Annullato Daspo dato a tifoso lancianese in occasione di Marcianese-San Vito 83





Il Tar di Pescara ha accolto la richiesta di sospensiva del Daspo emesso nei confronti di un tifoso lancianese che aveva acceso un fumogeno in occasione della partita Marcianese-San Vito 83 giocata allo stadio Biondi: a darne notizia è il portale Sportpeople, il quale riferisce che secondo il Tar «come osservato dalla difesa, il Daspo non costituisce un automatismo e che quindi bisogna valutare in concreto se il comportamento è stato o meno pericoloso, cosa che nel caso di specie non lo era».

I tifosi del settore sud durante la partita col San Vito 83





Giudice sportivo in Prima Categoria: mano pesante sul San Vito 83





Le sanzioni del giudice sportivo dopo la 29esima giornata del campionato di Prima Categoria rischiano di tagliare fuori il San Vito 83 dalla corsa per aggiudicarsi la Coppa Disciplina. Nel club biancazzurro è stato infatti squalificato per due turni Francesco Paolo Tosti, espulso dalla panchina, e per uno Andrea Catenaro, che ha ricevuto il rosso per doppia ammonizione; il dirigente Fabio Cupido è stato invece sanzionato fino al 10 maggio.

Nel resto del girone B di Prima saltano il prossimo turno anche Paolo Sciorilli (Piazzano), Carlo Cerella (Roccaspinalveti, che però riposa) e Manolo Di Battista (Tollese). Sono diffidati Giuseppe Orsini (Piazzano), Rosario Caruso (Real Montazzoli), Michele Marchesani (Real Porta Palazzo), Moreno Fanaro (Roccaspinalveti), Mario Cianci (San Vito 83), Marco Primomo (Tollese) e Alessio Pelliccia (Trigno Celenza).




Non ci sono calciatori squalificati per Marcianese e Trigno Celenza, che domenica alle 16:30 si affrontano in casa dei celenzani per il recupero della 17esima giornata, che a gennaio era stata rinviata in blocco a causa del maltempo. La squadra di Lanciano chiuderà poi il campionato il 7 maggio a Ortona.

Domenica 30 aprile, anche con i rossoneri che vanno fuori casa, lo stadio Biondi sarà ugualmente occupato, in quanto ospiterà la gara del campionato di Eccellenza tra Francavilla e Virtus Teramo. L’incontro è in programma alle 15:00.



CLICCA QUI per programma del recupero della 17esima giornata e classifiche
CLICCA QUI per calendario completo in pdf con risultati e classifiche

Piazzano espugna San Vito, Real Montazzoli a ruota. Al Real P. Palazzo il “play out anticipato” con Fresa





Il Piazzano vince a San Vito e resta in corsa per evitare i play off di girone e passare direttamente alla seconda fase degli spareggi: i biancorossi, con due partite da giocare, grazie al successo di oggi conservano infatti 6 punti sul Real Montazzoli, che però deve “scontare” il turno di riposo tra quindici giorni. Decisiva sarà la prossima domenica, quando si recupera la seconda giornata di ritorno.

San Vito 83 e Piazzano schierati a centrocampo al Verì

Nel frattempo il Piazzano esce dal Verì con tre punti. I biancorossi passano in vantaggio agli sgoccioli del primo tempo con Fabrizio Troilo. La ripresa si apre col pareggio di Valerio Catenaro su rigore. Ospiti ancora avanti con Francesco Pierri, e nuovo pari biancazzurro con Nicola Moretti. Alla fine decide Pierri, che così conserva anche il primo posto nella classifica marcatori, dove resta appaiato all’ortonese Stefano Pompilio.

Il San Vito 83 abbandona così anche matematicamente il sogno dei play off, ma soprattutto rischia di perdere il primo posto nella Coppa Disciplina, dove è stato in testa per quasi tutta la stagione: pesanti sono un paio di espulsioni rimediate oggi, alle quali si sommano l’allontanamento di un dirigente e qualche ammonizione.




Pienamente in corsa per i play off resta invece il Real Montazzoli, che tiene il passo dei piazzanesi liquidando 2-1 la Tollese, formazione senza più obiettivi in campionato e con la testa ormai alle semifinali di Coppa Abruzzo, tanto che i biancorossi si sono presentati con gli uomini contati al Moretti. I padroni di casa mettono al sicuro il risultato con Danilo Venditti e Alessio Di Francesco; per i tollesi gol della bandiera di Marco Primomo.

