Coppa Disciplina: Lanciano stroncato dalle sanzioni alla società, nel girone B primeggia Vasto Marina

Nella classifica della Coppa Disciplina, che la Figc Abruzzo ufficializzerà in settimana, salvo sorprese il titolo di club più corretto del girone B dovrebbe andare al Vasto Marina. I biancorossi, che nell’ultimo turno hanno riposato, fino alla terzultima giornata erano al terzo posto nella graduatoria generale della Prima Categoria con 9,70 punti, preceduti da Genzano (girona A) Sant’Anna (C).

I vastesi sono usciti poi dalla sfida con la Virtus Ortona con tre ammonizioni, che comunque non dovrebbero aver compromesso il primo posto del girone: in seconda posizione infatti c’era il Paglieta a 11,10 punti, e nella terza il San Vito 83 a 11,80.




Un buon piazzamento nella Coppa Disciplina non è cosa da poco. Il primo posto assoluto permette alla società di non pagare l’iscrizione alla prossima stagione, ma soprattutto dà punti pesanti per un eventuale domanda di ripescaggio, che il club biancorosso farà in caso di eliminazione dai play off.

Se i criteri per i ripescaggi resteranno gli stessi della scorsa stagione, anche il piazzamento nel proprio raggruppamento dà punti, e nel caso dei vastesi questo si sommerebbero a quelli per la posizione in campionato, la qualificazione ai play off, i trascorsi nelle categorie superiori e il settore giovanile.

I giocatori del Vasto Marina prima della gara con la Virtus Ortona della 29esima giornata

È invece destinato a concludere la Coppa Disciplina nelle posizioni di coda il Lanciano, nonostante le poche ammonizioni ricevute dai calciatori. Il club rossonero, che non ha mai avuto giocatori squalificati, sconta le numerose sanzioni ricevute dalla società.

In teoria il Lanciano sarebbe la formazione più disciplinata di tutta la Prima Categoria, ma fino a tre giornate fa era 55esimo su 79 squadre con la bellezza di 32,90 punti, ben 29,00 dei quali dovuti alla società, che ha ricevuto diverse multe per il comportamento dei propri sostenitori.




Poche posizioni avanti sono invece i concittadini dell’Athletic, che pure avrebbero potuto ambire a un buon piazzamento se tutto fosse dipeso solo dalla decina di punti per ammonizioni ed espulsioni dei calciatori rossoneri: l’altra formazione di Lanciano infatti ha preso anche 1,00 per la società, 16,00 per i dirigenti e 3,45 per i tecnici.

I punti “extra campo” pesano molto pure sulla vicecapolista del girone B, l’Atessa Mario Tano, altro club che avrebbe potuto guardare tutti dall’alto in basso se non fosse stato per i 6,00 assegnati per la società, che hanno portato il punteggio totale dei rossoblù a 12,90.

Solo uno squalificato nell’ultima giornata del girone B




Nell’ultima giornata di campionato nel girone B di Prima Categoria l’unico giocatore fermato dal giudice sportivo è Francesco Toppeta del San Vito 83. Sono stati invece diffidati Danilo Farina dello Scerni e Romano Vetta del Trigno Celenza.

Trigno Celenza-San Vito 83 della 29esima giornata

Ultima giornata (6 maggio)
Atessa Mario Tano-Scerni
Fresa-Athletic Lanciano
Lanciano-Trigno Celenza
Paglieta-Orsogna
Roccaspinalveti-Tollese
San Vito 83-Virtus Ortona
riposano Tre Ville (per ritiro A. Cupello) e Vasto Marina




Classifica
74
Lanciano
64 Atessa Mario Tano
57 Virtus Ortona
56 Vasto Marina
52 Athletic Lanciano
41 Orsogna
35 Scerni
34 San Vito 83
29 Paglieta
26 Trigno Celenza
25 Tollese
21 Fresa, Roccaspinalveti e Tre Ville
Atletico Cupello ritirato

SCARICA IL CALENDARIO IN FORMATO PDF

Corsa a tre per la salvezza: Rocca condannato al play out, Tre Ville spera, Fresa sogna l’impresa




Nel girone B di Prima Categoria servono ancora novanta minuti per decide chi disputerà il play out per non scendere in Seconda: per scongiurare la retrocessione sono in ballo Fresa, Roccaspinalveti e Tre Ville. Certi di giocare lo spareggio sono i biancoverdi, praticamente colati a picco nelle ultime settimane: a parte la vittoria a tavolino con l’Atletico Cupello del 15 aprile, non vincono sul campo dal recupero col San Vito 83 del 7 marzo.

