Lanciano, quattro reti al Tre Ville per tenere a distanza l’Atessa

LANCIANO-TRE VILLE 4-0 (1-0)
DOMENICA 12 NOVEMBRE 2017 – 14:30 – GUIDO BIONDI DI LANCIANO
Rossetti, Boccanera, Giancristofaro, Quintiliani, Scudieri, Natalini, Shipple (37’ Rullo), Petrone (41’ st La Morgia), Cianci, Di Gennaro (23’ st Tarquini), Sardella (14’ st Val). A disposizione: Di Vincenzo, Zela, De Rentiis. Allenatore: Alessandro Del Grosso
De Julis, Kossiakov, Marfisi, Mezzanello, Di Campli, Bettoli, D’Intino (23’ pt Peri), Romano (43’ Ciancio), Memmo (40’ st Chirurgi), D’Ovidio (25’ st Primomo), Tritapepe (37’ st Pagnotta). A disposizione: Di Pendima, Bomba. Allenatore: Antonio Bucci
ARBITRO Ennio Torricella di Vasto
RETI 41’ pt autorete Marfisi, 12’ st Sardella, 35’ st Cianci, 39’ st autorete Bettoli
NOTE Ammoniti Scudieri e Quintiliani del Lanciano, Primomo del Tre Ville; angoli 5-0; recupero 2’ pt 0’ st; spettatori 600 circa

Lorenzo Sardella

Serve un’autorete al Lanciano per sbloccare a fine primo tempo il risultato contro un Tre Ville combattivo e ben abbottonato, anche se la squadra di Bucci si giova anche di una partenza decisamente sottotono dei rossoneri, e della cattiva mira degli attaccanti che si divorano un paio di gol fatti.

Fatto sta che la formazione di Del Grosso ci mette un po’ a carburare, come già avvenuto in altre occasioni con avversari sulla carta più abbordabili. Le prime due occasioni sono addirittura degli ospiti, con conclusioni fuori dallo specchio di D’Intino al 2’ e al 6’.




Al 6’ però c’è anche la prima palla-gol gettata alle ortiche da Di Gennaro: liscio della difesa e da due passi il capitano spara fuori. Al 16’ De Julis in uscita sbatte su Marfisi, la palla finisce sui piedi di Sardella che sfiora il palo. Sull’altro fronte al 17’ una punizione di Marfisi centrale viene bloccata facilmente da Rossetti.

Intorno alla mezzora il Lanciano inizia a essere arrembante, e schiaccia il Tre Ville. Su un disimpegno errato al 26’ Cianci si trova il pallone tra i piedi, ma manda alto dal limite dell’area piccola. Un minuto dopo un corner di Sardella impatta direttamente sull’incrocio dei pali, pallone a di Quintiliani e parata da De Julis, e ulteriore tap in di Scudieri respinto da un difensore.

Filippo Boccanera

Al 29’ De Julis si oppone a Shipple al termine di un’azione personale della mezzala rossonera, e un minuto dopo è Cianci a fare la barba al palo. Il vantaggio arriva al 41’: azione ancora di Cianci sulla destra, cross basso e sfortunata deviazione di Marfisi che inganna il proprio portiere.

Due minuti prima del riposo il Lanciano manca il raddoppio con due azioni speculari: Sardella entra in area sulla sinistra e serve Cianci che a porta vuota spedisce sopra la traversa; subito dopo azione di Cianci da destra, che appoggia a Sardella e legno trasversale colpito in pieno.




Nella ripresa il Lanciano torna in campo più pimpante e, come spesso accade, si giova di una maggiore forma fisica. Dopo un tiro di Petrone dal limite e una punizione fuori bersaglio di Quintiliani, arriva il raddoppio firmato da Sardella: Petrone imposta per Cianci, che con un bel passaggio filtrante imbocca Sardella che va a firmare il 2-0.

Dopo un altro paio di conclusioni che non trovano lo specchio e un paio di parate di De Julis, arriva il tris: lo sigla Cianci ispirato da Petrone. A fissare il risultato è la seconda autorete della giornata, oltre che del campionato, nata da un malinteso del portiere gialloverde con Bettoli, sul quale De Julis rinvia facendo rimpallare la palla in rete.

Alex Cianci

Va così in archivio la nona vittoria stagionale del Lanciano, che tiene a -3 l’Atessa Mario Tano e si prepara alla stracittadina in programma nel prossimo turno di campionato: a breve sarà decisa la sede del derby, che potrebbe essere anche lo stadio Biondi.

TUTTA LA DECIMA GIORNATA

SCARICA IL CALENDARIO IN PDF