Archivi tag: Pierluigi Scudieri

Scudieri lascia il Lanciano

Scudieri con la fascia da capitano nell’amichevole di sabato scorso con lo ScafaPassocordone

Pierluigi Scudieri non è più un giocatore del Lanciano: dopo una settimana di ritiro e la prima amichevole disputata sabato scorso, il difensore centrale lascia la società rossonera di comune accordo con il club. Nelle ultime due stagioni Scudieri, classe 1990 originario di Napoli, ha giocato coi frentani 66 gare ufficiali tra Prima Categoria, Promozione, Coppa Italia di Promozione e Coppa Mancini, realizzando 4 reti nel primo anno e 2 nel secondo.




In queste due annate è stato uno degli elementi sui quali il tecnico Alessandro Del Grosso ha fatto maggiore affidamento: su 66 partite è infatti partito dalla panchina solo in due gare di Coppa, mentre ha ricevuto complessivamente appena 4 sostituzioni. Sempre in campo dal primo all’ultimo minuto in Prima Categoria, in Promozione è stato il giocatore del Lanciano più impiegato per numero di gare (42) e il secondo per minuti giocati (3.629 contro i 3.681 di Natalini).




La maglia 2018-2019 del Lanciano ispirata al ’68: una tradizione che va dagli anni ’30 alla Serie B





Il Lanciano 2018-2019 tornerà in campo con una divisa a strisce rossonere larghe, come era avvenuto l’ultima volta nei primi campionati di Serie B. A ispirare le divise presentate questa sera nell’ex Casa di conversazione sono state però le casacche della Pro Lanciano di fine anni ’60.

Di Vincenzo, La Selva e Scudieri con le divise del Lanciano 2018-2019

L’intento è infatti quello di celebrare i 50 anni dalla vittoria del torneo di Prima Categoria 1967-68, poiché a distanza di mezzo secolo i rossoneri sono tornati a vincere un campionato che si chiama Prima Categoria, pur essendo quella del ’68 una competizione di tutt’altro livello, in quanto all’epoca era la massima divisione regionale dalla quale si passava in Serie D.

Una formazione della Pro Lanciano che posa prima di un incontro allo stadio appena inaugurato

La maglia con le strisce molto larghe, praticamente una nera centrale con due rosse ai lati e ulteriori due nere che girano sui fianchi, riportano comunque a una tradizione ben più antica. Per trovare la prima volta i rossoneri che indossano una casacca con questo disegno bisogna risalire infatti alla fine degli anni ’30.

Giuseppe Giannattasio in divisa rossonera nel 1939

In particolare la casacca a bande larghe fu vestita da quel Lanciano passato alla storia come “i ragazzi di Baccilieri”: nei tornei ufficiali tra il 1937, e poi anche fino alla Serie C 1940-41, i calciatori frentani avevano appunto una divisa simile a quella che il Lanciano proporrà nel prossimo campionato di Promozione.



Scudieri dopo Lanciano-Fresa: «Al di là degli 8-0 pensiamo che la seconda è a 3 punti»





«Non sono contento del nostro inizio ma mi è piaciuta la reazione che abbiamo avuto, specie nel secondo tempo: sedici gol segnati nelle ultime due partite sono un bel bottino, bisogna continuare così e migliorare i piccoli errori che commettiamo»: questo il commento a caldo del vicecapitano rossonero Pierluigi Scudieri al termine della vittoria per 8-0 sul Fresa.

«La testa ora è già a Cupello», prosegue il difensore, «dove cercheremo a tutti i costi un’altra vittoria, provvedendo ad approcciare meglio anche l’inizio di gara che oggi ha lasciato a desiderare: ragioniamo partita dopo partita e, al di là degli 8-0, rimaniamo con i fari puntati su questo campionato e su questa categoria».




«Quello che verrà nei prossimi anni non è un problema del momento, ma la cosa più vicina oggi è la seconda in classifica che dista solo 3 punti», sottolinea Scudieri, «quindi tutto questo divario evidentemente non c’è: le squadre attrezzate ci sono, e quelle che lo sono meno sopperiscono ai limiti tecnici con un grande agonismo, come abbiamo visto in questa prima parte di stagione».

«Il gol sotto la Sud è stata una grande emozione», conclude il difensore, oggi alla prima rete stagionale, «peraltro approfitto per esprimere la mia contentezza a nome della squadra per la curva finalmente riunita: anche dal campo si percepisce un’altra spinta».




L’ARTICOLO SU LANCIANO-FRESA
IL CALENDARIO DI PRIMA CATEGORIA GIRONE B IN FORMATO PDF
TUTTA L’OTTAVA GIORNATA

Scudieri: «Vicinanza dei tifosi stimolo enorme, Lanciano vive di “pane e pallone”»

Il difensore rossonero in sala stampa: se non subiamo gol stiamo facendo bene il nostro lavoro; felice quando i compagni di reparto vanno in rete


Pierluigi Scudieri, cosa pensa della particolare vena realizzativa della difesa accompagnata da una grande impenetrabilità?
«Il nostro mestiere è non prendere gol e lo stiamo facendo bene. Sul fatto di segnare dico che non interessa tanto chi va in rete, quanto portare i 3 punti a casa. Poi ovviamente se a fare gol è un compagno di reparto non possiamo che essere felici per lui».