L’esultanza biancorossa dopo il gol vittoria contro il Tre Ville nell’andata a Fresagrandinaria

Da allora i roccolani hanno infilato cinque ko di fila, l’ultimo dei quali domenica scorsa a Lanciano con l’Athletic. Se vincono tutte e tre le squadre ora a 21 punti, il play out si gioca a Mozzagrogna fra Tre Ville e Roccaspinalveti. Se biancoverdi e fresani arrivano a pari punti perdendo o pareggiando, lo spareggio si disputa invece fra queste due squadre a Fresagrandinaria. In pratica, a causa dello svantaggiato nella classifica avulsa, Rocca deve sperare in uno scivolone del Fresa per giocarsi la salvezza in casa.

Con il Tre Ville che incassa il 3-0 a tavolino dall’Atletico Cupello, e i biancoverdi che ricevono l’ormai salva Tollese, la gara più impegnativa è quella del Fresa che ospita l’Athletic Lanciano. I rossoneri hanno ancora qualche residua chance di raggiungere i play off: devono sperare in una sconfitta dell’Atessa Mario Tano, che riceve Scerni al Fonte Cicero.



I biancorossi invece vedono da vicino la seconda salvezza-prodigio consecutiva: come l’anno scorso, a dicembre la formazione di Olivio Stella sembrava spacciata. Con i ritocchi del mercato di riparazione è pero iniziata la rincorsa: nel precedente campionato si è conclusa con il play out vinto con i vastesi del Real Porta Palazzo; stavolta può addirittura terminare senza play out!

A masticare amaro è il Tre Ville di Antonio Bucci, che domenica scorsa aveva la salvezza in pugno: nella decisiva sfida proprio con i fresani, i gialloverdi hanno subito il pari in pieno recupero. Se avesse vinto, la squadra di Mozzagrogna avrebbe potuto già iniziare a pensare al prossimo campionato di Prima: per farlo senza play out, deve sperare che il Fresa non vinca.

Athletic Lanciano-Roccaspinalveti giocata domenica all’Esposito

L’ultimo ostacolo sulla strada del Fresa è, come detto, la sfida con l’Athletic, costretto a sperare in un’improbabile ko casalingo dell’Atessa. Mai dire mai, anche se i rossoblù, dal canto loro, pure sognano il difficile (ma ancora possibile) accesso diretto alla fase regionale dei play off: se battono Scerni e la Virtus Ortona perde a San Vito, la squadra di Gabriele Farina va dritta dritta alla semifinale regionale con chi vince i play off nel girone E.




Ultima giornata (6 maggio)
Atessa Mario Tano-Scerni
Fresa-Athletic Lanciano
Lanciano-Trigno Celenza
Paglieta-Orsogna
Roccaspinalveti-Tollese
San Vito 83-Virtus Ortona
riposano Tre Ville (per ritiro A. Cupello) e Vasto Marina

Classifica
74
Lanciano
64 Atessa Mario Tano
57 Virtus Ortona
56 Vasto Marina
52 Athletic Lanciano
41 Orsogna
35 Scerni
34 San Vito 83
29 Paglieta
26 Trigno Celenza
25 Tollese
21 Fresa, Roccaspinalveti e Tre Ville
Atletico Cupello ritirato

SCARICA IL CALENDARIO IN FORMATO PDF

Promozione matematica per il Lanciano, Vasto insidia Ortona, San Vito e Paglieta salvi




Al termine della 27esima giornata di campionato il Lanciano è matematicamente in Promozione. Ora a ritardare il passaggio dei rossoneri nella categoria superiore può essere solo un eventuale ricorso della Tollese: se lunedì il club biancorosso presenta reclamo per quanto accaduto sabato, bisogna aspettare la decisione del giudice sportivo.

Nella peggiore delle ipotesi, cioè se i punti dall’Atessa riscendessero a 7, la festa sarebbe rimandata alla prossima partita casalinga, quella di domenica 22 aprile con l’Orsogna al Biondi.

