Il Lanciano sbanca il Valle Anzuca: 1-4 al Villa 2015 per restare a punteggio pieno





VILLA 2015 1 Nardone, Galasso, Iaciancio (1’ st Postiglione), Santarelli, Casati (30’ st Ciarlitto), Proterra, Ciampoli (20’ st Ferrari), Di Mascio, Vatavu, Ferri, Scarpa (1’ st Peca). A disposizione: Rattenni, Lotti, Lanaro, Zolfanelli, Colonnello. Allenatore: Marco Antinucci
LANCIANO 4 Perri, Boccanera (38’ st Trisi), De Santis (5’ st Mastronardi), Avantaggiato (21’ st Verna), Scudieri, Natalini, Quintiliani, Petrone, Tarquini (42’ st Malvone), Di Gennaro (15’ st Cianci), La Selva. A disposizione: Di Vincenzo, Serrapica, Quacquarelli, Sardella. Allenatore: Alessandro Del Grosso
RETI 7’ pt Petrone (L), 12’ pt Scarpa (V), 23’ pt Quintiliani (L), 34’ pt e 36’ st Tarquini (L)
ARBITRO Manuel Marchetti dell’Aquila (segnalinee Scipione e Di Carlantonio)
NOTE ammoniti Vatavu, Santarelli, Di Mascio, Postiglione, Galasso e Casati del Villa 2015; angoli 3-3; recupero 2’ pt 0’ st; osservati due time out al 23’ pt e 32’ st; spettatori 220 circa in maggioranza ospiti

Villa 2015 e Lanciano a centrocampo

Il Lanciano continua la marcia in testa alla classifica del girone B di Promozione con la terza vittoria consecutiva e seconda esterna. A farne le spese è il Villa 2015, che soprattutto nel primo tempo ha dato non poco filo da torcere ai rossoneri. I frentani inizialmente hanno sofferto l’aggressività e il pressing dei padroni di casa, che hanno impedito all’undici di manovrare con continuità oltre la metà campo.

Pur dando poco spettacolo, il Lanciano riesce tuttavia ad andare subito in vantaggio. Un tiro di La Selva viene deviato in angolo, lo stesso La Selva va alla bandierina e indovina la traiettoria per l’inzuccata vincente di Petrone. Al 12’ però arriva subito il pari: Perri respinge una conclusione di Vatavu da sinistra, e sugli sviluppi dell’azione la palla arriva a Scarpa che da centro area la mette nell’angolino alla destra del portiere.




Al 21’ imperiosa discesa di Boccanera sulla destra, triangolo con Tarquini e palla nuovamente all’attaccante del Lanciano che sfiora il palo alla destra di Nardone. Al 23’ Quintiliani riporta in vantaggio i frentani: combinazione tra Di Gennaro e Tarquini, con quest’ultimo che arriva sul fondo e da destra fa filtrare la palla che Nardone smanaccia e il 7 rossonero infila nel sacco.

Gli ospiti rischiano al 31’, quando Scudieri tenta il pallonetto su Vatavu, ma il centravanti dei biancorossi (oggi in tenuta gialla) gli soffia la palla e va alla conclusione che fortunatamente finisce sulla traversa. Il centrale difensivo è però decisivo in positivo tre minuti dopo: Quintiliani calcia dalla tre quarti una punizione in area, il traversone a spiovere finisce proprio a Scudieri sul secondo palo, che confeziona l’assist per il gol di Tarquini, rapido ad anticipare l’intervento di Nardone.

Un’azione d’attacco dei frentani nel primo tempo

Il Villa non sta a guardare, ma quando va a stringere le conclusioni a rete sono sempre fuori dallo specchio della porta. Prima dell’intervallo il Lanciano va di nuovo vicinissimo al gol con un palo pieno centrato da La Selva. Si comincia la ripresa con i padroni di casa che aggiustano la mira: al 2’ e al 3’ Perri viene impegnato da Vatavu prima e da Peca poi.

Nel corso del secondo tempo i ritmi scendono e i frentani si giovano delle squadre allungate e degli spazi che aumentano in attacco. Al 21’ Petrone si accentra e con un cross morbido invita Quintiliani alla deviazione di testa, che però è debole e fuori bersaglio. L’ingresso di Cianci sull’esterno aumenta l’incisività degli ospiti, e proprio da Cianci nasce il quarto gol: spunto sulla destra, palla in orizzontale con velo di Tarquini e assist verticale di La Selva per Tarquini, che a tu per tu batte Nardone per la quarta volta.




L’ex allenatore della Virtus Carmine Gautieri sulla tribuna del Valle Anzuca, dove oggi ha seguito la partita del Lanciano

Questa voce è stata pubblicata in Stagione 2018-2019 e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.