Suriano segna il secondo gol del Roccaspinalveti (immagine da Abruzzowebtv.it)

Fuori dalla zona play off avanza Roccaspinalveti, che condanna alla quasi retrocessione il Tre Ville, battuto 2-0 con le reti segnate da Vincenzo Travaglini e Martin Suriano nel giro di pochi minuti a metà ripresa. La squadra di Mozzagrogna è a -5 dal penultimo posto, che il Real Porta Palazzo consolida, sul neutro di via Stingi a San Salvo, battendo in una sorta di antipasto dei play out il Fresa terzultimo: finisce 3-2 per i gialloneri in rete con Enrico Pegna (doppietta) e Michele Marchesani; per i biancorossi doppietta di Admir Vasiu.




Il Paglieta non è ancora salvo, ma manca poco: i biancazzurri si sono dovuti accontentare del pari, peraltro in rimonta, nella sfida casalinga con lo Sporting San Salvo. Alla doppietta di Dario Costantini nel primo quarto d’ora i padroni di casa hanno risposto con Pino Remigio e Alex Verna nella ripresa. Il Paglieta deve solo stare attento a non arrivare “a tiro” del Fresa all’ultima giornata, quando va proprio a Fresagrandinaria (ma fra sette giorni il Fresa va a Piazzano…).

Ha invece festeggiato la permanenza matematica in Prima Categoria il Trigno Celenza, prossimo avversario della Marcianese. I celenzani hanno riacciuffato sul 2-2 la capolista Ortona, che ha chiuso il primo tempo 0-2 con la doppietta di Stefano Pompilio, in lotta col piazzanese Pierri per il titolo di re dei bomber; a raddrizzare l’incontro nella ripresa sono stati Claudio Di Zillo e Cristian Antenucci.

Trigno Celenza e Ortona prima della gara di oggi

CLICCA QUI per risultati della 29esima giornata e classifiche
CLICCA QUI per calendario completo in pdf con risultati e classifiche
Miglior attacco Peggior attacco
79 Ortona
76 Piazzano
43 Marcianese Lanciano
19 Fresa
19 Tre Ville
29 Paglieta
Miglior difesa Peggior difesa
22 Real Montazzoli
24 Ortona
25 Scerni
65 Real Porta Palazzo
59 
Tre Ville
48 Marcianese, Trigno Celenza
Miglior differenza reti Peggior differenza reti
+55 Ortona
+45 Piazzano
+20
 Real Montazzolli
-40 Tre Ville
-27 Real Porta Palazzo
-19 Trigno Celenza

Coppa Disciplina di Prima Categoria: San Vito “a tre passi” dalla vittoria





A tre giornate dalla fine del campionato di Prima Categoria il San Vito 83 ha praticamente messo le mani sulla Coppa Disciplina: i biancazzurri, ormai salvi e quasi fuori dalla lotta per i play off, sono saldamente in testa alla graduatoria delle squadre più corrette dei cinque raggruppamenti abruzzesi.




I sanvitesi precedono infatti di 1,65 punti la Virtus Pratola, ancora in lotta per aggiudicarsi il primo posto nel girone C, e 2,95 sull’Ortona, che ha già vinto matematicamente il gruppo B: anche con un paio di ammonizioni a partita (un cartellino giallo costa 0,15 punti), il San Vito 83 può conservare largamente il primo posto, che mette in palio la quota di iscrizione al prossimo campionato. La Marcianese occupa invece il 22esimo posto.

Società Girone Punti Società Dirigenti Tecnici Calciatori
SAN VITO 83 B 9,10 1,00 8,10
VIRTUS PRATOLA CALCIO C 10,75 1,15 9,60
ORTONA B 12,05 2,00 10,05
PIANO DELLA LENTE D 12,75 12,75
PAGLIETA B 12,85 1,15 11,70
VILLA SANT’ANGELO C 13,50 13,50
TRE VILLE B 14,90 2,00 12,90
SAN DONATO E 15,35 2,00 0,45 12,90
SANT’ANNA C 15,65 2,00 13,65
NEW TEAM PIZZOLI A 16,45 4,00 12,45
ALBA TORTORETO D 16,80 16,80
ROCCASPINALVETI B 17,10 3,00 14,10
ROSETANA D 17,80 4,00 13,80
VERLENGIA E 17,90 8,00 9,90
CEPAGATTI RED DEVILS C 17,95 1,15 16,80
SPORTING SAN SALVO B 18,15 18,15
MAGLIANO MONTEVELINO A 18,40 1,15 17,25
REAL CARSOLI A 18,50 4,00 1,15 13,35
SCAFA CAST C 17,70 4,00 1,15 13,35
ATRI E 18,75 6,00 12,75
CAPITIGNANO 1986 A 18,75 18,75
MARCIANESE B 19,00 1,15 17,85

Dopo Marcianese-San Vito diffide a raffica per qualche fumogeno… eppure siamo in Prima Categoria!