Una gara corretta, caratterizzata da un po’ di nervosismo nel finale: come commenta i “colpi proibiti” rifilati dal San Vito?
«Certe cose bisognerebbe evitarle, nessuno di noi si vuole fare male. D’altra parte capisco un po’ di nervosismo degli avversari, ma quando si perde è così. L’episodio capita, l’importante è che tutto finisca lì: fa parte del gioco».

Il fermento in città, riscontrato dalla massiccia presenza allo stadio, dimostra un grande attaccamento da parte del tifo rossonero nonostante la categoria. Se lo aspettava?
«Tutti noi siamo venuti a Lanciano pensando di fare tutt’altra categoria. Questo non è accaduto, ma il gruppo si è compattato e ha deciso di rimanere in blocco. La scelta è stata fatta perché questa è una grande piazza, una città che vive di “pane e pallone” e che è stata per un anno senza calcio. Lanciano merita palcoscenici decisamente più alti: lo stadio pieno è la dimostrazione di tutto questo, e sapevamo che avremmo trovato un pubblico vasto ed esigente».




Questo fattore vi trasmette una certa pressione?
«Pressione sì, ma positiva. Qua sei un giocatore 24 ore su 24, e questo ti dà degli stimoli enormi che la domenica ti portano a fare di tutto per non sbagliare e per dare il massimo per questa maglia».

In tre partite oggi avete ricevuto il primo cartellino giallo come squadra. Puntate al raggiungimento del premio disciplina?
«Non è una questione di premi. Il fallo tattico ci può stare, quindi l’ammonizione può arrivare e fa parte del gioco, così come l’espulsione. Le poche sanzioni sono dovute al nostro atteggiamento: noi stiamo sempre “sul pezzo”, e se l’atteggiamento è questo difficilmente si sbaglia».

LA PARTITA DEL LANCIANO COL SAN VITO 83
IL CALENDARIO DI PRIMA CATEGORIA GIRONE B IN FORMATO PDF
TUTTA LA TERZA GIORNATA

Scudieri: «Qui per scalare campionati che non ci competono»

«Scendiamo in campo sempre per vincere e per portare a casa il massimo dei punti: ci aspettano tutti e dobbiamo dimostrare partita dopo partita il nostro valore»: è quanto dichiara il difensore del Lanciano, Pierluigi Scudieri, in un’intervista sulla pagina Facebook ufficiale del club alla vigilia della sfida con il San Vito 83, in programma domenica alle 15:30 allo stadio Biondi.




«La squadra sta lavorando bene, e giorno dopo giorno troviamo sempre di più la nostra identità», continua Scudieri, «non è facile mettere in campo undici persone in una categoria che non conoscevamo: tutti pensavamo di fare un altro campionato, ma ora siamo qui ed è qui che dobbiamo mettere il massimo dell’impegno per conquistare il risultato».

«La categoria non ci spaventa ma non è comunque facile passare da un ecceso all’altro», sottolinea il difensore rossonero, «sono però felice che il gruppo abbia deciso di rimanere compatto: ha dato una risposta da vero gruppo, e siamo qui per scalare campionati che non competono né a noi né alla società».




Arbitri e partite della terza giornata
(domenica primo ottobre 15:30)
Atessa Mario Tano-Vasto Marina (sabato 30) Emanuele Varanesa di Chieti
Atletico Cupello-Orsogna Francesco Mascitelli di Lanciano
Fresa-Scerni Riccardo D’Adamo di Vasto
Lanciano-San Vito 83 Alessio Speziale di Pescara
Paglieta-Virtus Ortona Benedetta Bologna di Vasto
Roccaspinalveti-Trigno Celenza Antonio Diella di Vasto
Tre Ville-Tollese Jacopo Fabrizio di Vasto
riposa Athletic Lanciano

IL CALENDARIO DI PRIMA CATEGORIA GIRONE B IN FORMATO PDF

Colpo grosso del Lanciano: accordo col difensore centrale Scudieri

Sei stagioni di Serie D, una di Eccellenza e due di C2: questo il curriculum di Pierluigi Scudieri, difensore centrale nato a Napoli nel 1990, fresco di ingaggio da parte del Lanciano per la prossima stagione. Un vero e proprio top player per la Promozione nella quale spera di essere ripescato il club rossonero.




Scudieri ha iniziato l’ultima stagione al Verbania, in Serie D, ma a dicembre si è trasferito al Civitavecchia, che ha concluso al terzo posto il girone A dell’Eccellenza laziale, mancando per un punto l’accesso agli spareggi nazionali per la D.

Scudieri intervistato su Campobasso Calcio Channel nel 2015

In precedenza il neorossonero aveva militato per ben quattro stagioni nel Campobasso: 2010-2011 e 2011-2012 in C2, 2013-2014 e 2014-2015 in D. In “quarta serie” ha giocato anche con Savoia, Matera, Atletico Trivento e Pro Vasto.




Quello di Scudieri è il quinto ingaggio annunciato dal presidente Fabio De Vincentiis negli ultimi sette giorni dopo quelli degli attaccanti Alessandro Tarquini e Lorenzo Sardella, e dei centrocampisti Antonio Petrone e Diego Ballanti.

Il difensore con il ds Antonio Paciarella mentre firma per il Lanciano