I tifosi frentani sulla gradinata del Di Pillo di Tollo

Con il Lanciano ormai promosso, resta da definire la griglia play off. L’Atessa con l’Athletic Lanciano ha perso una ghiotta occasione per mettersi in tasca il passaggio diretto alla finale di girone, mentre la Virtus Ortona vede pericolosamente avvicinarsi il Vasto Marina.

I gialloverdi oggi sono stati rimontati a Celenza nonostante il doppio vantaggio firmato da Dragani e Del Peschio: i padroni di casa, con Di Laudo e Madonna, hanno incamerato un punto che, alla luce degli altri risultati, può riverlarsi decisivo nella lotta salvezza.




Si avvicina così al terzo posto il Vasto Marina, che espugna Scerni con una doppietta di Di Foglio e la decima rete in Prima di Madonna, attaccante salito dalla Seconda Categoria a dicembre.

Vastesi e Virtus devono osservare il turno di riposo, e nell’“intermezzo” della penultima giornata si affrontano al Comunale di Ortona, per una sfida che può decidere o tenere aperta fino all’ultimo la lotta per fissare la griglia play off.

L’ingresso in campo di Scerni e Vasto Marina al Di Vittorio

Paglieta e San Vito 83 oggi festeggiano la salvezza matematica. I sanvitesi prendono un punto a Castel Frentano con l’Orsogna, ormai fuori dai play off: al vantaggio ospite di Di Renzo dagli undici metri risponde Di Nardo.

Paglieta invece espugna Mozzagrogna complicando i piani del Tre Ville, che esce dal campo infuriato con l’arbitro per un paio di rigori non concessi ma a detta dei gialloverdi evidentissimi. Per il Tre Ville è fondamentale il prossimo impegno a Roccaspinalveti, per riavvicinare i roccolani ma soprattutto per tenerli impegnati nella lotta salvezza.




TUTTA LA XXVII GIORNATA
IL CALENDARIO IN FORMATO PDF

Del Peschio supera quota 300 gol in carriera




La 26esima giornata di Prima Categoria è la giornata di Antonio Del Peschio: l’attaccante della Virtus Ortona, con la tripletta segnata allo Scerni, sfonda il muro dei 300 gol in carriera, salendo fino a quota 302.

Il 4-0 di oggi consente inoltre ai gialloverdi di consolidare la terza posizione e di restare a 2 punti dalla vicecapolista Atessa Mario Tano, nonostante il turno di riposo che li attende renda difficile la possibilità di riappropiarsi della seconda piazza.

I compagni festeggiano Del Peschio, seduto al centro col figlio, indossando la maglia col 300

Gli atessani invece sono a un passo dall’accesso diretto in finale: la formazione di mister Gabriele Farina nell’anticipo di sabato supera col minimo scarto quella di Antonio Bucci, e grazie al 5-0 rifilato dal Lanciano all’Athletic nel derby si porta a 15 punti dalla quinta posizione. Domenica c’è lo scontro diretto tra rossoneri e rossoblù all’Esposito: solo la vittoria può consentire ai lancianesi di continuare a sperare nei play off.

Anche il Vasto Marina ha infatti staccato l’Athletic: battendo l’Orsogna, ormai virtualmente fuori dagli spareggi per la Promozione, i biancorossi hanno quasi blindato la quarta posizione, anche se devono ancora osservare il turno di riposo.

I capitani di Orsogna e Vasto Marina alla scelta del campo

Con il successo sulla Tollese è a un passo dalla salvezza il San Vito 83, mentre la lotta per evitare il play out sembra ormai ristretta alle ultime cinque in classifica: Trigno Celenza e Tollese a quota 22 devono vedersi le spalle dal Roccaspinalveti, oggi ko in casa nello scontro diretto col Fresa, che ora divide con il Tre Ville l’ultima posizione.

Tra queste però il Fresa deve ancora osservare il turno di riposo, mentre Tre Ville, Roccaspinalveti e lo stesso Fresa hanno tre punti assicurati dovuti per il ritiro dell’Atletico Cupello.

