Del Grosso: «Buona prova con una bella squadra di D. Fuori quota? In campo chi è più in forma»





«Siamo ancora in fase di rodaggio, ma abbiamo fatto buone cose contro una squadra che a mio avviso si toglierà delle belle soddisfazioni in Serie D»: l’allenatore Alessandro Del Grosso commenta così la prova dei suoi nell’amichevole finita 0-0 con il Pineto, formazione che milita nel campionato interregionale.

«Dei miei mi è piaciuto l’approccio alla gara, anche se siamo stati un po’ lenti e macchinosi: dobbiamo migliorare ancora nella fluidità del gioco», sottolinea Del Grosso, «però la prova nel complesso è buona, considerando anche il calco che c’era e che veniamo da due settimane di carichi di lavoro: sono contento per quello che ho visto».

Del Grosso parla alla squadra dopo la partita col Pineto

Primo tempo più equilibrato e ripresa nella quale è emersa la differenza di categoria? «Sì, però va anche detto che nel corso del secondo tempo sono entrati in campo dei 2002», aggiunge il tecnico, «ed è un’altra cosa positiva che questi ragazzi abbiano l’opportunità di giocare e dimostrare il proprio valore».

Nei primi 45’ minuti il Lanciano è stato in campo senza uno dei fuori quota, schierando tra i pali Di Vincenzo, dopo l’intervallo sostituito da Scutti. La soluzione per gli “under” resta quella del portiere? «È sicuramente una delle soluzioni possibili ma non l’unica», risponde Del Grosso, «se il fuori quota starà in porta o in attacco dipende da loro: da chi è pronto e da chi sta più in forma».



Questa voce è stata pubblicata in Stagione 2018-2019 e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.