Lanciano 6
Virtus Rocca San Giovanni 0

Tano; Boccanera (1’ st Giancristofaro), Scudieri, Natalini (1’ st Ballanti), De Santis (15’ st Nativio); Petrone (10’ st Cotellessa), Quintiliani (5’ st Rullo), Shipple; Val (6’ st La Morgia); Tarquini (1’ st Di Gennaro), Sardella (1’ st Cianci). Allenatore: Alessandro Del Grosso
Di Campli (15’ st Flaminio); Saltarella, Gikaj (1’ st Bosco), De Santis (1’ st Di Matteo), Alfino; Ciccocioppo (1’ st D’Angelo), Bah, Giardino (1’ st Pinotti), D’Amario (1’ st Scopinaro); D’Addario, Dav. Nenna (1’ st Dan. Nenna). Allenatore: Pio Fiore Di Vincenzo




ARBITRO Domenico Delli Pizzi (preparatore dei portieri del Lanciano)
RETI 10’ pt Sardella, 23’ e 26’ pt Tarquini, 2’ e 19’ st Cianci, 34’ La Morgia
NOTE Tempi da 35’; angoli 6-0; recupero 1’ pt 0’ st; spettatori 200 circa

La prima amichevole estiva ha dato l’idea di quello che sarà il Lanciano 2017-2018: Del Grosso, nella “sgamabata” con la Virtus Rocca San Giovanni (Seconda Categoria), ha schierato i suoi con il 4-3-1-2, con l’argentino Val trequartista e Quintiliani regista basso davanti alla difesa.




Scontata la coppia di centrali difensivi formata da Scudieri e Natalini, con Ballanti prezioso jolly, e Boccanera terzino destro. Nella mediana a tre Quintiliani è stato affiancato da Shipple a sinistra e Petrone a destra, mentre nei due tempi in attacco il tecnico ha alternato le coppie Sardella-Tarquini e Di Gennaro-Cianci.

Il fischio d’inizio di Lanciano-Virtus Rocca

Scontato il risultato, che ha visto i rossoneri andare tre volte per tempo a segno. Sul versante roccolano però si è visto un Di Campli in grande spolvero: l’ex portiere della Marcianese ha sventato una decina di chiare occasioni da rete, spesso a tu per te con gli avanti avversari. In campo con i roccolani di Di Vincenzo anche altri due ex Marcianese: Bah e Scopinaro, anche se quest’ultimo potrebbe presto ricevere una chiamata da una squadra di categoria superiore.




Al fischio d’inizio Del Grosso propone una partenza “alla Zeman”, con quasi tutta la squadra schierata sulla linea di centrocampo, pronta all’assalto. Il primo affondo si conclude infatti con un palo di Boccanera. Sardella apre invece le marcature ribattendo in rete un suo tiro respinto da Di Campli. Tarquini raddoppia al 23’ su assist di Sardella, e firma il tris poco dopo servito da Val. Alla mezzora l’attaccante rossonero centra anche la traversa.

Una fase del secondo tempo della partita

Nella ripresa uno dei più vivaci è Cianci, che infatti segna due volte, prima che il giovane La Morgia fissi il risultato sul 6-0. A rendere però meno pesante il risultato sono sempre gli interventi di Di Campli, oltre a qualche “peccato di mira” dei rossoneri. L’unico intervento di Tano è invece un tiro centrale di Bah bloccato dal portiere rossonero.