Sedici diffidati (16!) per una partita di Prima Categoria che non ha causato alcun problema di ordine pubblico: è questo il bilancio dell’incontro tra Marcianese e San Vito 83 giocato allo stadio di Lanciano lo scorso 19 febbraio. Nelle scorse settimane tre sanvitesi e due lancianesi erano già stati diffidati, e questa già sembrava un’assurdità! Ora addirittura arrivano provvedimenti per altri 11 supporters biancazzurri: ad annunciarlo è un comunicato del gruppo ultras sanvitese Sailors.

A portare alle diffide non sono stati né episodi di violenza né atti di vandalismo. I ragazzi in questione sono colpevoli di aver acceso fumogeni e petardi che, è bene sottolineare, non hanno causato danni a cose o persone. Inoltre la partita stessa, a parte qualche saramuccia verbale, non ha creato alcun problema di ordine pubblico.

I tifosi sanvitesi nella tribuna nord del Biondi

Al di là di quanto la legge (evidentemente insensata!) possa giustificare queste diffide, è assurdo e illogico impedire a dei ragazzi (che non hanno provocato incidenti!) di seguire la propria squadra in un campionato di Prima Categoria che (è bene ricordare anche questo!) è il terzo livello del calcio regionale e la quarta divisione dilettantistica nazionale, nonché la settima serie nella piramide calcistica della Penisola.

Parliamo di una competizione dove è già difficile raccogliere un centinaio di spettatori intorno a un campo sportivo, ma dove comunque si va alla partita davvero per amicizia e per passione, e chi tiene in piedi una squadra lo fa solo ed esclusivamente per amore del paese e senza alcun tornaconto.

Perciò chi scrive pensa che se qualcuno, al posto di vedere in televisione il big match di Premier o di Liga, la domenica pomeriggio va sulle gradinate di San Vito o di Guastameroli, di Montemarcone o di Montazzoli, di Fresagrandinaria o di Celenza sul Trigno o di qualasiasi altro campo sportivo di questa categoria, merita un premio. Anche se accende un fumogeno sugli spalti!

In questo caso specifico ormai la frittata è fatta. Non resta che augurarsi che quanto accaduto crei meno problemi possibile ai ragazzi coinvolti, sperando che la diffida non spinga né loro né altri ad abbandonare l’abitudine di seguire la squadra che rappresenta la propria comunità, indipendentemente dalla categoria e dalla partita che c’è in televisione. E soprattutto ci auguriamo di rivederli quanto prima sulle gradinate.



Coppa Disciplina: la Marcianese avanza, San Vito 83 si tiene stretto il primo posto

La Marcianese si è lasciato alle spalle il filotto di “partite con espulsione”, e recupera ancora posizioni nella classifica della Coppa Disciplina: la squadra di Lanciano è ora 13esima nella graduatoria che vede sempre in testa il San Vito 83, tallonato dalla Virtus Pratola, capolista del girone C.




Il girone B si conferma quello più corretto: nelle prime 5 posizioni conta infatti 3 squadre (ci sono anche Paglieta e Ortona); mentre nei primi dieci posti sono 5 i club del raggruppamento B (si aggiungono Piazzano e Tre Ville). Da questo punto di vista le formazioni più cattive sembrano essere quelle del girone A: la prima di questo gruppo è il New Team Pizzoli, 11esimo nella classifica generale della Prima Categoria Abruzzese.