IL CALENDARIO IN FORMATO PDF
TUTTA LA XXVI GIORNATA

Giudice sportivo: multa al Lanciano; cinque squalificati nel girone B




Dopo la partita col Tre Ville a Mozzagrogna il Lanciano ha ricevuto una multa di 300 euro «per aver propri sostenitori introdotto ed utilizzato, durante la gara, materiale pirotecnico (petardi e fumogeni)». Il giudice sportivo ha invece fermato per due turni Mirko Monteferrante dello Scerni e Stefano Luciani della Virtus Ortona, e per uno Thomas Castellani (Tollese), Danilo Antenucci (Trigno Celenza) e Alessandro Giammarino (Virtus Ortona).

Sono in diffida Pierluigi Scudieri e Pablo Val (Lanciano), Marco Primomo (Orsogna), Christian Leve (Tollese), Lorenzo Romano e Jacopo Sorrentino (Tre Ville) e Antonio Del Peschio (Virtus Ortona). Gli allenatori sanzionati sono Antonio Bucci del Tre Ville (ammonizione con diffida) e Gianluca Stanisca del San Vito 83 (ammonizione).

Un’immagine dei tifosi del Lanciano a Mozzagrogna

Athletic ko nello scontro play off a Vasto, Atessa resta nella scia della Virtus Ortona




Nella 24esima giornata cambia poco o nulla nelle posizioni di testa: il Lanciano incamera i 3 punti dovuti al ritiro dell’Atletico Cupello, la Virtus Ortona nell’anticipo di sabato batte la Tollese, e l’Atessa Mario Tano resta a un tiro di sasso dai gialloverdi grazie al successo sul fanalino di coda Fresa.

I rossoblù piegano gli ospiti con un gol per tempo (Iannone nel primo e Di Laudo nel secondo), e continuano ad aspettare l’occasione buona per risorpassare la squadra di Ortona, che deve ancora osservare il turno di riposo stabilito a inizio stagione.

Vasto Marina e Athletic Lanciano prima dell’incontro al campo San Tommaso

Alle spalle delle battistrada sgomitano Vasto Marina e Athletic Lanciano, con i biancorossi che oggi si sono aggiudicati lo scontro diretto al campo San Tommaso. A trascinare la formazione di casa sono stati ancora Vasiu e Madonna, con l’albanese autore di due reti su altrettanti assist del compagno di reparto.

Il primo tempo finisce a reti inviolate, anche se i lancianesi colpiscono un palo con Iarlori. Nella ripresa legno anche per i biancorossi, e quindi vantaggio con Vasiu e raddoppio con un tiro di Di Foglio al sette da trenta metri. Verì accorcia le distanze, ma nell’arrembaggio finale l’Athletic subisce in contropiede la 20esima rete stagionale di Vasiu.




La formazione di Lanciano si ritrova così ai margini della zona play: la Virtus Ortona seconda, sconfitta tra l’altro proprio domenica scorsa all’Esposito, è infatti a 13 punti con una gara in più, mentre l’Atessa è a +12 ma deve far visita all’Athletic.

I play off iniziano invece a diventare una chimera per l’Orsogna, che non è riuscito ad andare oltre lo 0-0 a Celenza sul Trigno, dove si registra il nono pareggio a reti inviolati del campionato, nella giornata che, con 12 reti, diventa la meno prolifica del girone B di Prima Categoria.

Il minuto di raccoglimento in memoria di Davide Astori prima di Trigno Celenza-Orsogna

Nella parte bassa della classifica sorridono Paglieta e San Vito 83. I primi, con una rete di Di Campli nella ripresa, superano con il minimo scarto il Roccaspinalveti. I sanvitesi invece inguaiano il Tre Ville, penultimo e atteso dagli impegni con Lanciano e Atessa.

Protagonista della gara del Verì è Manneh, che sigla la sua seconda doppietta stagionale (due domenica fa aveva realizzato una tripletta) e sale a 14 nella classifica marcatori: oltre ai battistrada Del Peschio e Vasiu, l’attaccante biancazzurro è l’unico tra i primi 16 marcatori del girone ad essere andato in rete oggi.




TUTTA LA XXIV GIORNATA: TABELLINI E CLASSIFICHE

CALENDARIO DI PRIMA CATEGORIA GIRONE B IN FORMATO PDF