Atessa a -2 dal Lanciano, risalgono Vasto e Scerni, zona Cesarini decisiva per Rocca e Tollese

Il Comunale di Celenza sul Trigno dove oggi l’Atessa Mario Tano si è imposto 0-2

Missione compiuta per l’Atessa Mario Tano: i rossoblù capitalizzano al massimo il passo falso del Lanciano nell’anticipo a Ortona, e accorciano a -2 dalla capolista. A Celenza sul Trigno a sbloccare il risultato è Sciarrino, che in un’azione di contropiede dialoga con Barry e segna.




Con il Trigno Celenza che resta in dieci poco dopo lo svantaggio, per l’Atessa la strada è in discesa: il raddoppio lo sigla al rientro in campo Del Roio, che dopo Sciarrino è il miglior marcatore della squadra di Farina: cross di Spinelli dalla tre quarti e deviazione vincente di sinistro.

Biancorossi e sanvitesi schierati a centrocampo prima dell’incontro alla Marina di Vasto

Alle spalle di atessani e ortonesi sale il Vasto Marina, che con due reti nel secondo tempo batte il San Vito 83. In avvio di ripresa sblocca su rigore Vasiu; chiude i conti in contropiede nei minuti di recupero Madonna, uno degli arrivi della “rivoluzione” di dicembre che, in casa biancorossa, ha fatto registrare ben undici movimenti in entrata e nove in uscita.




Il quarto posto dei vastesi però al momento è solo virtuale: in settimana infatti è atteso il 3-0 a tavolino di Athletic LancianoAtletico Cupello, al secondo forfait consecutivo e prossimo al ritiro. Con il comunicato di giovedì i rossoneri riceveranno i tre punti d’ufficio e guadagneranno una posizione nella griglia play off. Nel frattempo questo pomeriggio la formazione di Pasquini ha ovviato alla mancata partita con un’amichevole in famiglia.

Orsogna e Roccaspinalveti si preparano al fischio d’inizio sul terreno di Castel Frentano

Di fatto sono quindi a 4 lunghezze dai play off Scerni e Orsogna. I rossoblù sono tornati alla vittoria che mancava dal 12 novembre (0-1 a Celenza nella decima giornata): ne fa le spese il Paglieta, alla seconda sconfitta di fila dopo una serie utile di sei gare: a decidere la partita, con un gol per tempo, sono Farina ed Erragh.




Gli orsognesi invece, in vantaggio di due reti fino a 5’ dal novantesimo, hanno subito la rimonta del Roccaspinalveti nei minuti finali, conclusa con la prima rete in biancoverde di Costantini, che ha siglato il definitivo 3-3. Da segnalare che Di Nardo dell’Orsogna ha segnato l’unica doppietta di giornata.

Il dopo partita dei giocatori della Tollese che festeggiano la vittoria in extremis sul Fresa

Finale di gara rocambolesco anche a Tollo, dove i padroni di casa agguantano in extremis il secondo successo consecutivo, che consente un bel balzo in avanti lontano dai play out. A metà ripresa il primo gol dell’ex Scerni Ferrazzo con la maglia del Fresa porta in vantaggio gli ospiti; la Tollese però pareggia allo scadere con Scarinci, e firma il sorpasso in pieno recupero con Gningue, anch’egli acquisto di dicembre alla prima rete con la sua nuova squadra.

IL CALENDARIO DI PRIMA CATEGORIA GIRONE B IN FORMATO PDF

TUTTA LA SEDICESIMA GIORNATA

Giudice sportivo, dieci squalificati e due società multate dopo l’ultima di andata




Dopo l’ultima giornata di andata il giudice sportivo ha squalificato per due turni il capitano dell’Athletic Lanciano, Stefano Di Girolamo, «per offese all’arbitro a fine gara». I rossoneri nel prossimo turno di campionato dovranno fare a meno anche di Mauro Casalanguida, fermato un turno per recidiva in ammonizione.

Nel girone B di Prima Categoria stop di una giornata anche a Marco Caldi e Dino Di Campli (Paglieta), Tommaso Luciano e Bruno Sferrella (Orsogna), Francesco Toppeta (San Vito 83), Andrea Pollutri (Scerni), Tiberiu Kiss (Tollese), Donato Di Pardo (Trigno Celenza). Sono in diffida Simone Annibali (Fresa), Yuri Cancellier (Paglieta) e Simone Serafini (Trigno Celenza).