Società Girone Punti Società Dirigenti Tecnici Calciatori
SAN VITO 83 B 8,65 1,00 7,65
VIRTUS PRATOLA CALCIO C 9,55 1,15 8,40
PIANO DELLA LENTE D 10,35 10,35
PAGLIETA B 10,50 10,50
ORTONA B 10,55 2,00 8,55
VILLA SANT’ANGELO C 12,45 12,45
PIAZZANO B 13,65 6,00 7,65
SAN DONATO E 13,85 2,00 ,45 11,40
SANT’ANNA C 14,15 2,00 12,15
TRE VILLE B 14,15 2,00 12,15
CEPAGATTI RED DEVILS C 15,10 1,15 13,95
NEW TEAM PIZZOLI A 15,10 4,00 11,10
MARCIANESE B 15,70 1,15 14,55
ROSETANA D 15,70 4,00 11,70
ALBA TORTORETO D 16,05 16,05
SPORTING SAN SALVO B 16,05 16,05
ROCCASPINALVETI B 16,35 3,00 13,35
VERLENGIA E 16,70 8,00 8,70
MAGLIANO MONTEVELINO A 17,05 1,15 15,90
REAL CARSOLI A 17,15 4,00 1,15 12,00
ATRI E 17,70 6,00 11,70
CAPITIGNANO 1986 A 17,70 17,70
GIULIANOVA ANNUNZIATA D 17,90 1,00 1,15 15,75
SCAFA CAST C 17,90 4,00 1,15 12,75
SIM PONTEVOMANO D 18,05 4,00 1,15 12,90
PIZZOLI A 18,40 1,00 4,00 2,75 10,65
ORSOGNA 1965 C 18,80 4,00 4,00 ,45 10,35
CASTELNUOVO VOMANO D 18,90 1,00 4,00 1,15 12,75
CELLINO D 19,65 6,00 ,90 12,75
CASOLI 1966 D 20,00 8,00 12,00
PESCINA 1950 A 20,55 4,00 2,30 14,25
ELICESE E 20,60 8,00 12,60
CASTELLAMARE PE NORD E 20,90 4,00 1,15 15,75
VIRTUS PESCARA E 21,00 6,00 1,35 13,65
TOLLESE B 21,20 5,00 16,20
MIANO D 21,35 3,20 18,15
TORRICELLA SICURA D 21,55 2,00 2,30 17,25
SAN GIOVANNI TEATINO E 21,80 10,00 1,60 10,20
SAN MARCO E 22,05 4,00 2,30 15,75
PUCETTA A 22,20 6,00 16,20
VARANO D 22,40 4,00 4,00 14,40
IL MORO PAGANICA C 22,50 8,00 1,60 12,90
SAN MARTINO S.M. C 22,80 22,80
REAL MONTAZZOLI B 22,85 10,00 4,00 8,85
VALLE ATERNO FOSSA C 22,90 4,00 18,90
FATER ANGELINI ABRUZZO E 23,25 6,00 17,25
TRIGNO CELENZA B 23,40 3,00 6,00 14,40
REAL PORTA PALAZZO B 23,90 1,00 4,00 18,90
VIS CERRATINA E 24,25 4,00 ,90 19,35
GUASTAMEROLI B 25,40 10,00 1,60 13,80
CESAPROBA A 26,10 1,00 8,00 17,10
GIULIANO TEATINO 1947 C 26,75 6,00 8,00 12,75
PRO NEPEZZANO 1975 D 26,75 2,00 8,00 1,60 15,15
NEW CLUB VILLA MATTONI D 28,20 4,00 8,00 ,45 15,75
SCERNI B 29,45 14,00 15,45
TORREVECCHIA 2004 E 31,15 16,00 15,15
TORNIMPARTE 2002 A 31,30 2,00 14,00 ,90 14,40
MOSCUFO E 31,40 18,00 2,30 11,10
REAL TRECIMINIERE E 33,15 16,00 2,30 14,85
HATRIA E 33,85 4,00 12,00 17,85
MANOPPELLO ARABONA C 33,90 10,00 10,00 1,15 12,75
FRESA B 34,50 1,00 14,00 19,50
BARREA A 35,25 12,00 23,25
INSULA FALCHI D 35,85 16,00 2,30 17,55
ATLETICO LEMPA D 36,75 16,00 2,30 18,45
VILLA SAN SEBASTIANO A 37,05 1,00 20,00 16,05
VALLELONGA A 38,35 16,00 22,35
VENERE A 38,55 2,00 14,00 2,30 20,25
ALANNO C 38,60 5,00 14,00 1,15 18,45
POPOLI C 39,30 12,00 ,90 26,40
SPORTLAND CELANO A 39,70 4,00 16,00 2,30 17,40
FAVALE 1980 D 40,40 20,00 ,45 19,95
TAGLIACOZZO 1923 A 41,10 14,00 10,00 17,10
ZA MARIOLA TIRINO BUSSI C 41,45 4,00 22,00 15,45
SAN PELINO A 41,50 3,00 12,00 1,60 24,90
CANOSA S. C 43,30 12,00 14,00 2,75 14,55
VIRTUS MONTESILVANO E 76,25 10,00 52,00 14,25
BORGO SANTA MARIA E 81,20 4,00 58,00 19,20
CUGNOLI C 256,15 4,00 252,15

