Trattativa con Del Grosso per la panchina del Lanciano

Alessandro Del Grosso è il nuovo obiettivo del Lanciano per la panchina rossonera. Ex difensore di Bari e Salernitana in A, 45 anni ad agosto, Del Grosso ha incontrato la dirigenza della società frentana. È infatti sfumata la pista che portava a Silvio Paolucci, tecnico tollese con il quale pure era stata intavolata una trattativa, ma che nei giorni scorsi ha declinato l’invito.

De Vincentiis presenta Del Grosso a Francavilla (foto da Sportag.it)

Del Grosso conosce bene il presidente Fabio De Vincentiis: è stato il primo allenatore che ha portato al Francavilla nel 2014, dove era stato anche calciatore tra il 1991 e il 1993. Coi giallorossi l’ex terzino si è piazzato al quarto posto nel campionato di Eccellenza, perdendo poi i play off regionali.




L’anno scorso Del Grosso è stato invece all’Olympia Agnonese, arrivando al quinto posto nel girone F di Serie D, miglior piazzamento nella storia del club granata, che è valso la qualificazione ai play off. Ad Agnone tra l’altro ha avuto come collaboratore Alessandro Spinoglio, lancianese che ha lavorato anche nello staff di Roberto D’Aversa alla Virtus.

Del Grosso con lo staff ad Agnone: alla sua destra Spinoglio (da Eco dell’Alto Molise)

Tra Francavilla e Agnone, Del Grosso è stato anche alla Virtus: nel 2015-2016 gli è stata infatti affidata la panchina dei Giovanissimi nazionali. Da calciatore invece ha militato per tre stagioni in A, con Bari e Salernitana.




Nel club granata ha avuto Drazen Bolic compagno di squadra, e nel 1997-98 ha vinto il campionato cadetto. Della sua militanza a Salerno, va ricordato un gol memorabile segnato a San Siro contro il Milan nella stagione 1998-99.


Al minuto 1:05 il gol di Del Grosso a San Siro

 

In B Del Grosso ha giocato inoltre con Catania, Catanzaro e Napoli; in C, oltre che col Francavilla, con Avellino, Avezzano, Celano, Chieti, Pisa, Martina Franca, Teramo e Val di Sangro. Ha smesso nel 2009-2010, chiudendo la carriera con la Renato Curi Angolana in D, società nella quale ha poi ricoperto il ruolo di direttore sportivo.