Stefano Di Girolamo dell’Athletic Lanciano

Per quanto riguarda dirigenti e tecnici, è stato sanzionato con l’inibizione a svolgere ogni attività in seno alla Federazione fino al 3 gennaio il dirigente dell’Athletic Lanciano Gianni Fiorillo; fino alla stessa data è stato squalificato il tecnico della Tollese, Massimo La Barba.

Due infine le società del girone B multate: lo Scerni con 250 euro «per gravi intemperanze nei confronti di un calciatore avversario di un proprio tifoso, che entrava indebitamente, durante la fine del primo tempo, all’interno dell’impianto di gioco»; l’Athletic Lanciano con 20 euro «per assenza di forza pubblica o mancata esibizione della richiesta».



PROSSIME PARTITE
Recuperi (7 gennaio)

Scerni-San Vito 83
Tre Ville-Atletico Cupello
Prima di ritorno (14 gennaio)
Il prossimo turno di campionato
Trigno Celenza-Atessa Mario Tano
Athletic Lanciano-Atletico Cupello
Tollese-Fresa
Virtus Ortona-Lanciano
Scerni-Paglieta
Orsogna-Roccaspinalveti
Vasto Marina-San Vito 83
riposa Tre Ville

IL CALENDARIO DEL GIRONE B IN PDF

 

Respinto il ricorso dei cupellesi, ok al 2-2 col Fresa: nella “velina” mancava l’ingresso di un under

Il giudice sportivo ha respinto il reclamo dell’Atletico Cupello, che chiedeva la vittoria a tavolino per la partita della 13esima giornata contro il Fresa per la violazione della regola sull’impiego dei fuori quota: la Federazione ha quindi omologato il 2-2 maturato sul campo.



In Prima Categoria, come noto, bisogna avere in campo almeno un calciatore nato dal 1995 in poi e uno dal 1996 in poi. Nella partita in questione i fresani hanno iniziato la gara con tre ’97 (Danilo Cieri, Dijbril Silla e Alfredo Ottaviano), due dei quali sostituiti da un “over”, e uno da Riccardo Ottaviano, classe 2001.



Nella “velina” consegnata dall’arbitro a fine gara alle due società non era stato però appuntato un quarto cambio, presente invece nel rapporto arbitrale visionato dal giudice sportivo: al 40’ infatti, contemporaneamente all’uscita di Alfredo Ottaviano (1997) per Fabio Delle Donne (1984), c’è stata anche la sostituzione di Matteo Delle Donne (1984) con Donato Di Cesare (1999), senza che venisse ripreso il gioco. I biancorossi quindi non sono mai rimasti in campo senza almeno due fuori quota.

Un formazione del Fresa

Il giudice sportivo nel girone B di Prima Categoria




Nel girone B di Prima Categoria il giudice sportivo ha fermato per un turno Ambrogio Campanella dell’Orsogna, Moreno Fanaro del Roccaspinalveti, Ernesto Marcovicchio e Vincenzo Travaglini del Vasto Marina. I due vastesi sconteranno la squalifica in occasione della prima giornata di ritorno, in quanto i biancorossi domenica osservano il turno di riposo.

Dopo le ammonizioni ricevute nell’ultima giornata sono invece diffidati Gianmarco Terpolilli (Fresa), Dino Di Campli (Paglieta), Giuseppe Lupo (Scerni), Matteo D’Eusanio (Tollese), Valerio D’Ovidio (Tre Ville), Enrico Michilli (Trigno Celenza), Mattia Nocciolino (Vasto Marina) e Stefano Fedele (Virtus Ortona).

Per quanto riguarda allenatori e dirigenti, sono stati fermati fino al 20 dicembre il presidente dello Scerni Roberto Lazzaro, e i tecnici del Vasto Marina, Luigi Ascatigno, e del San Vito 83, Gianluca Staniscia.



Il Roccaspinalveti è stato multato con 50 euro «perché, nel corso del secondo tempo, un proprio sostenitore entrava indebitamente all’interno dell’impianto di gioco e sostava davanti agli spogliatoi, protestando contro l’arbitro, senza conseguenze», scrive il giudice sportivo nel comunicato, «sanzione limitata per fattiva collaborazione da parte del capitano».

Infine nell’ultima giornata di andata viene anticipata a sabato alle 15:30 la gara tra Virtus Ortona e San Vito 83, mentre la partita tra Orsogna e Paglieta si gioca a Canosa Sannita.