Sprint play off: missione difficile ma non impossibile per la Marcianese





A 6 giornate dal termine la corsa play off nel girone B di Prima Categoria coinvolge 7 squadre raccolte in 14 punti. Ci sono fino a 4 posti disponibili, che possono essere ridotti a 3 se tra seconda e quinta ci sono (come oggi) da 10 punti in su. La Marcianese per rientrare nel perimetro deve quindi scavalcare San Vito 83 e Scerni, ma anche accorciare a -9 dal Piazzano: per questo deve assolutamente evitare un risultato negativo a Montemarcone, e in seguito vincere sperando in un paio di mezzi passi falsi dei biancorossi.

Se il Piazzano comunque prende il largo, l’alternativa per la squadra di Lanciano è agguantare il quarto posto senza ritrovarsi a 10 punti dalla terza: ciò significa scavalcare anche il Guastameroli e perdere al massimo altri 2 punti rispetto al terzo posto, attualmente occupato dal Real Montazzoli.

Nel rush finale sono quindi due le partite che valgono doppio per la Marcianese: domenica in casa del Piazzano per non affondare come quinta (e non perdere di vista la quarta); il 23 aprile al Biondi col Guastameroli, che da qui a fine campionato giocherà anche una partita in più.

I rossoneri ovviamente non saranno l’unica formazione che sogna i play off ad avere scontri diretti. Ad averne di più sono Piazzano (unica praticamente certa degli spareggi) e Guastameroli, che oltre a venire a Lanciano, riceve Scerni e San Vito, e ospiterà lo Sporting quando sarà probabilmente fuori dai giochi. I biancorossi se la devono invece vedere in casa col Real Montazzoli, la più diretta inseguitrice, mentre fuori li attendono Scerni e San Vito 83, che giocano su campi in terra che spesso il Piazzano ha sofferto.




In teoria il calendario migliore sembra quello del Real: trasferta a Montemarcone a parte, conclude sì col riposo, ma probabilmente affronterà la Tollese già salva e l’Ortona in vacanza. Da non sottovalutare i sanvitesi, che nelle prossime tre giornate affrontano le ultime tre, e dopo le sfide di cartello col Piazzano al Verì e il sentito derby a Guastameroli chiudono a Tollo.

Per restare in corsa, alla Marcianese serve un successo a Montemarcone, dove pure un pareggio sarebbe però meglio di niente: comunque terrebbe acceso il lumicino della speranza, seppur un filino più fioco. Di certo la lotta si preannuncia avvincente, e poco o nulla è scontato. Il finale del film per la corsa ai play off è ancora tutto da scrivere: che per i rossoneri possa essere lieto oggi è tutt’altro che facile, ma non impossibile.

Trigno Celenza ferma Piazzano, Real Montazzoli e Guastameroli si riavvicinano. Quattro doppiette nel 25esimo turno




Il ko del Piazzano a Celenza sul Trigno rianima le speranze di tutte le pretendenti a un posto nei play off: una settimana fa i biancorossi, forti di cinque vittorie consecutive (tra cui l’exploit ad Ortona), erano lanciatissimi verso il traguardo dei 10 punti di distacco sulla terza in classifica, che li avrebbe portati direttamente alla seconda fase degli spareggi; oggi, dopo il successo dei celenzani, i giochi appaiono invece apertissimi.

Il Comunale di Celenza durante la partita col Piazzano

Al Comunale di contrada San Giuliano i padroni di casa passano in vantaggio dopo 10’ con un rigore di Donato Di Parto. I biancorossi pareggiano con una punizione di Nicola Carunchio, ma i celenzani vanno al riposo in vantaggio grazie a un altro calcio piazzato, trasformato in rete da Alessio Pelliccia. Nella ripresa la vicecapolista spinge alla ricerca del pari, ma cede il fianco ai contropiedi biancazzurri: su uno di questi Di Pardo, capocannoniere dei suoi, firma il tris che porta a quota dieci le sue reti in campionato.

Gli ospiti accorciano nel recupero grazie a un’autorete, che non è però sufficiente a evitare la seconda sconfitta in due anni sul campo di Celenza, dove nelle ultime stagioni ha sofferto più d’una formazione d’alta classifica. Dal canto loro i biancazzurri, che mercoledì recuperano con lo Sporting San Salvo, con il quinto risultato utile consecutivo fanno un altro passo considerevole verso la salvezza.

