Fresa, c’è anche per Ferrazzo per ritentare l’impresa salvezza




Il Fresa ritenta l’impresa: come l’anno scorso, dopo un avvio di stagione disastroso, i biancorossi corrono ai ripari con il mercato di dicembre per scongiurare il rischio retrocessione. I primi frutti dei recenti innesti si sono già visti domenica scorsa, con la vittoria di misura (la prima della stagione) ai danni del Tre Ville. Nel prossimo turno di campionato invece il Fresa sarà ospite dell’Athletic Lanciano all’Enrico Esposito.

Ferrazzo in campo contro la Marcianese l’anno scorso al Biondi; alle sue spalle Niki Rositi

Per ritoccare la squadra di Fresagrandinaria, dopo Emanuele Mirolli e Mattia Ruzzi arrivati dall’Atletico Cupello in smobilitazione, è arrivato anche l’attaccante Domenico Ferrazzo, classe 1991, che ha lasciato lo Scerni dopo due stagioni e mezzo e oltre 30 reti. Il club biancorosso ha invece svincolato dopo meno di un mese i tre pugliesi Francesco e Onofrio Arsale e Leonardo Carella, e l’attaccante Angelo di Stefano, sceso sei volte in campo in questo scorcio iniziale di stagione.

L’esultanza dei fresani dopo il gol vittoria domenica scorso contro il Tre Ville

Anche l’anno scorso il Fresa era partito malissimo: ultimo fino a dicembre, per ben sette giornate a zero punti. Determinanti sono poi stati i ritorni di Gabriele Ottaviano dal Vasto Marina e di Admir Vasiu da Roccaspinalveti, che con 9 reti dopo le 8 con i biancoverdi ha trascinato i fresani ai play out, passati con successo in casa ai danni dei vastesi del Real Porta Palazzo.



STATISTICHE E PARTITE DEL FRESA
CALCIOMERCATO NEL GIRONE B DI PRIMA CATEGORIA

Questa voce è stata pubblicata in Stagione 2017-2018 e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.