IL CALENDARIO DEL GIRONE B IN PDF

Fresa, c’è anche per Ferrazzo per ritentare l’impresa salvezza




Il Fresa ritenta l’impresa: come l’anno scorso, dopo un avvio di stagione disastroso, i biancorossi corrono ai ripari con il mercato di dicembre per scongiurare il rischio retrocessione. I primi frutti dei recenti innesti si sono già visti domenica scorsa, con la vittoria di misura (la prima della stagione) ai danni del Tre Ville. Nel prossimo turno di campionato invece il Fresa sarà ospite dell’Athletic Lanciano all’Enrico Esposito.

Ferrazzo in campo contro la Marcianese l’anno scorso al Biondi; alle sue spalle Niki Rositi

Per ritoccare la squadra di Fresagrandinaria, dopo Emanuele Mirolli e Mattia Ruzzi arrivati dall’Atletico Cupello in smobilitazione, è arrivato anche l’attaccante Domenico Ferrazzo, classe 1991, che ha lasciato lo Scerni dopo due stagioni e mezzo e oltre 30 reti. Il club biancorosso ha invece svincolato dopo meno di un mese i tre pugliesi Francesco e Onofrio Arsale e Leonardo Carella, e l’attaccante Angelo di Stefano, sceso sei volte in campo in questo scorcio iniziale di stagione.

L’esultanza dei fresani dopo il gol vittoria domenica scorso contro il Tre Ville

Anche l’anno scorso il Fresa era partito malissimo: ultimo fino a dicembre, per ben sette giornate a zero punti. Determinanti sono poi stati i ritorni di Gabriele Ottaviano dal Vasto Marina e di Admir Vasiu da Roccaspinalveti, che con 9 reti dopo le 8 con i biancoverdi ha trascinato i fresani ai play out, passati con successo in casa ai danni dei vastesi del Real Porta Palazzo.



STATISTICHE E PARTITE DEL FRESA
CALCIOMERCATO NEL GIRONE B DI PRIMA CATEGORIA

Calciomercato: ancora partenze dall’Atletico Cupello, si rinforzano Fresa e Vasto Marina

L’Atletico Cupello continua a perdere pezzi: anche il difensore Giuseppe Fiermonte (1994, 9 presenze) lascia i rossoblù per passare al Vasto Marina, come nei giorni scorsi avevano fatto Giuseppe Luciano ed Eriberto Ottaviano. Lascia i rossoblù anche il capitano Cesare Del Bonifro (1987) che va al Casalbordino, capolista del girone B di Promozione.



Il difensore Mattia Ruzzi (1988, 12 partite/2 gol) e il centrocampista Emanuele Mirolli (1986 (11/4) tornano invece al Fresa, club nel quale hanno già militato in passato. Vasto Marina, oltre ai tre ex rossoblù, ha preso inoltre il portiere Michele Melfi (1994) dal Termoli, terza forza del campionato di Eccellenza molisano.

CALCIOMERCATO NEL GIRONE B DI PRIMA CATEGORIA

I giocatori vastesi in campo domenica scorsa a Calenza

Fresa, tre squalificati e gara di Cupello non omologata

Il Fresa avrà tre giocatori squalificati nella gara interna della 14esima giornata con il Tre Ville: dopo l’incontro di domenica scorsa con l’Atletico Cupello sono stati infatti fermati per due turni Daniele Ottaviano, e per uno Alfredo Ottaviano e Matteo Delle Donne.



Inoltre il risultato della partita, finita 2-2, non è stato omologato, perché la società cupellese ha preannunciato reclamo per la violazione della regola dei fuori quota da parte dei biancorossi: la Figc si pronuncerà nei prossimi giorni.



Oltre ai tre fresani, il giudice sportivo ha squalificato per una giornata anche l’orsognese Giuseppe Lasalandra, espulso sabato contro il Lanciano, e Alessio D’Adamo del Vasto Marina; va in diffida Moreno Del Roio dell’Atessa Mario Tano; il presidente della Tollese Francesco Ciccotelli è stato sanzionato con l’inibizione fino al 20 dicembre.

Le partite della 14esim giornata
(domenica 10 dicembre 14:30)
Atessa Mario Tano-Orsogna (15:00)
Fresa-Tre Ville
Lanciano-Scerni
Paglieta-Tollese
Roccaspinalveti-Athletic Lanciano
San Vito 83-Trigno Celenza
Vasto Marina-Virtus Ortona (sabato 9)
riposa Atletico Cupello

IL CALENDARIO DEL GIRONE B IN PDF