Alle spalle del Piazzano gongola il Real Montazzoli, che torna all’appuntamento con i tre punti dopo due scivoloni consecutivi, e accorcia a 6 lunghezze dalla seconda piazza. I montazzolesi rifilano quattro reti al fanalino di coda Real Porta Palazzo: con il bomber Danilo Venditti squalificato, vanno a segno Alessio Di Francesco (doppietta), Manuele Carapello e Andrea Novello.

Anche il Guastameroli riassapora il gusto della vittoria dopo tre turni a secco tra il riposo e le sconfitte con Piazzano e Tollese. I nerarancio espugnano Paglieta in zona Cesarini: alla marcatura biancazzurra di Marco Bosco rispondono Raffaele Pagano e Roberto Di Pendima, che al novantesimo realizza la sua prima rete con la maglia del Guastameroli, e permette alla squadra di Matteo Pasquini di tenere il Montazzoli “a portata”.

San Vito 83 e Roccaspinalveti sul terreno di gioco del Verì

Davanti alla Marcianese vincono anche San Vito 83 e Scerni. I biancazzurri si impongono al Verì 4-2 sul Roccaspinalveti con doppietta di Amadou Manneh, che sale a 13 nella classifica marcatori, e gol di Federico Catenaro e Nicola Moretti. Per i biancoverdi ancora in rete Loris Della Penna, a segno per la quinta partita consecutiva, stavolta con una doppietta (una rete su rigore) che gli permette di arrivare in doppia cifra.

Lo Scerni liquida il Fresa con il minimo scarto: sul tabellino dei marcatori per i rossoblù c’è Danilo Farina, in rete per l’ottava volta in questo campionato. Dopo un lungo digiuno torna infine a muovere la classifica marcatori Dario Costantini, che segna uno dei due gol (l’altro è un’autorete di Leonardo Anzellotti su cross basso di Federico Argirò) che permette allo Sporting San Salvo di imporsi sulla Tollese (che accorcia con Matteo D’Eusanio su punizione) e di mantenere il ritmo delle formazioni d’alta classifica; i biancazzurri hanno anche mancato il colpo del ko con Roman Aníbal Torres che ha calciato fuori un rigore.

Il centravanti dello Sporting San Salvo Dario Costantini

CLICCA QUI per risultati della 25esima giornata e classifica
CLICCA QUI per calendario completo in pdf con risultati e classifica




Miglior attacco Peggior attacco
69 Ortona
64 Piazzano
37 Marcianese Lanciano
16 Fresa
19 Tre Ville
23 Paglieta
Miglior difesa Peggior difesa
17 Real Montazzoli
20 Ortona
23 Piazzano, Scerni
56 Real Porta Palazzo
55 
Tre Ville
45 Trigno Celenza
Miglior differenza reti Peggior differenza reti
+49 Ortona
+41 Piazzano
+18
 Real Montazzolli
-36 Tre Ville
-29 Real Porta Palazzo
-20 Trigno Celenza

Coppa Disciplina: San Vito 83 sempre primo, Paglieta terzo

Resta invariata la distanza tra il San Vito 83 e la Virtus Pratola nella classifica della Coppa Disciplina: dopo la 23esima giornata del campionato di Prima Categoria, giocata domenica scorsa, i biancazzurri sono sempre a 1,50 punti dalla capolista del girone C.

Il turno di riposo ha permesso di guadagnare posizioni al Paglieta, ora terzo. Avanza di qualche gradino anche la Marcianese, che ha concluso la partita con il Real Porta Palazzo con una sola ammonizione: la squadra di Lanciano passa dal 24esimo al 20esimo posto.

