocano in casa lo spareggio salvezza per la permanenza in Prima Categoria, ospitando il Real Porta Palazzo nella gara secca di play out. I gialloneri hanno finito il campionato vincendo a Mozzagrogna con il già retrocesso Tre Ville grazie alle reti di Lanfranchi, Menabuoni e Priolo.

CLICCA QUI per risultati della 30esima giornata e classifiche
Miglior attacco Peggior attacco
86 Piazzano
84 Ortona
48 Marcianese Lanciano
20 Fresa
20 Tre Ville
29 Trigno Celenza
Miglior difesa Peggior difesa
25 Real Montazzoli
27 Scerni
30 Ortona
69 Real Porta Palazzo
61 
Tre Ville
55 Trigno Celenza
Miglior differenza reti Peggior differenza reti
+54 Ortona
+52 Piazzano
+18
 Real Montazzolli
-43 Tre Ville
-29 Real Porta Palazzo
-26 Trigno Celenza