Girone Punti Società Dirigenti Tecnici Calciatori
SAN VITO 83 B 7,90 1,00 6,90
VIRTUS PRATOLA C 9,40 1,15 8,25
PAGLIETA B 9,90 9,90
NEW TEAM PIZZOLI A 10,05 10,05
ORTONA B 10,10 2,00 8,10
PIANO DELLA LENTE D 10,20 10,20
VILLA SANTANGELO C 10,95 10,95
IL MORO PAGANICA C 12,60 0,45 12,15
TRE VILLE B 12,95 2,00 10,95
SAN DONATO E 13,10 2,00 0,45 10,65
PIAZZANO B 13,50 6,00 7,50
PIZZOLI A 13,50 1,00 2,75 9,75
CELLINO D 13,55 2,00 0,90 10,65
CEPAGATTI RED DEVILS C 13,60 1,15 12,45
SANT’ANNA C 13,70 2,00 11,70
MAGLIANO MONTEVELINO A 14,10 14,10
ALBA TORTORETO D 14,40 14,40
SPORTING SAN SALVO B 14,55 14,55
REAL CARSOLI A 15,10 4,00 11,10
MARCIANESE B 15,25 1,15 14,10
ROSETANA D 15,25 4,00 11,25
VERLENGIA E 15,35 8,00 7,35
SIM PONTEVOMANO D 15,55 4,00 11,55
SCAFA CAST C 15,65 4,00 1,15 10,50
ROCCASPINALVETI B 15,90 3,00 12,90
ATRI E 16,05 6,00 10,05
GIULIANOVA ANNUNZIATA D 16,55 1,00 1,15 14,40
CAPITIGNANO 1986 A 16,80 16,80
PUCETTA A 17,95 4,00 13,95
TOLLESE B 18,10 4,00 14,10
CASTELNUOVO VOMANO D 18,30 1,00 4,00 1,15 12,15
ORSOGNA 1965 C 18,50 4,00 4,00 0,45 10,05
SAN MARCO E 18,90 4,00 2,30 12,60
CASOLI 1966 D 19,40 8,00 11,40
PESCINA 1950 A 19,80 4,00 2,30 13,50
ELICESE E 19,85 8,00 11,85
MIANO D 19,85 3,20 16,65
TRIGNO CELENZA B 19,90 1,00 6,00 12,90
VIRTUS PESCARA E 20,25 6,00 0,90 13,35
PRO NEPEZZANO 1975 D 20,35 2,00 4,00 1,60 12,75
CASTELLAMARE PE NORD E 20,45 4,00 1,15 15,30
SAN MARTINO C 21,00 21,00
FATER ANGELINI ABRUZZO E 21,15 6,00 15,15
SAN GIOVANNI TEATINO E 21,20 10,00 1,60 9,60
TORRICELLA SICURA D 21,25 2,00 2,30 16,95
VALLE ATERNO FOSSA C 21,70 4,00 17,70
VARANO CALCIO D 21,95 4,00 4,00 13,95
REAL MONTAZZOLI B 22,55 10,00 4,00 8,55
VIS CERRATINA E 22,75 4,00 0,45 18,30
REAL PORTA PALAZZO B 23,45 1,00 4,00 18,45
CESAPROBA A 24,75 1,00 8,00 15,75
TORREVECCHIA 2004 E 24,75 12,00 12,75
GUASTAMEROLI B 24,95 10,00 1,60 13,35
GIULIANO TEATINO 1947 C 26,30 6,00 8,00 12,30
MOSCUFO E 27,25 14,00 2,30 10,95
NEW CLUB VILLA MATTONI D 27,60 4,00 8,00 0,45 15,15
SCERNI B 28,40 14,00 14,40
MANOPPELLO ARABONA C 29,45 10,00 6,00 1,15 12,30
TORNIMPARTE 2002 A 29,95 2,00 14,00 0,90 13,05
FRESA B 30,45 1,00 14,00 15,45
HATRIA E 31,15 4,00 12,00 15,15
INSULA FALCHI D 32,15 16,00 1,15 15,00
REAL TRECIMINIERE E 32,70 16,00 2,30 14,40
VALLELONGA A 32,85 12,00 20,85
BARREA A 34,65 12,00 22,65
ATLETICO LEMPA D 35,40 16,00 2,30 17,10
SAN PELINO A 35,50 3,00 12,00 1,15 19,35
VILLA SAN SEBASTIANO A 36,15 1,00 20,00 15,15
VENERE A 36,65 1,00 14,00 2,30 19,35
SPORTLAND CELANO A 37,60 4,00 16,00 2,30 15,30
ALANNO C 37,85 5,00 14,00 1,15 17,70
FAVALE 1980 D 38,75 20,00 0,45 18,30
POPOLI C 38,85 12,00 0,90 25,95
TAGLIACOZZO 1923 A 40,35 14,00 10,00 16,35
ZA MARIOLA TIRINO BUSSI C 41,00 4,00 22,00 15,00
CANOSA S. C 42,85 12,00 14,00 2,75 14,10
BORGO SANTA MARIA E 60,60 42,00 18,60
VIRTUS MONTESILVANO COLLE E 75,20 10,00 52,00 13,20
CUGNOLI C 255,85 4,00 251,85

Tollese corsara a Gaustameroli, San Vito 83 a Montazzoli. Ai celenzani lo scontro-salvezza con Fresa

Nella 23esima giornata del campionato di Prima Categoria cadono le roccaforti del girone B: sabato l’Ortona ha patito la prima sconfitta casalinga interna col Piazzano, oggi alla Tollese è riuscita l’impresa di superare il Guastameroli a Colle della Fonte, e il San Vito 83 ha vinto a Montazzoli, imbattuto in casa fino a meno di un mese fa.

Il capitano tollese Simone Criber insegue Danilo Fischio

Il ko dei nerarancio, che hanno concluso la partita in dieci per l’espulsione di Paolo Di Camillo, viene deciso da Antonello Crognale, ex Lanciano e allenatore-giocatore dei tollesi, che nel primo tempo devia di testa in rete un traversone su punizione di Amed Quesada.

La Tollese torna così al successo dopo tre sconfitte consecutive e si tira fuori dalla zona play out. Per il Guastameroli, che vede il secondo posto allontanarsi a 5 punti, è il primo ko dell’anno tra le mura amiche, che nei nove precedenti incontri casalinghi avevano fruttato 6 vittorie e 3 pareggi.

Amadou Manneh controllato da Alessio Cianfarra al Biondi

Il San Vito 83 invece espugna Montazzoli con l’undicesima rete stagionale dell’attaccante gambiano Amadou Manneh. I sanvitesi consolidano la propria posizione in zona play off, e soprattutto lasciano “attiva” la semifinale con la seconda, in quanto il distacco dal Piazzano resta sotto i 10 punti.

Fino al ko con la Marcianese nella 20esima giornata il Real Montazzoli, ora a 3 punti dalla piazza d’onore, in casa aveva sempre vinto e pareggiato una sola volta. Dopo l’Ortona, i biancazzurri sono la squadra che ha conquistato più punti in casa: 25 contro i 28 dei gialloverdi.

Domenico Ferrazzo in campo contro la Marcianese: alle sue spalle Niki Rositi

Lo Scerni perde la quinta posizione a vantaggio del San Vito 83 perché non riesce ad andare oltre il pareggio interno (il nono stagionale, record nel girone) con il Roccaspinalveti. I rossoblù chiudono il primo tempo in vantaggio con Domenico Ferrazzo, che come Manneh è arrivato a quota 11 gol; nella ripresa i roccolani trovano il pareggio con Loris Della Penna, che sette giorni fa aveva deciso l’incontro con la Marcianese.

Resta invece a ridosso della zona play off lo Sporting San Salvo, che nel secondo tempo riesce a piegare il Tre Ville grazie alla prima rete in campionato di Federico Argirò. Ed è al primo appuntamento col gol anche il celenzano Alessio Pelliccia, che a inizio gara ha deciso la sfida-salvezza con il Fresa: appostato sul secondo palo, Pelliccia ha segnato di piede su calcio d’angolo.

Biancazzurri e fresani sul terreno di gioco di Celenza sul Trigno

Se infatti Ortona-Piazzano era il big match di giornata nei quartieri alti, la sfida di cartello per evitare la retrocessione era senza dubbio il derby tra i due Comuni al confine tra Abruzzo e Molise. Con questo successo i biancazzurri infilano la terza vittoria di fila, dopo che avevano patito sei ko consecutivi, e scavalcano in classifica proprio i fresani.

Di contro la squadra di Fresagrandinaria incappa nella seconda sconfitta dopo il mercato di riparazione di dicembre (l’altra è arrivata con l’Ortona), che ha rinforzato i biancorossi e li ha allontanati dal fondo della classifica. Il Fresa, ora terzultimo e a 7 punti dalla salvezza diretta, domenica prossima ospita la Marcianese.

Giocatori e supporters celenzani festeggiano il successo: il terzo su tre partite da quando il tifo organizzato è tornato a sostenere la squadra

CLICCA QUI per risultati e classifica della ventitreesima giornata
CLICCA QUI per calendario completo in pdf con risultati e classifica
Miglior attacco Peggior attacco
67 Ortona
53 Piazzano
33 Marcianese Lanciano
15 Fresa
18 Tre Ville
22 Trigno Celenza, Paglieta
Miglior difesa Peggior difesa
15 Real Montazzoli
19 Piazzano
20 Ortona
52 Tre Ville
50 Real Porta Palazzo
43 Trigno Celenza
Miglior differenza reti Peggior differenza reti
+47 Ortona
+34 Piazzano
+15
Real Montazzolli
-34 Tre Ville
-24 Real Porta Palazzo
-21 Trigno Celenza